450 Shares 1337 views

Quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri? I partiti comunisti e liberali

Quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri? Ogni persona e scolaro che conoscono la storia del suo paese possono rispondere a questa domanda. Tutte le persone che hanno vissuto durante l'epoca sovietica possono facilmente rispondere a questa domanda, perché hanno vissuto in un momento in cui la separazione dei poteri non è stata riconosciuta.


Qual è il principio fondato sulla separazione dei poteri? Quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri?

La risposta a questa domanda può essere data molto più veloce se si comprende ciò che significa il principio dato.

Quindi, la separazione delle competenze consiste nel fatto che l'attività legislativa nello Stato deve essere svolta da organi legislativi, esecutivi e amministrativi, esecutivi e giudiziari da parte dei tribunali. Allo stesso tempo, tutti i corpi sono indipendenti, relativamente indipendenti e incontrollabili tra di loro.

La separazione dei poteri consiste nel garantire che tutti i poteri dello Stato siano distribuiti tra tutti i dipendenti statali. autorità. Ciò è fatto per impedire la concentrazione di tutti i poteri di un corpo, evitando così l'arbitrarietà e la disonestà nello Stato.

Avendo imparato la risposta a questa domanda, diviene molto più chiaro a tutti che l'ideologia nega il principio della separazione dei poteri.

L'URSS e il principio operativo in repubblica

Molto probabilmente, quasi tutti saranno in grado di rispondere a questa domanda: quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri.

Gli organi rappresentativi dello Stato. Il potere sovietico era i sovietici. Era la loro sovranità e caratterizzava la repubblica sovietica. Secondo la legge di base, i sovietici appartenevano a tutto il potere. Va notato che tutti gli altri corpi sono sotto il controllo dei Soviet.

Bisogna dire che la Repubblica Sovietica è stata costruita sul principio del centralismo democratico. Nell'Unione Sovietica non c'era parlamento: tutte le sue funzioni sono state svolte dai Soviet, così come dalle loro camere.

È altresì importante che nella Repubblica Sovietica non vi sia alcuna separazione tra enti locali di autogoverno , il potere. L'ultimo concetto in teoria, così come la pratica dell'URSS non lo era.

Sulla base di quanto sopra, è possibile rispondere a quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri. Fu il Partito Comunista che non sosteneva questo principio, poiché la repubblica era costruita sul principio del centralismo democratico. Nell'Unione Sovietica non esisteva alcun potere legislativo, esecutivo o giudiziario, come negli Stati post-sovietici.

Consiglio dell'Unione Sovietica

I consigli sono organi rappresentativi del potere, che sono stati scelti dalla popolazione per un certo periodo di tempo. Erano autorità assolute. I Sovietici erano contemporaneamente rappresentativi, legislativi, di controllo e di organi amministrativi.

Tutti i poteri sono stati rispettati dai Soviet stessi o dai corpi che li hanno creati. Va notato che assolutamente tutti i corpi che operavano nell'URSS erano sotto il controllo dei sovietici.

Nella Repubblica Sovietica c'erano sovietici di livelli più alti e bassi, ma non c'era differenza fondamentale e significativa tra loro, ma i più bassi erano sotto il controllo dei loro superiori. È altrettanto importante che i Soviet possa essere richiamato dai propri elettori in qualsiasi momento.

Conoscendo il sistema del potere dell'URSS, si può rispondere alla domanda, quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri.

Il Partito Liberale. Quale principio ha sostenuto?

Molte persone che vivevano nell'USSR sapevano che ideologia negava il principio della separazione dei poteri. Il Partito Liberale era dell'opinione che il compito principale dello Stato fosse quello di liberare la gente dalla povertà, per prevenire la discriminazione, la disonestà e l'ignoranza. Innanzitutto, i liberali proclamarono i diritti, così come le libertà di tutte le persone, del valore più alto. Essi erano del parere che l'economia non dovrebbe essere completamente concentrata nelle mani degli organi statali: i liberali erano desiderosi di un'economia di mercato libera. Dobbiamo anche dire che i liberali hanno combattuto per la legge civile e hanno anche cercato di ottenere l'assoluta parità di tutti i cittadini prima della legge.

È importante notare che il principio principale dei liberali era la limitazione dello Stato. Autorità, ma sostenevano la separazione dei poteri e credevano che questo fosse un segno della vera democrazia. Coloro che sostenevano i liberali credevano che le libertà ei diritti dei cittadini – questa è la cosa più importante. L'apparato statale e il principio di base del potere sono partiti per i liberali al secondo posto, dopo la persona, i suoi diritti, la libertà e l'immunità.

Il Partito Comunista

Molte persone possono rispondere facilmente alla domanda di quale ideologia ha negato il principio della separazione dei poteri. Il Partito Comunista ha negato questo principio, perché credeva che i Sovietici dovessero essere il solo corpo dello stato. Potenza, che esegue tutte le potenze. I comunisti credevano che il principio della separazione del potere fosse sbagliato, al contrario del principio del centralismo democratico – era lui il principale principio del Partito comunista.

Ogni persona che conosce e comprende i principi di diverse ideologie sa sicuramente come negare la separazione dei poteri. Fu il Partito Comunista che credeva che lo stato non dovesse aderire a questo principio. I comunisti credevano che il potere dovesse essere nelle mani dei Soviet, e dovrebbero essere l'unica autorità.