620 Shares 8887 views

A. Aleksin "il terzo in quinta fila": una sintesi. "In terzo luogo in quinta fila": recensioni

Sulla parete – una vecchia scuola foto. Il più comune, in bianco e nero. Per molti anni, lo scrittore Anatoly Aleksin guardò in ogni volto, in ogni destino, una volta impresso nella memoria eterna e insegnante avvenente seduta al centro, e gli studenti intorno a lei, in particolare in quelli che miracolosamente apparso in quinta fila … Chi sono ? La storia "Il terzo della quinta fila" (sintesi segue sotto) ci parla di questa bella e allo stesso tempo tragica storia.


caratteristiche narrative

Molte delle opere dello scrittore Anatoly Aleksin dedicati ai problemi dell'adolescenza, e narrativo in esse è effettuata a nome di questi stessi ragazzi. Essi agiscono nel ruolo di anti-eroe, al contrario – correre in soccorso, soprattutto gli adulti, per proteggerli da problemi a prendere il loro infantile ancora piuttosto fragile e fiducioso spalla, la loro responsabilità.

Ma la storia "Il terzo in quinta fila" (una sintesi dei sei capitoli dovrebbe essere) diversa dalle altre. Sembra che per la prima volta l'autore propone come il narratore non è un giovane e un vecchio insegnante di lingua e letteratura russa, che ha dedicato la sua vita a portare su e educare i bambini. Possiamo dire che Aleksin cambiare l'angolo, ma non l'oggetto di osservazione. E cosa è successo? Il risultato è stato inaspettato, ma prevedibile: la maturità dell'anima – la categoria non è l'età, ma morale. Si arriva alla verità anche da ragazzo, e non lo hanno bisogno per questa esperienza o conoscenza. E l'altro raggiunge solo quando una testa piena di capelli grigi. Ma tutte queste cose in ordine. Leggiamo il sommario: "Il terzo della quinta fila."

vecchia foto

Sopra la scrivania in camera Matveevna Fede appese molte foto. Queste erano le classi sbiadito immagine, in cui un insegnante anziano una volta ha insegnato lingua e letteratura russa, e in alcuni anche lavorato e l'insegnante di classe. Ricordava tutti i loro studenti, senza eccezione, e la mossa potrebbe chiamare i loro nomi.

Elizabeth, nipote di insegnante di quattro anni, ancora amava guidare il dito sulle fotografie in bianco e nero e chiedere che questo ragazzo è, il nome di questa ragazza. Ma soprattutto le piaceva un ragazzo dai capelli rossi – Vanya Belov. Perché? L'autore non dà una risposta diretta. Il lettore è invitato a trovarlo, lo sento. E poi ha aperto l'essenza del prodotto "terzo in quinta fila", una sintesi della quale è dato in questo articolo.

Vanya Belov

Ogni giorno Lisa pregò per la mia nonna raccontare storie di un ragazzo rosso, che guardava le immagini nella solita adolescente biondo, ma, al contrario, dall'altra, sorrise, e altro ancora – era in quinta fila, terza a destra dopo che il Papa Elizabeth. Sì, c'erano molte differenze. Cosa? Abbiamo letto la storia, che è stato scritto da A. Aleksin – "Il terzo della quinta fila." Sintesi del secondo capitolo vi dirà in dettaglio tutti. Fu lui che, una volta abilmente andando tutto il cornicione del terzo piano, entrò in classe attraverso la finestra con la specie più comune, "Lasciami entrare?" E 'stato nientemeno che Vanya Belov, ha dichiarato uno sciopero della fame in segno di protesta contro il trattamento iniquo dei docenti ad uno degli studenti – suo figlio. Infine, ha appena costruito e lo stesso numero di cinque arroccato una sedia ad un altro al fine di vincere una scommessa, e ancora una volta disturbare il normale sistema e l'ordine.

Sì, le storie sulle buffonate del "genio del male" Vera Matvèevna sono stati molti. Ha detto loro la sua nipote per il solo scopo – insegnare a Elizabeth studiato su un esempio negativo. Ma c'era un paradosso: i più storie sentito la ragazza, più lei ammirava. Ma era questo paradosso solo nella vita di un insegnante con grande esperienza di insegnamento?

Love tutti allo stesso modo

Vanya Belov – non solo uno dei principali eroi del romanzo, che è stato scritto da A. Aleksin "il terzo in quinta fila." Sintesi del quarto capitolo si concentra sul prodotto che è – "sviluppatore" per il vecchio maestro, "soluzione chimica" per aiutarti a ottenere un quadro chiaro del nascosto. Matveevna fede – è un intelligente, donna aperta amare, una madre, un amico, che si vestono ogni giorno insegnante "vestito grigio" con una vasta esperienza, che tende a tutto ciò che era di amare tutti "ugualmente", nessuno è isolato in "fila "e tutti, senza escludere il marito e il figlio, portare alla" comune denominatore "del suo mondo. Ha vissuto una lunga vita, ma lei non riusciva a capire quale fosse lo stesso per lei Vanya Belov: mistero, tormento o ancora l'acquisizione felice. Solo inaspettato infelicità coniugale ha spinto una donna anziana a riconsiderare il suo atteggiamento nei confronti del mondo, le persone e me stesso.

mali di ieri irrisorio

Davanti a noi la storia "Il terzo della quinta fila." Sintesi del teste prodotto A. Aleksina non finisce. Continuiamo …

Con poco Lisa che i miei genitori hanno dato alla formazione della nonna, il disastro ha colpito – shock allergico. La ragazza era in pericolo mortale. Era necessario un intervento di emergenza. E lei ha preso nientemeno che il famoso chirurgo Belov. E il vecchio insegnante improvvisamente per qualche motivo decide che è lo stesso che "genio del male" – Ivan, con il quale non sapeva cosa fare, e per questo doveva andare a lavorare in un'altra scuola. La paura per la sua nipotina, immensa gratitudine per la sua salvezza e un opprimente senso di colpa, la sua annega per tutta la vita – tutto questo in qualche modo inaspettato tessuti insieme, scoppia e velocemente inghiottendo completamente, causando profondo rimorso e Vanya, e di fronte a loro figlio, e prima che l'ex marito. Sembra che l'autore ci porta alla logica, risultato prevedibile.

un'altra torsione

Ma allora, e si vede il significato principale del lavoro "Il terzo della quinta fila", una sintesi della quale è in fase di completamento. Che ha condotto l'operazione, il chirurgo è omonimo solo Belova. E rinnovata fede anima Matveevna rompe in tutto ciò che era di trovare ex studente e parlare con lui. C'è un finale felice ambulanza. Qui, finalmente, e la casa di Wani. Porta aperta vecchi genitori adulti che a prima vista hanno imparato l'ex insegnante di classe e, come prima, le hanno chiesto di spogliarsi, ma lei non può, lei si affretta a spiegare, per condividere il segreto e, infine stabilirsi. Tuttavia, il punto tanto atteso non è in grado di fornire: nelle mani del foglio piuttosto squallida – una morte di quarantacinque anni. Sì, alla fine della guerra, in primavera, vicino alla città di Pęcław Vanya Belov è morto.

Recensioni

Quale potrebbe essere il feedback da un lavoro così profondo? Senza dubbio, l'unica cosa positiva. Le opere sono, ed è, senza dubbio, molti anni troveranno i suoi lettori riconoscenti di tutte le età. E per diversi motivi. Molti hanno notato la facilità di percezione. rotazioni senza complicati umorismo sottile. Si ha la sensazione che l'autore, una volta appena seduto alla sua scrivania e pensò, sentendosi hanno messo in parole facilmente, senza alcuna esitazione. Ma la cosa più importante – questo è ciò che tutti tra le molte linee può essere trovato che toccherà il suo cuore, che senza che qualcosa di reale, veri cessa di essere presenti.

Ancora una volta voglio ricordare che l'articolo è dedicato al racconto di Alexina "terzo nella quinta fila." Sintesi e revisione, anche il più positivo e pieno, non in grado di visualizzare la piena esperienza emotiva di tutti gli attori, descrivono ciò enorme potere che possiedono, a volte bene, a volte persino distruttiva per la vita umana. Pertanto, per una migliore comprensione degli eventi sopra descritti dovrebbe leggere l'opera nella sua interezza.