855 Shares 8829 views

L'Antico Testamento e il Nuovo Testamento: storia della formazione, contenuto, somiglianze e differenze

Il cristianesimo al momento – la religione più diffusa nel mondo. Secondo le statistiche internazionali, il numero dei suoi aderenti più di due miliardi di persone, pari a circa un terzo della popolazione mondiale. Non c'è da stupirsi che questa religione ha dato al mondo il libro più pubblicizzato e famosi – la Bibbia. Scritture dei cristiani nel numero di copie e vendite porta in cima alla bestseller ora millecinquecento anni.


La composizione della Bibbia

Non tutti sanno che la parola "Bibbia" – questo è solo la forma plurale della parola greca "Vivlos", che significa "libro". Quindi, non si tratta di un singolo prodotto, ma una raccolta di testi di vari autori, e scritto in epoche diverse. Gli ultimi soglie di tempo quindi valutati come segue: in un XIV. AC. e. sulla II. n. e.

La Bibbia si compone di due parti principali, che sono chiamati l'Antico Testamento e il Nuovo Testamento nella terminologia cristiana. Tra gli aderenti della Chiesa prevale per importanza scorso.

vecchio Testamento

La prima e la più grande parte della Scrittura cristiana si è formata molto prima della nascita di Gesù Cristo. Libri dell'Antico Testamento conosciuta anche come la Bibbia ebraica, in quanto hanno un carattere sacro nel giudaismo. Naturalmente, per loro l'aggettivo "vecchio" in relazione ai suoi scritti è totalmente inaccettabile. Tanakh (come viene chiamato nel loro ambiente) è eterna, immutabile ed universale.

Questa collezione si compone di quattro (secondo la classificazione cristiani) le parti, che sono i seguenti nomi:

  1. libro Zakonopolozhitelnye.
  2. I libri di storia.
  3. libri didattici.
  4. libri profetici.

Ognuna di queste sezioni contiene un certo numero di testi e il loro numero potrebbe essere diverso in diversi rami cristiane. Alcuni libri OT è anche diviso in parti o possono essere combinati tra loro e dentro di sé. L'opzione principale considerato editori, composto da 39 elementi di vari testi. La parte più importante del Tanakh – la cosiddetta Torah, che consiste dei primi cinque libri. La tradizione religiosa vuole che il suo autore – il profeta Mosè. OT è infine costituito circa a metà del primo millennio aC. e., e nel nostro tempo ha accettato come documento sacro in tutti i rami del cristianesimo, ma il maggior numero di scuole e chiese gnostico Marcione.

NT

Per quanto riguarda il Nuovo Testamento, è una raccolta di opere che sono nate nelle profondità del cristianesimo nascente. Si compone di 27 libri, il più importante dei quali – i primi quattro di testo, chiamato i Vangeli. Questi ultimi sono la vita di Gesù Cristo. Il resto del libro – le lettere degli apostoli, il libro degli Atti racconta i primi anni di vita della Chiesa, e il libro profetico di Rivelazione.

Canone cristiano formato in modo tale al IV secolo. Prima di questo, tra i vari gruppi di cristiani sono stati distribuiti, e anche venerato come sacro, e molti altri testi. Ma un certo numero di consigli di chiesa e definizioni episcopali legittimato solo questi libri, tutti gli altri comprovata offensivo falso ea Dio. Dopo di che, i testi "sbagliati" è diventato in maniera massiccia distrutti.

Armonizzazione del canone è stata avviata da un gruppo di studiosi, che resistevano gli insegnamenti maggiore Marcione. Ultimo per la prima volta nella storia della Chiesa proclamato il canone dei testi sacri, respingendo quasi tutti i libri del Vecchio e del Nuovo Testamento (nella sua versione attuale), con poche eccezioni. Al fine di neutralizzare la predicazione del suo avversario, opinion leader e la chiesa formalmente legalizzata sakramentirovali insieme più tradizionale delle scritture.

Tuttavia, in diverse parti del mondo, l'Antico Testamento e il Nuovo Testamento hanno diverse opzioni di testo di codificazione. Ci sono anche alcuni libri che sono accettate nella stessa tradizione, ma che avevano rifiutato in un altro.

La dottrina della divina ispirazione della Bibbia

L'essenza stessa dei testi sacri del cristianesimo si rivela nella dottrina di ispirazione. Bibbia – Antico e Nuovo Testamento – è importante per i credenti perché credono che la mano delle opere sacre di autori guidati da Dio, e le parole delle Scritture in senso letterale – la rivelazione divina, che egli invia il mondo, la Chiesa e ogni persona umana. Questa convinzione che la Bibbia – Signore lettera, indirizzata direttamente al singolo, spinge costantemente i cristiani a studiarlo e cercare significati nascosti.

libri apocrifi

Durante lo sviluppo e la formazione del canone della Bibbia, molti libri che in origine essa consisteva di, in seguito si rivelò essere "lasciati fuori" della chiesa ortodossa. Questo destino tali opere, come "Erma Shepherd" e "Didachè". Molti Vangeli e le Epistole diversi sono stati dichiarati falsi e eretica solo per il fatto che non si adatta alla nuove tendenze teologiche della chiesa ortodossa. Tutti questi testi sono uniti con il termine comune "Apocrifi", che significa, da un lato, "falso", e dall'altro – scritti "segreti". Ma alla fine cancellare le tracce dei testi indesiderati non poteva – negli scritti canonici hanno allusioni e citazioni dal loro nascondiglio. Ad esempio, è probabile che l'ha perso, e nel XX secolo, un Vangelo di recente scoperta di Thomas è una delle fonti primarie per i detti di Cristo nei Vangeli canonici. Un comune messaggio dell'apostolo Giuda (non l'Iscariota) contiene direttamente le citazioni con riferimento al libro apocrifo del profeta Enoc, sostenendo che la sua dignità profetica e l'autenticità.

L'Antico Testamento e il Nuovo Testamento – l'unità e le differenze tra i due canoni

Così, abbiamo scoperto che la Bibbia si compone di due libri collezione di autori diversi e tempi. Anche se la teologia cristiana considera l'Antico Testamento e il Nuovo Testamento nel suo insieme, interpretandole attraverso l'un l'altro e impostando le nascoste allusioni, le previsioni, e prototipi di connessione tipologica, non tutti nella comunità cristiana sono inclini a una valutazione simile di due canonici. Marcione non graffiare respinto l'Antico Testamento. Tra le sue opere perdute erano in uso cosiddetto "Antitesi", dove ha contrapposto gli insegnamenti del Tanakh gli insegnamenti di Cristo. Il frutto di questa distinzione è stata la dottrina dei due divinità – ebraica demiurgo dispettoso e capriccioso e tutto buon Dio Padre, Cristo è predicato.

Infatti, immagini di Dio variano notevolmente in questi due patti. Nel Vecchio Testamento, che viene descritto come un vendicativo, poppa, signore duro, non senza pregiudizio razziale da esprimere oggi. Nel Nuovo Testamento, al contrario, Dio è più tolleranza, carità e in genere preferisce perdonare, piuttosto che punire. Tuttavia, è un po 'semplificata schema, e se si vuole si possono trovare invertire gli argomenti per quanto riguarda i due testi. Storicamente, tuttavia, si è scoperto che la Chiesa non riconosce l'autorità del Vecchio Testamento, hanno cessato di esistere, e oggi il mondo cristiano ha rappresentato da questo punto di una sola tradizione, senza contare i vari neognostikov gruppo ricostruito e neomarkionitov.