542 Shares 4692 views

È possibile avere un trapianto di testa? Sviluppi scientifici, esperimenti

Nel nostro tempo, pochi dubitano le possibilità illimitate della scienza. La medicina ha raggiunto un livello elevato e la sua tecnologia moderna consente di combattere molte malattie precedentemente considerate incurabili. L'attenzione separata merita una sezione di trapianto. Le storie sulla conservazione degli arti e la sostituzione dei singoli organi da parte dei donatori diventano gradualmente routine. E 'possibile che presto il primo trapianto del capo sarà effettuato. Quali sono le possibilità di successo nell'esecuzione di una simile operazione e come si può valutare dal punto di vista etico?


Cani a due teste

La possibilità di trapianto del corpo darebbe vita eterna a qualsiasi organismo. Non sorprende che la ricerca in questa direzione sia stata condotta per lungo tempo. Eppure, l'operazione per un trapianto della testa è molto difficile. Si ritiene che il primo al mondo ha deciso il suo scienziato dall'America, Charles Claude Guthrie, all'inizio del XX secolo. Come soggetti sperimentali, lo sperimentatore ha scelto i cani, ha attaccato la testa del donatore al corpo di un animale sano e corposo. Durante l'operazione, lo scienziato è riuscito a ripristinare la circolazione del sangue. Notò anche che la testa del donatore si muoveva con la lingua, le narici e fissava i movimenti degli allievi. Tuttavia, non è riuscito a chiamare questo esperimento – l'animale a due teste, ricevuto come risultato del trapianto, è morto. Ripetere l'esperienza di Guthrie dopo circa mezzo secolo ha deciso due scienziati russi – AG Konevsky e V. Demikhov. Il primo di questi ha condotto quasi un incidente un simile trapianto, e la seconda ha dedicato molto tempo a questo esperimento. V. Demikhov è stato praticato anche sui cani, avendo sviluppato il proprio sistema di sutura dei vasi sanguigni. In totale, nello studio, cucì 20 cuccioli ai corpi dei cani adulti e uno degli animali vissuto quasi un mese dopo il trapianto.

L'esperienza del dottor R. White

Nel 1970, un gruppo di scienziati dell'Università di Keysie (USA), sotto la guida del dottor Robert White, ha iniziato i preparativi per un nuovo esperimento interessante. Lo scienziato ha deciso di cucire la testa tagliata di un animale al corpo decapitato di un altro nel mondo. La sua ricerca White ha deciso di spendere per le scimmie. Vale la pena notare che in tutti gli esperimenti precedenti, l'operazione per un trapianto di testa è stata effettuata collegando una testa del donatore al corpo di un individuo completo, provocando animali a due teste. Interventi chirurgici su un nuovo metodo sono stati eseguiti negli anni '70. Come risultato dell'esperimento, l'animale sperimentale sopravvisse per circa 1,5 giorni, ma va notato che durante l'operazione non era possibile collegare il midollo spinale e il cervello. A causa di questo, la scimmia non poteva controllare il corpo, mentre la sua testa ha mostrato un'attività vitale attiva.

Il trapianto di capo è già stato eseguito!

Valutando l'esperienza mondiale del XX secolo sulle operazioni con un trapianto di testa, le conclusioni possono essere fatte deludenti. Eppure non molto tempo fa è stato dimostrato che un tale trapianto con un risultato positivo è possibile. Questa scoperta sensazionale è stata fatta nel 2002. Gli scienziati giapponesi hanno sviluppato una tecnologia che ha permesso di trapiantare con successo la testa ai corpi donatori usando ratti da laboratorio come sperimentali. L'innovazione è l'uso di basse temperature (in cui non c'è morte di neuroni) e un metodo speciale per il collegamento dei tessuti nervosi. Nel corso degli esperimenti, il trapianto della testa è stato eseguito con la conservazione della piena attività motoria del corpo. Dopo qualche tempo esperimenti simili sono stati condotti in Germania.

È possibile trapianto la testa di una persona?

Dopo aver ottenuto risultati positivi negli esperimenti su animali, molti scienziati sognano di cercare di condurre un'operazione simile a una persona. Il famoso chirurgo del più alto livello Sergio Canavero già nel 2013 ha annunciato ufficialmente la sua intenzione di eseguire un tale trapianto. È difficile credere, ma molte persone provenienti da tutto il mondo hanno risposto all'offerta per diventare "cavie". E nel frattempo, se il trapianto della testa, come previsto oggi, sarà effettuato nel 2017, il primo paziente del Dr. Canavere sarà un russo con una malattia genetica rara. Il chirurgo sostiene che le probabilità di successo sono abbastanza grandi, altrimenti non avrebbe impegnato a condurre un'operazione simile.

Valery Spiridonov è un volontario russo

Il primo trapianto di testa dovrebbe essere effettuato nel 2017 a un residente della Russia. Valery Spiridonov letteralmente sogna di un tale trapianto tutta la sua vita cosciente. Oggi, una persona pronta a partecipare con la testa nel senso più vero della parola, per 30 anni, e questo lo rende già unico. Quando Valery si voltò di 1 anno, i medici lo diagnosticarono: la sindrome Verding-Hoffmann – una malattia molto rara, in cui i pazienti di solito non vivono fino a 20 anni. Tuttavia, quest'uomo non solo ha sopravvissuto, ma ha anche laureato con onori dalla scuola, poi dall'università, e ora lavora con successo come programmatore. Il problema è solo che durante tutta la sua vita cosciente, Valery è incatenato su una sedia a rotelle e indebolito ogni anno, oggi può sollevare solo una tazza di tè o un mouse del computer. Il trapianto con l'opportunità di iniziare la vita in un nuovo corpo è un'occasione non solo per migliorare la qualità della vita di questo paziente, ma anche per salvare la sua vita nel senso letterale della parola. Valery si prepara per il prossimo intervento, impara come viene eseguito il trapianto della testa e comunica regolarmente con altri argomenti con il Dott. Sergio Canavero.

Prospettive per il trapianto del corpo / testa

La comunità del mondo accademico è ottimista. Se si gira alla storia, quindi una volta che il trapianto di organi interni è stato considerato una procedura quasi irreale. Ma siccome il progresso non si ferma, le tecnologie moderne consentono di eseguire tali operazioni oggi in tutto il mondo con una regolarità invidiabile. E 'possibile che nel prossimo futuro anche un trapianto di testa diventi un fenomeno "ordinario". Una volta che la medicina ha dominato questa variante di trapianto, apparirà un'opzione di trattamento per un'ampia varietà di malattie. Testa trapiantata, è possibile salvare non solo una persona con gravi malattie genetiche, ma anche pazienti affetti da tumore. Come materiale donatore, si prevede di utilizzare i corpi di pazienti con buoni parametri fisiologici, il cui cervello è morto. È possibile che sia il trapianto della testa che è la chiave della vita eterna e dell'immortalità.

Costo di funzionamento

Una domanda che preoccupa molti: quanto costa un trapianto di testa? Poiché la prima operazione è prevista solo per il prossimo futuro, il prezzo esatto di questo servizio finora non può essere nominato. Secondo la valutazione preliminare degli specialisti, il costo di questo trapianto è leggermente inferiore a 13 milioni di dollari. Naturalmente, non esiste una quantità tale per il paziente che aspetta l'intervento. Oggi il dottor Canavero lo aiuta a sollevare i soldi necessari. Ha pubblicato un libro dedicato alla sua ricerca, gli investitori sono anche coinvolti in questo progetto. Si prevede che l'operazione dura circa 36 ore.

Problemi etici e possibili problemi

L'idea stessa del trapianto della testa non è piacevole ai rappresentanti di molte fedi religiose e solo a cittadini altamente morali. Questa operazione letteralmente viola tutte le leggi dell'universo ed è estremamente innaturale – dicono i suoi avversari. Tuttavia, tra le persone comuni ci sono molti coloro che fanno grandi speranze sul successo dello sviluppo di questo metodo medico. Riteniamo che nessuna circostanza interferisca con il trapianto e molto presto tutto il mondo imparerà come il trapianto della testa è passato alla persona.