756 Shares 7983 views

brevemente la storia ebraica

Quale nazione ha le radici più forti del nostro pianeta? Forse questa domanda è rilevante per qualsiasi storico. E quasi ognuno di loro rispondere con certezza – il popolo ebraico. Nonostante il fatto che l'umanità ha abitato la terra per centinaia di migliaia di anni, la sua storia, lo sappiamo, nel migliore dei casi, per gli ultimi venti secoli della nostra era, e circa lo stesso numero di BC. e.


Ma la storia del popolo ebraico risale a molto prima. Tutti gli eventi in esso sono strettamente intrecciate con la religione e sono in costante persecuzione.

La prima menzione

Nonostante la loro età considerevole, la prima menzione di ebrei origine dal tempo degli edifici delle piramidi dei faraoni egizi. Per quanto riguarda i dischi stessi, la storia del popolo ebraico dai tempi antichi fino all'inizio del suo primo rappresentante – Abraham. Son Shem (il che, a sua volta, rappresenta il figlio di Noè), è nato nel vasto Mesopotamia.

Da adulto, Abramo si trasferì a Canaan, dove ha incontrato con la popolazione locale, esposta al degrado spirituale. E 'qui che Dio prende sotto la sua ala questo marito e contratto con loro, mettendo la sua impronta su di lui e la sua discendenza. Da quel momento, e cominciare gli eventi descritti nel racconto evangelico, che è così ricca nella storia del popolo ebraico. Brevemente consiste dei seguenti periodi:

  • la Bibbia;
  • antica;
  • antico;
  • medievale;
  • nuovo tempo (tra cui l'Olocausto e il ritorno degli ebrei in Israele).

Trasferirsi in Egitto

Nella terra di Canaan, Abramo inizia una famiglia, ha un figlio, Isacco, e da lui – Jacob. Quest'ultimo, a sua volta, è nato Joseph – un nuovo brillante figura nei racconti evangelici. Tradito dai suoi fratelli, egli ottiene in Egitto come schiavo. Eppure, riesce a fuggire dalla schiavitù e, inoltre, diventare approssimare il faraone. Questo fenomeno (trovando schiavo infelice al seguito del capo supremo) promuove la ristrettezza mentale del tipo di Faraone (Hyksos), che salì al trono a causa di atti vili e crudeli che hanno portato al rovesciamento della dinastia precedente. Questo genere è anche conosciuto come Faraoni-allevatori. Una volta al potere, Joseph porta il suo padre in Egitto con la sua famiglia. Così inizia il rafforzamento degli ebrei in una certa area, che contribuisce alla loro rapida riproduzione.

Inizia la persecuzione

La storia del popolo ebraico nella Bibbia mostra loro come pastori di pace, che si occupano esclusivamente con la propria attività e non immischiarsi in politica, nonostante il fatto che la dinastia Hyksos li vede come un alleato degno, dando loro la terra migliore e le altre condizioni necessarie per l'economia. Prima di entrare in Egitto Jacob genere contiene dodici tribù (dodici tribù), che sotto gli auspici Faraoni, i pastori coltivati a un intero gruppo etnico con la propria cultura.

Avanti, la storia del popolo ebraico del periodo di lamento per lui. Da Tebe per la capitale dell'Egitto lascia l'esercito per rovesciare il sedicente Faraone, e impostare la potenza del vero dinastia. Questo si rivolge al più presto. Dalla strage dei favoriti degli Hyksos, che ancora si astengono, ma li trasformano in schiavi. Lunghi anni di schiavitù e l'umiliazione degli ebrei soffrono (210 anni di schiavitù in Egitto) fino all'arrivo di Mosè.

Mosè e di uscita degli ebrei dall'Egitto

La storia del popolo ebraico nel Vecchio Testamento mostra Mosè come discendente di una famiglia normale. A quel tempo, le autorità egiziane non sono seriamente allarmati dalla crescente popolazione ebraica, e il decreto è stato emesso – a uccidere ogni ragazzo nato in una famiglia di schiavi. Un sopravvissuto miracolo Mosè va alla figlia del faraone, che lo adotta. Così il giovane si ritrova in famiglia pravyaschuey, dove apre tutti i misteri di governo. Tuttavia, si ricorda le sue radici, che inizia a torturarlo. Si diventa insopportabile su come gli egiziani trattati i suoi fratelli. In uno dei giorni a piedi, Mosè uccide il guardiano, che hanno gravemente picchiato uno schiavo. Ma è un servitore devoto della stessa, che porta alla sua fuga, e di quaranta eremita nelle montagne. E 'stato lì che Dio si riferisce ad essa con un decreto per portare il suo popolo fuori dal paese d'Egitto, Mosè dando poteri senza precedenti.

Altri eventi comprendono vari miracoli che Mosè dimostra il Faraone, per chiedere la liberazione del suo popolo. Essi non si fermano dopo il rilascio degli ebrei dalla Egitto. Storia del popolo ebraico per i bambini (storie del Vangelo) le mostra come:

  • dieci piaghe d'Egitto;
  • flusso del fiume davanti a Mosè;
  • perdita manna dal cielo;
  • spaccare la roccia e la formazione di una cascata in esso e di più.

Dopo l'uscita degli ebrei da sotto il potere del faraone, e il loro scopo sono la terra di Canaan, che sono riservati a loro da Dio. E 'stato lì e mandò Mosè ei suoi seguaci.

Istruzione Israele

Quarant'anni dopo, Mosè muore. Direttamente di fronte alle mura di Canaan, che le dà il potere di Joshua. I sette anni guadagnando un principato cananeo dopo l'altro. Nei territori occupati e formata Israele (in ebraico "theomachist"). Successivo storia ebraica racconta la storia della formazione della città – come capitale terra ebraica e centro del mondo. Sul suo trono ci sono tali personaggi noti, Saul, Davide, Salomone, e molti altri. Si eretto un tempio enorme, che i babilonesi demolire e che ancora una volta viene ripristinato dopo la liberazione degli ebrei saggio re persiano di Creta.

Israele è divisa in due stati: Israele e di Giuda, che successivamente catturano e demolire gli Assiri e dei Babilonesi.

Di conseguenza, dopo un paio di secoli dopo la conquista di Canaan via Joshua land, il popolo ebraico si disperde in tutta la terra, ha perso la sua casa.

tempi successivi

Dopo il crollo dello Stato ebraico e la storia ebraica di Gerusalemme che ha diverse filiali. E quasi ogni uno di loro viene fino ai nostri giorni. Forse nessuno contrario, là dove gli ebrei sono andati dopo la perdita della terra promessa, in quanto non v'è alcun paese in questo nostro tempo in cui non c'era la diaspora ebraica.

E in ogni stato incontrato "popolo di Dio" in modi diversi. Se in America fossero automaticamente gli stessi diritti della popolazione indigena, il più vicino al confine con la Russia erano in attesa per la persecuzione di massa e l'umiliazione. La storia del popolo ebraico in Russia parla delle rivolte, dal momento che i raid cosacchi e termina con l'Olocausto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Fu solo nel 1948, l'anno della decisione delle Nazioni Unite per gli ebrei tornarono al loro "patria storica" – Israele.