214 Shares 4609 views

Come effetto Facebook-dipendente sul cervello

Per molte persone, il desiderio di visitare Facebook, di mettere il "Mi piace" il video successivo, controllare i messaggi privati o da parete diventa quasi irresistibile. E questo non è altro che una dipendenza a tutti gli effetti. Recenti studi di come questo social network colpisce il cervello, conferma solo questo giudizio.


ricerca

Come si è scoperto, la dipendenza da "Facebook" può influenzare direttamente il cervello. Nuovi studi, che sono stati condotti con gli utenti che non possono immaginare una seconda vita senza social network, hanno dimostrato che il loro cervello l'aumento eccitazione, che è tipico per una persona che soffre di dipendenza da droghe. Tuttavia, il parallelo non è perfetto, in quanto l'attività compulsiva può essere simile, ma la sezione del cervello che è responsabile per la generazione di tale comportamento, il ventilatore "Facebook" funziona perfettamente, a differenza dei tossicodipendenti. Questo significa che le persone che si trovano sulla "Facebook", sanno che nel loro cervello si verificano reazioni simili. Inoltre, possono controllare il loro comportamento – hanno solo a che fare non c'è alcuna motivazione, in quanto non vedono conseguenze negative in quanto tali.

conseguenze di vasta portata

Alcuni studi hanno dimostrato che "Facebook" e altri social network hanno un profondo impatto sulla gente. Ad esempio, le immagini a reti possono rovinare la percezione di un bel corpo, che può portare alla depressione, così come ai fallimenti sul fronte personale delle persone. Da segnalare anche che la depressione potrebbe precipitare le foto di amici ad una festa, in cui la persona non è stata invitata. In tempi recenti, i termini "dipendenza su Facebook" o "Facebook-dipendenza", ma è ancora acceso dibattito circa se o non è possibile confrontare la dipendenza sul social network con una dipendenza completa.

"Facebook" e il cervello

Per capire come questo influenza dei social network sul cervello umano, i ricercatori hanno chiesto un gruppo di studenti di completare un questionario in cui sono stati presentati i sintomi a seconda della rete sociale, come quelli che si osservano anche nei tossicodipendenti. Dopo questo, i ricercatori hanno utilizzato la risonanza magnetica per scansionare il cervello dei partecipanti dell'esperimento, mentre hanno osservato una serie di immagini, alcune delle quali appartenevano alla "Facebook", e alcuni – no. Gli studenti sono stati dati quando la stampa o di non premere il tasto durante la visualizzazione di ogni immagine. E quelli che ha segnato più punti nel sondaggio ha mostrato un tasso molto più elevato di risposta alle immagini associate a "Facebook". Inoltre, essi sono molto più veloci di premere un pulsante quando hanno visto il cartello stradale, simile al logo del social networking.

Che cosa significa?

Il risultato è che se si sta seduti in macchina con una persona, è molto più veloce per rispondere alla notifica nel telefono da una rete sociale che i segnali stradali, che può essere pericoloso. Questo è il potere "di Facebook." Siamo dipendenti dalla rete sociale di persone particolare attività è stato visto nella amigdala, che è responsabile per il comportamento impulsivo. Ma allo stesso tempo, a differenza della droga, non ci sono violazioni della corteccia prefrontale di queste persone – molto probabilmente a causa del fatto che la gente comune hanno partecipato allo studio, ma non quelli che in realtà dipendono da "Facebook".

A seconda del "Facebook"?

La dipendenza da social network a causa di una combinazione di fattori biologici, psicologici e socio-culturali. Tuttavia, uno studio condotto da scienziati, non prova il fatto che a seconda della "Facebook" della gente può essere messo sullo stesso piano con i tossicodipendenti vera e propria droga, dedito, come la cocaina o eroina. Questa dipendenza, che una persona può ancora essere controllato se esiste per quella motivazione.