731 Shares 8628 views

Lo Stato totalitario – eredità del XX secolo

Storicamente, che il ventesimo secolo è stato un secolo non solo di rapida espansione scientifica e industriale, ma anche la nascita e la creazione di regimi politici. Quindi, in questo nuovo secolo è nata ed è ancora in fase di discussione fenomeno – uno stato totalitario.


La storia della nascita e lo sviluppo

Prima di società totalitarie e, di conseguenza, lo Stato ha cominciato a parlare negli anni Venti del XX secolo. E in questo caso, il fondatore di questo fenomeno è considerato Benito Mussolini (secondo altre fonti J .. Gentile), ma origini totalitari sono molto più profonde. L'idea di una tale società, le sue caratteristiche distintive può essere fatta anche nelle opere di Platone e dei filosofi successivi – Campanella, Marx, e anche JJ Rousseau. Ma per diventare una realtà, erano solo in grado di nel primo terzo del XX secolo.

In Europa, solo la fine della guerra. Condizioni di trattati di pace sono stati così viziata per i paesi che hanno perso si, che a quanto pare non vengono fuori da una profonda crisi, aggravata di più e la Grande Depressione. Sullo sfondo di persone impoverite ogni idea nasce spesso che solo la totale subordinazione dello Stato in tutte le sfere della vita pubblica troverà una via d'uscita delle circostanze prevalenti. In coincidenza è il fatto che la vista considerata dello stato consiste solo nei paesi che hanno l'obbligo di pagare le riparazioni. Così, queste modalità sono generati in Germania, in Italia, l'Unione Sovietica. Le origini del totalitarismo in questi paesi variano: da qualche parte l'ideologia fascista, in cui un comunista – ma il risultato è uno "stato – questo è tutto." E i concetti di base e principi di azione sono gli stessi. Come verrà dimostrato al di sotto.

Il concetto e le caratteristiche di uno stato totalitario

Parlando di totalitarismo come fenomeno sociale e politico del paese, l'affermazione è sempre vero che una persona in questo stato sembra figura minore. Per prima linea le esigenze del dell'apparato statale e dei suoi funzionari, il che è comprensibile in linea di principio, a causa Essa è contenuta nel nome stesso – "tutto per lo Stato" Ma per capire quanto espresso, si deve considerare le caratteristiche principali del fenomeno oggetto di indagine.

Segni di uno stato totalitario rappresentato dalle seguenti caratteristiche tipiche solo per lui:

  1. modo per la nascita e la creazione sono sempre associati con la violenza. Ciò è chiaramente dimostrato nella storia dell'Unione Sovietica, più velatamente ricevuto i nazionalsocialisti;
  2. l'esistenza del pluralismo politico è respinta completamente. In questo caso stiamo parlando di un divieto sul piano giuridico, tutti gli altri partiti, tranne la sentenza;
  3. segue logicamente dalla funzione precedente successiva. Lo Stato totalitario nega il principio della separazione dei poteri e la possibilità di partecipazione del popolo nel governo del paese;
  4. l'uso del terrore come strumento di insoddisfazione pubblica con la soppressione e l'eliminazione di funzionari del regime indesiderate;
  5. creazione di una legge speciale, che mira a mantenere potenza e dando lo stato attuale della forza legittima;
  6. Esso ha un unico, richiesto per tutte le ideologie, deviazione che puniva a reati particolarmente gravi;
  7. creazione di un potente apparato militare finalizzato sia il nemico esterno (nella maggior parte dei casi, è ancora condurre guerre di conquista), e la soppressione di rivolte e disordini civili;
  8. ruolo dominante del leader del partito di governo ei suoi più stretti sostenitori nella definizione dello stato di percorsi di sviluppo.
  9. la natura "decorativo" del sistema giudiziario, sono tenuti ad adottare soluzioni legali ma non legittime.

Lo Stato totalitario in quanto tale, nega la possibilità di sviluppo umano come persona, i cui diritti e le libertà vale la pena. Questo tipo di regime politico avrà sempre di subordinare il sistema operativo individuale.

Resta solo da notare che lo stato totalitario, come la storia ha dimostrato – non è un'opzione praticabile funzionamento della società. E legata a questa affermazione, prima di tutto, che la negazione del ruolo dell'uomo come cittadino e un'unità altamente operativa della società può portare al rovesciamento del regime considerato.