693 Shares 9744 views

Qual è la Bibbia – il libro di storia o la verità in prima istanza?

Sulla questione di ciò che la Bibbia è, non è possibile rispondere brevemente. Nel III secolo aC. Re d'Egitto Ptolemy voleva avere una traduzione greca della Bibbia nella Biblioteca Alessandrina. Ma l'interprete inviato dalla Giudea non sapeva cosa tradurre. E lo hanno spiegato con i seguenti fatti. Nel testo ebraico della Bibbia ci sono diversi livelli di testo. Innanzitutto, le parole vengono lette, poi vengono lette alcune lettere: ogni 7, poi ogni 10, ogni 50. E viene ottenuto un nuovo testo, che serve come interpretazione del precedente. Ptolemy ha ordinato di tradurre solo il testo principale. Così nasce la Septuagint – la traduzione dei libri del Vecchio Testamento nel linguaggio antico greco. Ma questa è solo la storia della Bibbia. E se guardi dal punto di vista mondiale, allora la questione di ciò che è la Bibbia, ha una risposta diretta: La Bibbia è una raccolta di libri che si dividono in due parti: l' Antico Testamento e il Nuovo Testamento.


Scritti prima della venuta di Cristo, i testi dell'Antico Testamento possono essere suddivisi in quattro gruppi:

  • Libri di legge;
  • Libri storici;
  • I libri sono istruttivi;
  • I libri sono profetici.

I libri delle leggi (la legge in ebraico – "torah") sono chiamati in altro modo al Pentateuco di Mosè, e sono costituiti dai seguenti libri:

  • Essere – racconta la creazione del mondo e dell'uomo, dell'onnipotenza di Dio, della sua saggezza e del grande amore, la cui manifestazione è stata la creazione dell'uomo a sua immagine e somiglianza. Genesi descrive la più grande tragedia – la caduta dell'uomo e la sua espulsione dal paradiso.
  • Exodus – racconta la migrazione degli ebrei dall'Egitto. Il cuore di questo libro è il più grande evento – la rivelazione del Sinai. Questa è una narrazione di come Mosè ricevette i Dieci Comandamenti da Dio.
  • Il Levitico è un libro sul clero antico testamento.
  • Numeri – racconta il numero delle tribù d'Israele, e continua anche la descrizione dei vagabondi degli ebrei nel deserto.
  • Deuteronomio è la ripetizione di Mosè dei comandamenti alla nuova generazione che è nata all'epoca dell'esodo.

Riassumendo, diciamo che nei libri della legge Dio ha insegnato alla gente la legge della verità per prepararli per l'adozione della legge dell'amore che Cristo porterà.

I libri storici includono:

  • Il libro di Giosuè racconta la conquista della terra promessa.
  • Giudici di Israele – copre il periodo dalla conquista di Canaan fino all'apparizione del potere reale. Poiché in quel momento gli ebrei avevano l'unico stato teocratico del mondo.
  • Ruth è un'aggiunta al libro precedente, con l'accento sulla biografia della gente comune.
  • Il Libro dei Re (1-4) – descrive il divario storico tra il regno di Re Saul e la distruzione del primo tempio di Nabucodonosor.
  • Le cronache sono un'aggiunta al libro precedente.
  • Il primo libro di Ezra – contiene una descrizione dettagliata del ritorno degli ebrei dalla prigionia babilonese, nonché della costruzione del secondo tempio.
  • Il libro di Nehemiah completa il precedente libro e rivela i dettagli della rinascita spirituale del popolo ebraico.
  • Esther – questo libro narra le origini dell'aspetto della festa ebraica Purim.

La struttura generale di questi libri permette di comprendere l'arte del Creatore negli eventi della storia e la partecipazione attiva di Dio alle vite della gente. Dalla sua umanità, il Signore cerca di correggere la natura peccaminosa dell'uomo, di trasformarlo dal servire degli idoli e di rivolgersi a se stesso.

Insegnare i libri – i testi intrinsecamente stanno edificando. Insegnano a una persona come trattare gli eventi della vita quotidiana senza perdere di vista Dio e i suoi comandamenti:

  • Il libro di Job descrive la vita del grande lavoro giusto del Vecchio Testamento.
  • I libri di Salomone ci danno un prototipo poetico della chiesa come sposa di Cristo.
  • Il Salterio è una parte speciale dei testi dell'Antico Testamento. Nei vecchi tempi in Russia, ha imparato le ABC. Questa è una preziosa preghiera e ogni servizio divino è saturo di preghiere da questo libro. Ma più importante, il Salterio è pieno di profezie vividi su Cristo.

I libri profetici sono i libri dei quattro grandi profeti: Isaia, Geremia, Ezechiele e Daniele. E anche i dodici altri piccoli profeti. Quasi tutte le profezie più importanti erano in qualche modo legate alla nascita di Gesù Cristo.

Inoltre, occorre menzionare testi non canonici. Tali sono considerati perché non sono conservati nello script ebraico. Tra loro è la saggezza di Gesù figlio di Sirach, il libro della saggezza di Salomone, Tobit e altri. Questi libri non sono inclusi nel Canon, ma sono inclusi nella Septuagint come utili ed edificanti. Naturalmente, la divisione in gruppi è condizionale. Ci sono molti fatti storici nei libri profetici e nei libri storici ci sono profezie.

Quella parte della Sacra Scrittura che è stata scritta dopo la nascita di Cristo è chiamata Nuovo Testamento e interamente dedicata a un tema chiave e ad una persona eccezionale – Gesù Cristo, che è sia perfetta gentilezza e perfetta novità nella storia dell'umanità. Possiamo dire che il Nuovo Testamento è un grande libro, che a sua volta è costituito da 27 libri. Naturalmente, giudicare non per volume, ma per grado di importanza. La base dei testi del Nuovo Testamento è 4 Vangeli:

  • Da Matteo;
  • Da Mark;
  • Da Luca;
  • Da John.

Il Vangelo in greco significa "Buona notizia". E questo messaggio è stato portato da Cristo stesso, e questo messaggio è Cristo. Il Vangelo parla dell'origine divina di Cristo, della sua meravigliosa Natività da una vergine, dalla straordinaria saggezza, dalla crocevia, dalla morte, dalla sua gloriosa risurrezione e ascensione al cielo. In relazione al resto dei libri del Nuovo Testamento, il Vangelo è un libro di verità fondamentali.

Gli atti dei Santi Apostoli possono essere attribuiti ai libri storici del Nuovo Testamento. Questo libro racconta la vita delle prime comunità cristiane, sermoni apostolici. Anche ai testi del Nuovo Testamento sono 21 lettere di S. Gli Apostoli. Esse sono un'esposizione delle verità fondamentali del dogma cristiano.

Tra tutti i libri del Nuovo Testamento c'è una speciale – l'Apocalisse. Questa parola greca significa "rivelazione". Da questo libro apprendiamo il destino futuro della chiesa e del mondo, della lotta dura della chiesa contro tutti i deserti dell'inferno, della fine della storia, del trionfo di Gesù Cristo e della vittoria dell'agnello di Dio sulle forze dell'oscurità.

Questo è ciò che è costituito dalla Bibbia ortodossa e come viene interpretato. Ma questo non dà una risposta definitiva alla domanda di ciò che la Bibbia è. Secondo l'apostolo Paolo, se una persona legge la Bibbia e non crede in Cristo, allora la sua mente è accecata e il velo sta nella sua mente. Finora, gli ebrei, leggendo la Bibbia, comprendono solo le parole, ma non il significato della santissima Scrittura. Dovrebbe essere chiarito che sotto gli ebrei Paolo intendeva persone che non credono in Cristo come figlio di Dio.

Circa 200 anni fa, San Seraphim di Sarov ha risposto circa alla domanda di ciò che la Bibbia è: la Bibbia è un libro dell'ispirazione, che puoi leggere con Dio. Se leggete l'Antico Testamento, allora parli a Dio e se leggete il Vangelo, il Signore ti parla. Se una persona legge l'intera Bibbia con attenzione, il Signore non abbandonerà questa azione e ricompone questo asceta con il dono della comprensione.

Già passato molti anni, ma nessuno ha negato le parole del santo vecchio. Forse è così?