684 Shares 1383 views

Dove ha vissuto e in che lingua Iisus Hristos ha parlato? Discorso in aramaico

La fede vive nel cuore di ogni uomo, anche molto profondo … Senza di essa, una persona semplicemente non può esistere. Noi cristiani crediamo in Dio e suo Figlio Gesù Cristo. La Bibbia dice che il Figlio di Dio era un uomo che ha vissuto tra la gente. Dove la sua patria? Che lingua ha Iisus Hristos detto? Troverete le risposte a queste domande in questo articolo.


Terra Promessa, dove Iisus Hristos vissuto

Ogni legami invisibili persona legata al luogo in cui vide la luce della terra. Ci sono alcuni legge superiore di nascere non è altrove. Appena accaduto naturalmente l'incarnazione di Gesù Cristo – il Salvatore di tutti i popoli – la terra di Palestina, il popolo ebraico.

Questa terra, Dio Onnipotente ha promesso ad Abramo e alla sua discendenza, per la loro fedeltà a lui. Obbedire a Dio, Abramo partì dalle loro terre babilonesi e si stabilì qui, in una zona strana per lui. "Figli di Abramo" ha avuto una storia difficile: la carestia li ha portati in Egitto, Mosè li ha portati a 40 anni nel deserto, di tornare indietro, Joshua conquistato la terra promessa dalle tribù cananee. Stabilirono qui 12 clan ebrei.

Per migliaia di anni gli ebrei hanno vissuto nella zona, abbiamo sperimentato la cattività babilonese, la distruzione di Gerusalemme, la perdita di l'Arca dell'Alleanza. Ancora una volta siamo tornati qui, per ricostruire il tempio e ha continuato a pregare – una piccola nazione nei pagani vicini mare mantenuto culto invisibile del Dio Unico. Tutta la storia del Vecchio Testamento del popolo ebraico – si prepara a garantire che il suo ambiente era l'incarnazione.

Volte la nascita di Cristo – Babel

Per mezzo secolo aC Palestina fu conquistata da Roma, che ha effettuato il dominio del mondo. Lo Stato ebraico non è stata uniforme. Giudea sud abitato dalla parte più ortodossa del popolo, nella parte centrale – in Samaria – i residenti si mescolavano con i coloni orientali e divenne quasi Gentili, così gli ebrei non comunicare con loro. Nel nord del paese era Galileo, dove un certo numero di ebrei vivevano i rappresentanti della diaspora greca, nativi di Fenicia e Siria, gli arabi. Galilei tolleranza verso i vicini rimproverava gli abitanti della Giudea, che consideravano la gente parenti settentrionali inferiore, ma ancora comunicare con loro.

Erode il Grande

Potenza usurpato in Giudea a quel tempo Erode il Grande. Grande è stato un cattivo, e gli ingiusti. Paura di perdere il potere, ha eseguito tutti i suoi parenti, sua moglie, i figli. Battere 14 mila bambini di Betlemme – anche la sua opera. Una Sacra Famiglia, il salvataggio del Bambino Divino, è stato costretto a nascondersi in Egitto.

Dopo Erode il Grande non era più re di Giuda. Suo figlio depravato Erode Antipa, menzionato nel Vangelo Ioanna Krestitelya come un assassino, ha governato Galilea e obbediva solo al governatore romano – il procuratore Pontius Pilate.

Gli ebrei erano solo capi spirituali: gli scribi, maestri della Legge di Dio, i farisei ei sadducei – partito aristocratico religiosa. Lotta per il potere e la ricchezza, odiavano il dominio romano e sognavano il Messia – un Salvatore che li avrebbe liberato da sconosciuti. La sofferenza di Cristo, redentore dei loro peccati, non si aspettavano.

Concezione: vergine o illegale?

Chi è la madre e il padre di Gesù Cristo? Non v'è alcuna utilità nella ricerca senza fine per la prova dell'Immacolata Concezione, la data esatta della nascita di Cristo, e altri elementi di prova per sostenere i dogmi della chiesa. Si tratta di una questione di fede, che non richiede prove e accettato come vero cuore necessari per esso. "Ecco, la vergine concepirà …" Tradurre queste parole del profeta Isaia in greco, Simeone il Dio-ricevitore voluto scrivere una "giovane donna". tradizione della Chiesa dice che ha vissuto 360 anni, per vedere la nascita della Vergine. A e rimane nella traduzione greca: .. "Parfenos", vale a dire, Vergine!

Dio, il Verbo incarnato sulla terra in modo da essere a Lui – miracolosamente. Non tutti possono tenere la mente umana, perché non è uguale al Divino. Qui è necessario l'umiltà. Chi non vuole accettarlo, lo lasciò ripetere le parole dei Giudei per tradire Cristo pettegolezzi su "figlio illegale di una donna sposata." Tra l'altro, secondo la legge di Mosè, Joseph doveva essere lapidata a morte di Maria, se il bambino è stato illegittimo. Suo figlio sarebbe rimasto nella storia come il "Gesù – il figlio di Giuseppe," e non "Gesù – il Figlio di Maria", come testimoniano i due libri sacri – il Vangelo e il Corano.

Pedigree Mary

genitori di Maria, secondo il Vangelo di Luca, ha vissuto a Nazaret di Galilea, ed erano ebrei ortodossi. In tre anni, la ragazza è stata inviata al tempio di Gerusalemme, Sommo Sacerdote prese come un rappresentante della stirpe di Davide e entrò nel Santo dei Santi – il luogo dove i sacerdoti stessi a una volta l'anno. Dopo tre mesi di concepimento Maria rimase a Gerusalemme dai suoi parenti – la madre Ioanna Krestitelya. Elizabeth è venuto da una sorta di Aaron – il primo sacerdote ebraico. Così, la futura Madre di Dio era assoluta e l'ebrea era un parente del sommo sacerdote Aronne, e il re Davide.

Marito, guardiano, promessa sposa?

La legge di Mosè non ha permesso agli adulti di lasciare le ragazze al Tempio. Hanno dato di nuovo ai genitori o sposate. Mary genitori anziani a quel tempo sono morti, e sposare, lei rifiutò di andare. Poi la ragazza orfana essendo promessa sposa di un falegname ricco e anziano Joseph, 80, dalla sua città natale di Nazareth. Erano lontani parenti. Genealogia Iosifa Obruchnika risale al re Davide. Per il censimento, annunciata dall'imperatore Tiberio, giunse alla città di Davide – Betlemme, dove nacque Cristo.

La vita prodezza Joseph iniziata dopo l'Annunciazione, quando cominciò a notare che Maria è incinta. Tempesta pensieri interiori offerti modo diverso out: lapidati, lasciar andare, riconoscere il bambino non ancora nato suo figlio e coprire la vergogna …

Resta il fatto che egli non ha riconosciuto Cristo come il loro figlio non era suo padre secondo la carne, ma non ha lasciato Maria in una grotta o di Natale, o durante la fuga in Egitto, né in vita in un paese straniero dove la Vergine e il Bambino era particolarmente vulnerabili.

Chi è mia madre? E chi sono i miei fratelli? (Matt. 12:46)

Il curriculum vitae di Cristo descritto nella Bibbia. Si dice che è nato a Betlemme Grotta bambino l'ottavo giorno fu circonciso secondo l'usanza ebraica, è stato dato il nome di Gesù, che significa "salvatore". Egli è stato sollevato dai suoi genitori nella fede ebraica, e non v'è alcun motivo per negare la sua appartenenza a questa società. E lui stesso nel colloquio con la Samaritana, ha detto: "Sappiamo quello che adoriamo: per la salvezza – dai Giudei" (Giovanni 4:22)..

Qual è la nazionalità di Gesù Cristo? Egli si è incarnato e vissuto tra gli ebrei, e questa è la loro gloria: hanno alzato in mezzo a loro l'unico degno di essere la Madre di Dio. Ma secondo le leggi del levirato genealogia paterna essere umano. Padre invia tipo di proprietà sono ereditate. La madre di Cristo era ed è rimasta una, padre terreno vergine non l'ha fatto. Pertanto, egli non si adatta gli stretti confini delle elezioni ebraica e la chiusura rompe i legami di consanguineità. Quando sua madre ei suoi fratelli stavano alla porta per portarlo a casa, ha detto, che stanno creando volontà del Padre Celeste – sono nativi a lui. Così, la nazionalità Gesù Cristo non è definito. Né greco né Ebreo, né un barbaro né scita lui non, si è incarnato per unire tutti i popoli in una nuova – spirituale – comunità. "Quel che è nato dalla carne è carne e quel che è nato dallo Spirito è Spirito" (Giovanni 3: 6).

La lingua parlata da Iisus Hristos

Che lingua ha Iisus Hristos detto? "Naturalmente, in ebraico," – implora subito una risposta. Ma non dobbiamo dimenticare che un singolo Stato ebraico in quanto tale ai tempi di Gesù Cristo non era più lì. E la lingua ebraica in sé ha subito grandi cambiamenti.

In Giudea comune era la lingua del Vecchio Testamento – in ebraico: pregare su di esso, ha portato la conversazione teologica, a parlare.

Allora, cosa ha fatto la lingua Iisus Hristos detto? In Galilea, dove il Figlio di Dio, ha vissuto gran parte della sua vita sulla terra, parlavano l'aramaico: una sorta di conversazione ebraico, che ha subito una forte influenza della lingua semitica, nomadi Siri. Questo linguaggio è stato più vivo e più ricco di prim ebraico, così come la vita in Galilea.

In tutti i territori conquistati Aleksandrom Makedonskim, tra cui in Palestina, la popolazione parlava greco "koinè", permettendo alle persone di diverse nazionalità per capirsi.

Infine, la Giudea divenne parte dello stato romano, dove la lingua ufficiale era il latino.

La prova di Qumran

Più di 60 anni fa nel deserto vicino al Mar Morto, le grotte sono stati trovati con un gran numero di testi religiosi. Ora gli scienziati hanno scoperto che i rotoli erano la libreria esportata da Gerusalemme durante la guerra con Roma. Lo studio dei manoscritti possibile stabilire: al tempo di Gesù Cristo nelle sinagoghe erano il servizio in ebraico. Gli ebrei in esilio (ad esempio, in Egitto) hanno pregato in greco. Interpretazione della Scrittura e il sermone erano in aramaico, una lingua comprensibile per la gente comune.

"Eloi, Eloi, Lamm sabactàni?" (Matteo. 27:46), (Mc. 15:34)

La lingua aramaica di Gesù Cristo non era l'unico che possedeva. Dal momento che la famiglia di Gesù ha vissuto per qualche tempo in Egitto, dove stava andando la comunicazione in greco, non c'è dubbio che egli era fluente in loro. I suoi discepoli – Pietro, Andrea, Luca, Filippo – erano nomi greci, è probabile che la comunicazione con loro, così come con gli stranieri è stato condotto in greco.

Che lingua ha Iisus Hristos detto? All'età di 12 anni, Gesù per la prima volta ha costretto i genitori a preoccuparsi di se stesso: si è perso sulla strada da Gerusalemme a Nazareth. Maria e Giuseppe lo trovarono nel tempio, il colloquio con i Farisei su temi teologici. Naturalmente, la conversazione era in ebraico – il linguaggio della preghiera e della teologia.

Interrogatorio a Pontius Pilate , l'ultimo giorno della sua vita terrena è stata senza interpreti (di cui non cita alcuna fonte). E 'difficile credere che il procuratore romano di comunicare con i popoli asserviti imparato il suo linguaggio. Con ogni probabilità, Gesù di Nazaret disse in latino.

Ma la lingua madre per lui era ancora l'aramaico. Su di essa, ha detto la sua predicazione in Galilea, ha parlato con gli studenti. Le ultime parole di Cristo sono state pronunciate anche in aramaico: "O Dio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?"

Ora la lingua madre aramaica di Gesù scompare, si è parlato da una manciata di persone nei villaggi siriani.

gia Christ

Due secoli fa, gli scienziati biblisti, confrontando i Vangeli sinottici, hanno scoperto che essi hanno un qualche tipo di primavera, che hanno identificato come il Vangelo D. Questa è una raccolta di detti di Gesù nel corso della sua vita, che ha incluso il discorso della montagna, la preghiera "Padre nostro", la storia di John Battista, alcune parabole. Tutta la predicazione di Gesù Cristo ai discepoli e gli ascoltatori chiedono di prendere la via della salvezza. Questo percorso è sempre stretta, piena di sofferenza, l'abnegazione. Ma questo modo di trovare il regno di Dio è dentro di noi. Guai a chi nella vita scelgono un percorso di auto-indulgenza che conduce alla perdizione.

Che salva la sua vita per se stesso, la perde. Chi perderà la propria vita per amore di Cristo, la salverà.

parola di Cristo, letto in spirito e verità (con cuore puro e senza avidità terrena), comprensibile a persone di tutte le nazionalità.