650 Shares 4938 views

Unire la Russia Crimea nel 2014: come è stato?

Molti cambiamenti si sono verificati in tutto il mondo nel 2014. Per qualcuno sono passati inosservati, mentre altri erano semplicemente più propensi a leggere le notizie, di diventare una terza guerra mondiale.


Per la popolazione della Crimea, molto è cambiato quest'anno. "La penisola di Crimea e Sebastopoli città spostato nella Federazione Russa", – così che suonerà a molti discendenti del risultato del referendum nel 2014. Sarà in 20, 30, forse 40 anni. Ora, alcuni diranno: "Crimea tornato a casa", mentre altri sostengono: "La Russia ha occupato Crimea"

Prima uno sguardo più da vicino gli eventi di primi mesi del 2014, e per capire che cosa respirano Crimea anno dopo l'annessione della Crimea alla Russia, è necessario fare una piccola escursione nel passato e imparare a legare la storia della penisola e la Russia.

transizione Crimea sotto il dominio dell'Impero russo

Nel luglio 1774 è conclusa la guerra tra la Russia e l'Impero Ottomano. Secondo i risultati del numero vincente di defunti città del Mar Nero, e sono stati dato il diritto di avere un mestiere e navi militari nel Mar Nero. Sulla penisola di Crimea apparso stato indipendente.

Già nel 1774 è apparso chiaro che l'adesione della Russia in Crimea – è, come si suol dire, una questione di tempo. Ma non ha risolto i mezzi militari e politici.

Con l'aiuto della potenza russa in Crimea è venuto Khan Shahin Giray, e il sovrano precedente ed i suoi sostenitori hanno dovuto fuggire in Turchia. Annessione della Crimea alla Russia nel 1783 è stata confermata dal manifesto della imperatrice Caterina II, l'8 aprile. Da allora, la storia della penisola è indissolubilmente legata con la Russia.

Una breve storia della Crimea 1921-1954

Crimea dopo l'annessione alla Russia nel 1783, ha cominciato a cambiare drasticamente, le infrastrutture e la produzione si è evoluta, ha cambiato la composizione etnica della popolazione.

Quando i bolscevichi salirono al potere e si è conclusa la guerra civile, la Repubblica socialista sovietica autonoma di Crimea è stato stabilito. Nei primi anni del XX secolo, ha vissuto sulla penisola: russo, che rappresenta quasi la metà della popolazione (49,6%), i tartari della Crimea (19,4%), ucraini (13,7%), gli ebrei (5,8%), tedeschi (4 , 5%) e altri (7%).

Durante la Grande Guerra Patriottica era feroci combattimenti in Crimea, una lunga occupazione irriconoscibile cambiato il volto della penisola e il carattere dei suoi abitanti. Nella primavera del 1944 ha cominciato l'operazione per liberare Crimea dagli invasori.

Negli anni 1944-1946 i tartari della Crimea furono deportati dalla penisola per il sostegno della Germania nazista, si è formata regione di Crimea in Russia.

Crimea, Ucraina

Nel 1954, Crimea è stato incluso nella Repubblica ucraina. Era logico e motivato da stretti legami economici e culturali, così come l'unità del territorio. Molte comunicazioni, ferroviari e stradali percorsi sono stati collegati con la terraferma dell'Ucraina.

Nel 1989, l'Unione ha cambiato l'atteggiamento del governo per i tartari della Crimea hanno cominciato la loro migrazione di ritorno alla penisola.

Nei primi mesi del 1991, si è svolto il primo referendum, che ha portato in Crimea ancora una volta ha ottenuto i diritti di autonomia all'interno della SSR ucraino. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, Crimea è rimasto nello stato ora indipendente dell'Ucraina. Dal 1994-2014 è durato Repubblica Autonoma di Crimea. Nei primi mesi del 2014 ci fu una nuova connessione in Crimea russa.

Come tutto ebbe inizio

Nel mese di novembre 2013, la capitale ucraina, le proteste hanno cominciato. Il presidente Viktor Yanukovych rinviato la firma dell'accordo di associazione con l'Unione europea. Questo è stato il motivo per il rilascio di gente per le strade.

Che ha avuto inizio con raduni studenteschi manifestazione è cresciuta in un movimento potente. Decine di migliaia di persone hanno organizzato una tendopoli nel centro di Kiev ha cominciato a occupare edifici governativi, bruciando pneumatici.

A poco a poco manifestazione pacifica si trasformò in uno scontro duro tra manifestanti e polizia. Ci sono state le prime vittime da entrambe le parti. Allo stesso tempo, nelle regioni occidentali dell'Ucraina hanno iniziato un'azione contro il governo attuale, ha nominato il capo della città e consigli regionali, fatiscenti monumenti del regime sovietico.

Il colpo di stato in Ucraina

Nel mese di febbraio 2014 parti a Kiev, che divenne noto come euromaidan ha raggiunto il picco. cecchini sconosciuti decine di manifestanti e agenti delle forze dell'ordine sono stati uccisi. L'opposizione e il leader del movimento di protesta ha fatto un colpo di stato, il presidente Yanukovych lasciato il paese con la sua famiglia.

È salito al potere leader filo-occidentali, in modo aggressivo si oppongono al russo, la Russia, l'Unione Sovietica. gruppi armati illegali hanno cominciato a muoversi da Kiev alle regioni. Sul sud-est del paese hanno iniziato una massiccia azione di rappresaglia contro il nuovo regime.

Crimea: dalle dimostrazioni per il referendum

La crisi ha indotto le autorità ucraine Crimea alla necessità di determinare il loro destino nel febbraio 2014. L'adozione del nuovo governo in Ucraina ha significato rompere i legami storici, culturali e sociali con la penisola russa. forze chiaramente ostili e aggressivi hanno parlato di una rivoluzione a Kiev il russo, compresi quelli che vivono in Crimea.

In Sebastopoli, Simferopol, Kerch e in altre città ha iniziato le proteste contro il nuovo potere a Kiev, l'oppressione della lingua russa, l'imposizione della sua storia, l'arrivo di sostenitori armati euromaidan aggressiva, la distruzione dei monumenti di epoca sovietica. E 'necessario, tuttavia, dire che una parte della popolazione della Crimea ha sostenuto i leader che sono venuti al potere nel rally generale nel centro della capitale ucraina. In accordo generale con il nuovo governo ha espresso i tartari della Crimea.

Difendere i loro valori, la cultura, lo stile di vita e la sicurezza degli abitanti della Crimea ha dichiarato l'intenzione di indire un referendum, che determinano la volontà della maggioranza dei cittadini della penisola: a rimanere sotto l'autorità dell'Ucraina o per aderire Russia.

Preparazione, dell'attuazione e dei risultati del referendum nel 2014

La data del referendum sul destino della Crimea era prevista per il 25 maggio. Mentre sulla penisola è stata condotta una formazione completa in Ucraina, gli Stati Uniti e l'Europa hanno discusso l'illegalità di tale referendum, ha detto in anticipo rispetto al non riconoscimento dei suoi risultati.

Più tardi, sullo sfondo della crescente crisi in Ucraina data di votazione è stata rinviata al 16 marzo già. La gente in Crimea hanno mostrato una maggiore attività e affluenza alle urne ha superato l'80% della popolazione. Crimea referendum consapevoli cruciale. Non era ancora la data di annessione della Crimea alla Russia, ma ora è un giorno 16 marzo è invitato a una festa sulla penisola.

Già i risultati sono stati annunciati il 17 marzo. popolazione della Crimea ha votato per l'unificazione con la Russia. E il 21 marzo è stato approvato e firmato in legge dal avvenuta ufficialmente sull'adesione della Russia in Crimea e Sebastopoli.

militare russa in Crimea

Nel tardo inverno del 2014 nella penisola di Crimea, il movimento attivo di persone in uniforme sono stati visti. Politica, illegalmente ricevuto il potere a Kiev, subito accusato la Russia di aggressione militare. A sua volta, la Russia ha negato la presenza delle sue truppe sulla penisola, ad eccezione di unità basate, in conformità con l'accordo tra Russia e Ucraina.

In seguito, i militari, che ha reso la ridistribuzione sulla penisola, divenne noto come "uomini verdi" e "persone educate".

Va detto che l'Ucraina ha rinunciato alla leadership della Repubblica Autonoma di creare le condizioni per la volontà del popolo. E, grazie alla presenza del contingente militare russo, che aveva il diritto di rimanere sulla penisola di adesione della Crimea alla Russia ha avuto luogo pacificamente.

Domande sulla legittimità di scollegare il Crimea dall'Ucraina

Ucraina e dei suoi alleati immediatamente dichiarati azioni illegali del governo di Crimea e la Russia. I risultati del referendum e il fatto della riunione, secondo i leader di molti paesi sono illegali. UE i paesi e gli Stati Uniti non hanno riconosciuto l'annessione di Crimea alla Russia e continuano ad affermare che la penisola è sotto occupazione.

Allo stesso tempo, hanno sostenuto il colpo di stato incostituzionale a Kiev, e, inoltre, i rappresentanti degli Stati membri e dei paesi europei si sono incontrati con gli attivisti euromaidan e anche consigliato i suoi leader.

L'annuncio del referendum in Crimea è stato reso legittimo governo della repubblica autonoma. Affluenza alle urne ha dimostrato l'interesse della popolazione nel decidere l'ulteriore vita della penisola in un peggioramento della crisi economica in Ucraina e nel mondo. La stragrande maggioranza, oltre il 90% ha votato, ha votato per l'adesione della Crimea alla Russia.

Il diritto internazionale implica la possibilità delle persone che vivono in una zona particolare, di decidere del proprio destino. E la popolazione della Crimea è fatto. L'autonomia della Repubblica all'interno dell'Ucraina ha permesso al governo di annunciare un referendum, e questo è quello che è successo.

I primi mesi dopo il referendum

Il periodo di transizione è difficile dato gli abitanti della penisola. Annessione della Crimea alla Russia nel 2014 – senza dubbio il più importante evento storico nella vita di tutto il paese. Ma ciò che è diventata e diventerà la vita del popolo di Crimea nel prossimo futuro?

Nel mese di marzo-aprile 2014 nella penisola ha cominciato a chiudere le imprese e le banche smesso di pagamento sulle carte e al botteghino. uomini d'affari ucraini stanno ritirando i loro beni.

Ha iniziato la carenza di acqua e di energia elettrica, l'aumento della disoccupazione, e la coda per i documenti ri-registrazione non vengono aggiunti gioia nella vita di tutti i giorni di Crimea. In aprile e maggio sulla penisola prima ondata di profughi dal sud-est dell'Ucraina, dove un confronto armato con la milizia autorità di Kiev Lugansk e Donetsk regioni.

Come un paio di mesi più tardi ha cominciato a percepire la gente del posto che unisce Crimea alla Russia? Recensioni sono state molto diverse. Qualcuno ha dato in angoscia e panico a causa del peggioramento della situazione economica. Altri sono stati disposti ad andare lungo il percorso scelto attraverso qualsiasi ostacolo. La vita ha cambiato penisola e non in tutte le aree per il meglio, ma Crimea vivere e godere le modifiche.

Non abbiamo cambiato il cellulare i numeri non sono presi dalla circolazione la grivna, non ha ottenuto le nuove targhe per le auto, ma ovunque sventolando bandiere tricolori.

Come Crimea incontrato Nuovo 2015

Annessione della Crimea alla Russia nel 2014 ha aggiunto problemi e le esperienze nella vita della popolazione indigena. Queste preoccupazioni chiunque non aveva notato il nuovo anno si avvicinava. Nelle città, sono sempre più tagliato l'elettricità e prezzi dell'acqua sono in aumento, così come ingorghi, lavori non ancora creata, tanti saranno celebrare le feste modesto: nessun lavoro – senza soldi.

Già quasi un anno, come il luogo di adesione della Crimea alla Russia. Le opinioni sono ancora diversi. Ma qua e là è possibile ascoltare la chiamata: "No, Noah, sopravviverà."
Nel 2015, le persone in attesa di Crimea ancora un sacco di cambiamenti, ma hanno imparato a essere paziente. La cosa principale è che, secondo molti di loro – è calmo, che permette, senza paura del futuro.

Russia dopo l'annessione della Crimea

Molti scienziati politici, economisti, imprenditori pensano: adesione Crimea russo costa del paese è così costoso che era più economico di riacquistare la penisola in Ucraina. Le sanzioni, che divenne l'iniziatore degli Stati Uniti, entro l'estate del 2014 ha cominciato a farsi sentire nel lavoro di società russe. Di destabilizzare il sistema finanziario del paese.

Anche le grandi aziende sono costrette a ridurre il numero di prodotti in relazione a ciò che è previsto e la riduzione dei lavoratori, il che significa che l'aumento della disoccupazione in tutto il paese.

Gli Stati Uniti è stata sostenuta dalla maggior parte dei paesi dell'UE. Tutte le sanzioni strette, la Russia è accusato di l'occupazione della Crimea e l'assistenza attiva della milizia del sud-est dell'Ucraina. Le autorità di Kiev fanno costantemente dichiarazioni circa la presenza di regolari truppe russe sul loro territorio sovrano.

Europa e gli Stati Uniti cercano di isolare l'economia russa e dei mercati finanziari per far cadere, di convincerla a giocare secondo le loro regole. Ma la situazione è fuori controllo, il paese ha un alleato importante, l'economia comincia a spostarsi verso nuovi mercati.