365 Shares 5060 views

Fissaggio di policarbonato al metallo. Nastro galvanizzato per il fissaggio di policarbonato

I pannelli in policarbonato cellulare o solido, a causa della loro praticità, hanno trovato applicazione in molte sfere di costruzione e industria. In particolare, i fogli di plastica sono ampiamente utilizzati per la disposizione di varie strutture e strutture, formando un copertura di copertura affidabile. Se si sceglie un apposito supporto in policarbonato, il materiale fornirà una resistenza ottimale e una protezione contro le influenze meccaniche. La fissazione può essere fatta a qualsiasi materiale, ma le strutture metalliche e le superfici assumono la massima responsabilità nella scelta del metodo di fissaggio.

Procedura di installazione in policarbonato

Il lavoro consiste di più fasi. Innanzitutto, vengono eseguite misure di policarbonato, necessarie per la posa su una superficie o telaio in calcestruzzo. Successivamente, è necessario preparare i fogli dei parametri specificati. Uno dei principali vantaggi del policarbonato è la facilità di lavorazione. È possibile tagliarlo con un seghetto normale e con forbici da costruzione. Quindi, il policarbonato è direttamente fissato al telaio mediante elementi di fissaggio. Nella fase finale viene analizzata la qualità del lavoro: vengono controllati i punti di giunti di lamiera plastica, il fissaggio dei fermaglio e lo stato di favo (celle di policarbonato a coste), che devono essere pulite.

Come montare un policarbonato monolitico?

Per l'installazione di particolari in policarbonato di fogli (monolitici) vengono utilizzati speciali pezzi, profili e nastro galvanizzato. Dalla plastica a nido d'ape questa varietà è caratterizzata da elevata densità e rigidità. In termini di impiego dei fissaggi, queste qualità sono un vantaggio, anche se tecnicamente rendono un po 'più difficile il processo di foratura e introduzione di elementi. Le viti di policarbonato di fissaggio più comuni, ma per ottenere un design stabile e durevole, è anche consigliato per utilizzare profili e un nastro speciale. Se non ci sono requisiti speciali per la costruzione, è possibile limitarsi all'hardware convenzionale, ma a condizione che l'installazione sia accompagnata dall'utilizzo di vaschette termiche.

Caratteristiche di fissaggio policarbonato cellulare

I pannelli di questo tipo sono fissati dagli stessi elementi come gli analoghi monolitici. Ma il policarbonato cellulare ha le proprie caratteristiche di progettazione, che sono importanti da considerare quando si installa il materiale. Le cellule aperte possono essere intasate da sporcizia, acqua e insetti, che influenzano le qualità tecniche e estetiche del rivestimento. Prevenire l'intasamento consente nastri speciali, incollati al policarbonato cellulare. Il fissaggio della striscia protettiva consente di isolare lo spazio interno del materiale. Ci sono nastri trasportatori e sigillanti. È preferibile interrompere la selezione nella prima variante, poiché minimizza la possibilità di intasare le celle, ma non crea una barriera alla rimozione della condensa e della ventilazione. I nastri di tenuta, a loro volta, forniscono il massimo ostacolo a qualsiasi contatto dei favi con l'ambiente esterno, anche se non consentono di penetrare l'aria e l'umidità.

Nastro galvanizzato

Si tratta di un nuovo modo di fissare fogli in policarbonato, in cui vengono utilizzate delle strisce metalliche sottoposte a trattamento anticorrosione. Elementi di fissaggio sono morsetti di legame, la cui larghezza standard è di 20 mm e lo spessore è di circa 0,7 mm. Grazie alla zincatura, questo materiale non viene sottoposto a distruzione chimica dalla ruggine, ma assicura anche la forza della struttura. Se il policarbonato è fissato al metallo nella serra, si raccomanda di prevedere la possibilità di una fissazione integrata di cinghie che garantiscano la schiumatura di più fogli di materiale contemporaneamente.

Tecnologia di fissaggio a nastro zincato

Il vantaggio principale nell'installazione di tali nastri è l'assenza della necessità di intrufolarsi nella struttura del policarbonato stesso. Cioè, non è necessario perforare o fare forature speciali per i fissaggi in calcestruzzo. Le nastro forniscono una forma abbastanza stretta del materiale agli elementi del telaio. Utilizzare questo metodo è auspicabile sulle strutture arco e arco. Allo stesso tempo, negli archi di supporto delle stesse serre, non è necessario creare fori per l'hardware, in quanto il nastro zincato per il fissaggio del policarbonato agisce sul principio della contrazione.

Il processo di installazione inizia con la fissazione della posizione delle lastre di plastica. L'impilamento di più elementi viene effettuato sovrapposizione. Quindi è necessario dividere il nastro in due parti – ognuna di esse è inizialmente fissata alla base della struttura. I segmenti sono posizionati esattamente lungo la linea di convergenza dei pannelli e fissati con dadi. Quindi il nastro per il fissaggio del policarbonato fornisce un collegamento stretto dei fogli, che non comporta danni al materiale e crea un aspetto piuttosto attraente dell'intera struttura.

Nuove uscite di nastri galvanizzati

Anche se questo metodo di fissaggio è il più tecnologico e ha molti vantaggi, in esso esistono alcuni svantaggi che devono essere presi in considerazione. Fondamentalmente, essi sono dovuti al fatto che la fissazione è realizzata in forma aperta. Di conseguenza, se la serra con policarbonato è inattiva per lungo tempo, esiste il rischio di smantellamento rapido e inosservabile – svitare alcune viti non sarà difficile per un aggressore con pinze. Inoltre, il fissaggio di policarbonato con una fascia metallica per 2-3 cm verso l'esterno, che spesso provoca disagi in stretto contatto con le superfici della serra.

thermowasher

Prima dell'apparenza della vaschetta termica e del nastro zincato, il policarbonato è stato fissato con viti autofilettanti regolari. Si tratta di un metodo semplice e economico, in cui è garantita l'affidabilità relativa della struttura. Gli svantaggi di utilizzo di tale hardware sono dovuti alle proprietà fisiche e funzionali del policarbonato, che rendono la sua struttura variabile a differenze di temperatura. L'utilizzo di un termoattivo nega fattori negativi: l'elemento si adatta naturalmente alle condizioni esterne, distribuendo uniformemente la forza di serraggio. Viene anche praticato il collegamento in policarbonato combinato con il metallo, in cui le viti autofilettanti e un termoattivo vengono torsioni attraverso un nastro zincato. Questo raggiunge la massima affidabilità della pelle del telaio metallico e elimina gli inconvenienti inerenti al singolo utilizzo di bande a nastro. D'altra parte, questa è la tecnologia più costosa e di lunga durata per l'installazione di policarbonato, che in alcuni casi non si giustifica.

Montaggio del profilo

Sono dispositivi speciali progettati per fissare o aderire fogli in policarbonato. La progettazione di questi profili contiene due elementi: la base e il coperchio. Con il loro aiuto viene fornito un bloccaggio a due facce dei bordi del materiale, che non richiede la perforazione e la torsione diretta delle lastre. Solo il database viene fissato nei luoghi appropriati in cui è prevista l'installazione. Tale fissaggio del policarbonato è vantaggioso, prima di tutto, l'affidabilità e la tenuta, ma in più il proprietario riceve e l'aspetto impeccabile del rivestimento. Poiché i profili sono di solito realizzati con lo stesso policarbonato, essi sono fusi con i fogli principali. Basta scegliere elementi adatti per il colore.

Ci sono anche profili in alluminio, che hanno un design simile. Essi forniscono la stessa qualità di connessione del nastro zincato per il fissaggio del policarbonato, ma allo stesso tempo eliminano difetti nel metodo di bloccaggio dell'installazione. Cioè, per scollegare questo sistema non è così facile – la presenza di viti autofilettanti e un forte morsetto di profili rendono difficile questo compito per un aggressore.

Fissaggio a doppia faccia e perforata

La scelta del metodo per l'installazione del policarbonato è influenzata dalla localizzazione dei punti di attacco. Esistono due approcci per l'installazione e l'esecuzione su entrambi i lati. La prima opzione viene utilizzata nel caso in cui il policarbonato copre un'ampia area. Per evitare possibili deviazioni delle lastre, occorre eseguire diverse fasi di fissaggio per tutta la posizione dei bordi del materiale. A seconda del tipo di supporto in policarbonato, il passo può essere di 40-50 cm. È consigliabile utilizzare un'installazione a doppia faccia se si sta allineando una piccola area – in questo caso le linee di fissaggio sono fatte lungo i lati longitudinali delle lastre in policarbonato.

Il metodo di fissaggio in esecuzione si concentra sul numero di punti di fissaggio, quindi non ha senso usare costosi strumenti di installazione. Viceversa, la variante bidirezionale assume solo due linee di installazione, per cui è necessario utilizzare metodi di montaggio combinati o di profilo.