763 Shares 4069 views

Chiesa di San Nicola a Voronezh e la sua storia

Tra le chiese ortodosse, che durante i tempi duri della atea in modo sicuro sfuggiti le disgrazie che hanno colpito la maggior parte dei santuari ortodossi nel nostro paese, e ha continuato ad operare nei periodi più difficili della storia del XX secolo, ce n'è uno su cui la conversazione andrà nel nostro articolo. Questo tempio Voronezh consacrato in onore di San Nikolaya Chudotvortsa.


predecessore di legno chiesa di pietra

Anche prima che fosse costruita in pietra chiesa Nicola a Voronezh, e si è verificato questo evento, secondo i documenti superstiti, nel 1720, una chiesa di legno si trovava al suo posto. Fu consacrata in onore di San Dimitriya Uglitskogo ─ vittime innocenti giovane figlio Ivana Groznogo. I suoi principali santuari erano un'antica croce d'altare e l'icona di San Nicola, entro e non oltre la metà del XVII secolo.

Nel 1703, la chiesa in cui sono stati memorizzati, è stata bruciata, e fuori dal fuoco è stato in grado di salvare solo due di queste antiche reliquie. Incendi in quel periodo sono stati ospiti frequenti delle città russe, costruiti in gran parte delle più accessibili materiale ─ foresta. Poi le persone pie della città sono stati riempiti con il desiderio di costruire sul sito della bruciato chiesa in pietra della chiesa, ei successivi 9 anni dedicata alla raccolta di donazioni.

Creazione di una chiesa in pietra

La sua costruzione iniziò nel 1712 (come suggerito da documenti d'archivio esistenti), ed è stato completato in 8 anni. Con la sua architettura, che era vicino al ben noto Mosca Chiesa di San Giovanni Guerriero. La nuova chiesa è stata posta una volta che viene salvata dalla croce fuoco dell'altare e l'icona di San Nicola, che è diventato l'occasione per la dedizione dei servizi dedicata a San Nikolaya Chudotvortsa. Questi valori vengono memorizzati lì fino all'inizio del secolo XX eventi ribelli, dopo di che sono stati persi, e apparentemente in modo permanente.

Nel 1748 Chiesa di San Nicola a Voronezh ricevuto danni significativi in un incendio scoppiato in un fulmine lo ha colpito. Fuoco ha distrutto il tetto della sala da pranzo e una grande parte della cupola. Interessato anche l'interno. Per ripristinare l'edificio richiesto notevoli risorse, ma questa volta sono stati raccolti grazie alla generosità di donatori volontari.

La prosperità del tempio nel XVIII e XIX secolo,

Un anno dopo, il lavoro è stato completato, con il vecchio edificio completato il limite di San Dimitriya Solunskogo, fu consacrato vescovo Feofilakt (Gubanov). Nel corso degli anni il tempio era più volte rinnovare e decorare.

Nel 1768, in tutto il muro di pietra è stata eretta, e in seguito ha modificato l'iconostasi e verniciato interni. Nel corso del prossimo Chiesa di San Nicola XIX secolo a Voronezh è stato uno dei più famosi centri religiosi della Russia.

Questo in non piccola misura contribuito ai miracoli che si manifesta attraverso di esso è memorizzato nell'icona miracolosa della Madonna di Tolga, che, come comunemente si crede, salvò la città da una terribile epidemia di peste nel 1831 anno. La bellezza esterna della chiesa è stato in gran parte obbligata taglia di commercianti locali, tra i quali spiccano in particolare due famiglie ─ Meshcheryakov e Lyapina.

Anni di tempi duri atei

A differenza di molti santuari ortodossi russi, chiuse o distrutte dai bolscevichi, come condizione, per fortuna, passò Chiesa di San Nicola. In Voronezh, a volte, lui era l'unico valido, e la sua storia di quegli anni è piena di pagine amare.

Negli anni Venti, le autorità hanno trasferito il tempio a disposizione dei cosiddetti Restauri ─ rappresentanti del movimento secessionista della Chiesa ortodossa russa, a dichiarare il loro sostegno al nuovo regime e cercare di fare cambiamenti nel corso del culto. Un anno prima dello scoppio della guerra le autorità, anche spegnerlo, ma nel 1942, la situazione attuale è in parte costretti a riconsiderare il loro atteggiamento verso la Chiesa ortodossa, riaperto.

Allo stesso tempo, la decisione delle autorità diocesane della Chiesa di San Nicola a Voronezh è stato attribuito lo status di una cattedrale. Nel periodo successivo è stato chiuso solo per un breve periodo di tempo, quando nel 1943, sulla riva opposta del fiume Voronezh, che ha dato il nome alla città, erano feroci battaglie con i nazisti, e il tempio era in zona di fuoco dell'artiglieria nemica.

La nuova vita dell'antico tempio

Dopo la guerra, ma anche tutto il tempio periodo comunista è rimasto attivo e aggiornare periodicamente. Ma su larga scala i lavori di restauro poteva essere realizzata solo nel 1988, quando il paese si fa già sentire influenze futura ristrutturazione. La sua nuova decorazione che ha ricevuto per la celebrazione del Millennio del Battesimo della Rus.

In esso è stato nuovamente fatto una parte significativa della pittura d'interni, ma allo stesso tempo restaurati e conservati gli affreschi dipinti da maestri dei secoli passati. decorazione luminosa della facciata del tempio erano due mosaico icone, fatta nel 1966 e nel 2005. artista K. D. Yasinym e il suo collega A. Cheryumovym.

Oggi, Chiesa di San Nicola (indirizzo a Voronezh – Str. Taranchenko, 19 a), come negli anni precedenti, frequentato non solo dai residenti della città, ma è anche un luogo di pellegrinaggio per i fedeli provenienti da molte parti della Russia. Essi tendono ad avere per venerare le icone sacre e reliquie dei pilastri dell'ortodossia come St Nikolay Chudotvorets, Feofan Zatvornik, Eufrosina di Suzdal e molti altri santi di Dio, da parte del richiedente davanti al Trono dell'Onnipotente per la prosperità del popolo essi memorizzati.