765 Shares 7169 views

I monaci buddisti sono seguaci della più antica religione del mondo

Secondo la mitologia, i monaci buddisti, per raggiungere l'illuminazione, devono indicare all'umanità il cammino verso la salvezza. Per la prima volta, il Tibet si è familiarizzato con questa religione nel 700, quando il grande maestro Guru Rinpoche è venuto dall'India per sconfiggere i demoni. Dopo di che, sono diventati per sempre una parte integrante del buddismo tibetano.


Buddismo oggi

Il buddismo è la più antica delle tre religioni mondiali. Il cristianesimo è apparso per circa cinque secoli e l'Islam – per 12 secoli più tardi. I monaci buddisti vivono principalmente in Asia, Cina, Corea, Mongolia, Vietnam, Cambogia, Giappone, Laos e Thailandia. Nel territorio del nostro Paese questa religione viene praticata dagli abitanti di Tuva, Buryatia e Kalmykia. Ma recentemente i monaci buddisti si incontrano anche a Mosca, San Pietroburgo e in altre grandi città russe. È difficile determinare quanti nel numero totale di seguaci di questa religione sono nel mondo. Ma si può dire che in generale ci sono circa un milione di monaci e monache e circa 400 milioni di laici.

Perline buddiste

I seguaci del Buddha usano le perline per concentrare i loro pensieri mentre leggono i mantra. Tradizionalmente, hanno esattamente 108 branelli, ma in linea di principio sono possibili varianti, poiché il loro numero indica alcune posizioni dell'insegnamento. Ad esempio, 108 branelli di rosari tradizionali significano 108 tipi di desideri dell'uomo, che ne avvolgono lo spirito. Sono associati ai sei sensi: odore, vista, tocco, udienza, sapore e intelligenza. Desiderà la relazione con gli oggetti interni ed esterni, il passato, il presente e il futuro. Ci sono tre modi per gestirli: in parole, pensieri e azioni. Ci sono altre opzioni per decifrare la figura 108, ma questo è il più famoso.

L'insegnamento del Buddha. Percorso del diamante

Il Buddismo della Via Diamond è spesso descritto come il gioiello principale degli insegnamenti del Gran Buddha. Il suo obiettivo principale è realizzare l'autenticità di ogni evento, in quanto esprime il potenziale illimitato della mente. Per garantire risultati rapidi nel raggiungimento dell'illuminazione, i monaci buddisti si affidano a una visione ispirata, trasformando tutte le sensazioni in purezza naturale.

In un momento in cui i discepoli non vedevano nel Buddha una persona divina, ma semplicemente si fidavano di lui come uno specchio della sua mente, avrebbe potuto attaccarli alla Via Diamond. Con il suo potere e la visione penetrante, ha risvegliato nelle persone le virtù che hanno contribuito al loro pieno sviluppo.

Tre approcci del più alto livello buddista

Il più alto livello degli insegnamenti del Buddha comprende tre approcci: il percorso dei metodi, il percorso della visione profonda e la meditazione sul Lama. I monaci buddisti, usando questi metodi, ottengono l'opportunità di pieno sviluppo a causa della loro energia o consapevolezza del potere. L'approccio più ampio all'illuminazione contiene la meditazione sul Lama, ma solo se l'insegnante è affidabile. Una persona può essere nello spazio della sua mente, mentre le sue qualità personali raggiungeranno il livello di sviluppo desiderato. Il Buddismo della Via Diamante promuove l'efficace rimozione di influenze negative e dannose. Grazie a questo insegnamento, una persona si libererà di ciò che può diventare una causa di situazioni difficili. Dobbiamo lavorare con la nostra mente e poi non saremo vittime delle nostre azioni.