626 Shares 6905 views

Miracast – che cosa è? Trasmissione multimediale wireless

La trasmissione wireless di un segnale multimediale di alta qualità dal dispositivo di testa a un determinato dispositivo (TV, proiettore, lettore di streaming, ecc.) È esattamente ciò che è nascosto dietro il termine Miracast. Questa tecnologia è una reazione naturale del mercato ai prodotti intellettuali "chiusi" di Apple e Intel, cioè eredita i principi di AirPlay e WiDi, ma allo stesso tempo obbedisce ad algoritmi funzionali alquanto diversi. Lo standard si basa sulle capacità di Wi-Fi Direct. Pertanto, il percorso di informazioni dal vettore al visualizzatore è limitato a due punti. Il router-mediatore non partecipa al processo di traduzione – il mittente e il destinatario comunicano direttamente.


Miracast. Che cos'è questo miracolo?

Il diritto esclusivo a un marchio (il nome completo del marchio – Wi-Fi Certified Miracast) è l'unificazione della Wi-Fi Alliance. Tuttavia, non esistono loghi o abbreviazioni speciali per la marcatura dei prodotti che supportano la tecnologia. L'iscrizione "Miracast WiFi" è di solito applicata a dispositivi che hanno superato la procedura di certificazione in conformità ai requisiti del piano di prova Display.

L'obiettivo primario è stato formulato come segue: "Per garantire il ritiro dei contenuti multimediali da un monitor PC o da un gadget di dispositivi mobili a un grande schermo senza ricorrere all'uso di fili e reti di terze parti". Allo stesso tempo, particolare attenzione è stata posta sulla qualità del segnale ricevuto.

Oggi ogni utente del dispositivo intelligente (a condizione che il sistema operativo supporti lo standard Miracast) può sincronizzare il proprio dispositivo con il televisore / proiettore e lavorare con un'immagine su vasta scala senza installare software aggiuntivo.

Caratteristiche fondamentali

La base fondamentale della tecnologia è l'algoritmo funzionale di Wi-Fi Direct: l'adattatore Miracast, inserito nella porta HDMI del dispositivo coniugato (se la disposizione interna dell'hardware non è fornita), sostituisce una parte della rete domestica e crea un ponte condizionale con l'emittente. E il segnale di formato ITU-T H.264 non è considerato come un modo per scambiare i file, ma come meccanismo per il trasporto di un pacchetto multimediale (la schedulazione viene inviata e ricevuta come è).

Al momento della presentazione di Miracast (era esattamente nel settembre 2012 – non era un incidente: meno di due mesi dopo, la tecnologia è stata adottata dal sistema operativo Android aggiornato e, di conseguenza, è stata applicata non solo nei prodotti Google) ci sono stati più di cinquanta risoluzioni supportate: 17 – CEA, 29 – VESA, 12 – il cosiddetto telefono. Tra gli standard audio riconosciuti sono LPCM a due canali, "stereo 5.1" AC3 e ACC.

Ulteriori informazioni sul processo di connessione.

L'attivazione passo-passo dell'opzione Miracast (probabilmente già comprensibile) prevede diverse fasi. Devi agire in questo ordine:

  1. Attiva PC / smartphone / PDA.
  2. Attivare il ricevitore dati (TV o schermata di presentazione).
  3. Associare entrambi i dispositivi con il programma preinstallato appropriato.

Selezionare ed eseguire un file specifico nella modalità di visualizzazione di una copia del display multimediale sul monitor del ricevitore.

Il router-mediatore non accetta la partecipazione a tali "negoziati": due dispositivi costituiscono un canale diretto protetto, che successivamente trasmette. In termini semplici, Miracast (che è un'area tecnologica come il tipo di lavoro con informazioni fotografiche e video sarà più popolare del tradizionale gateway HDMI, oggi non ha più dubbi) è un add-on architettonico su Wi-Fi Direct delle versioni successive (3.50 anni e più). Lo stesso formato di compressione H.264 consente di ricreare una copia esatta degli elementi della data su qualsiasi visualizzatore atipico, incluso lo schermo di proiezione.

Vantaggi che tutti si sentono

Anche un utente inesperto sul telefono cellulare chiama diversi motivi per la richiesta di Miracast. In primo luogo, stiamo parlando di comfort operativo: i dispositivi si riconoscono "in aereo" e l'identificazione avviene in pochi secondi e interazione – senza intermediari (non c'è bisogno di acquistare un cavo di collegamento). In secondo luogo, l'adattatore Miracast rimovibile è così automatizzato che non sono necessari aggiustamenti facoltativi per un particolare modello di dispositivo: il dongle stesso riconosce il mittente / ricevente delle informazioni grafiche. Inoltre, c'è un supporto per 3D sullo sfondo di una protezione completa del contenuto della trasmissione.

Tra gli altri vantaggi:

  • La popolarità dello standard di comunicazione descritto nella comunità dei produttori (più di 500 aziende si concentrano sull'implementazione della "broadcasting speculare");
  • Nessun ritardo visibile nell'elaborazione del segnale (questa regola non si applica ai modelli di budget gadget);
  • La possibilità di trasmettere un video "pesante" (FullHD);
  • Minimizzazione di processi aggiuntivi (il carico eccessivo sulla batteria dello smartphone / tablet è escluso).

Miracast e le sue debolezze

Purtroppo, nel mondo delle tecnologie high-tech, la formulazione "senza difetti" praticamente non si verifica. Il fatto che la versione attuale di Miracast (Android, si deve dire, è solo uno dei tanti sistemi operativi che ha collegato il proprio destino con questo standard, ma nel segmento delle conchiglie mobili la sua dominanza non provoca dubbi) è imperfetta, testimonia:

  • Ancora debole compatibilità (a volte lo stato "Collegamento in attesa …" viene visualizzato nelle schermate del dispositivo, ma l'operazione di riconoscimento non trova una continuazione logica);
  • Supporto per la massima risoluzione a 1920×1200, mentre la domanda di 4K è in crescita;
  • L'utilizzo del codec proprietario H.264;
  • Il grado illimitato di travestimento di prodotti a bordo che è presente software e hardware per l'implementazione della tecnologia (nessun logo sull'imballaggio e / o sul caso del dispositivo).

Inoltre, molti utenti vedono l'inconveniente che quando si utilizza il gadget Miracast, la normale connessione Wi-Fi si arresta. Come sapete, non tutti gli smartphone e le tavolette sono dotati di un adattatore a 2 canali (il deficit viene osservato anche nel segmento delle offerte premium). E, infine, la dinamica: 30 FPS e 720×480 sono indicatori molto modesti per oggi, ma con processori deboli anche a volte non trovano comprensione dal visualizzatore (sullo schermo grande il video va con notevoli scosse).

Analoghi e le loro differenze fondamentali

I sistemi operativi amichevoli a Miracast sono Android (a partire dalla versione 4.2 Jelly Bean), Windows 8.1 (per dispositivi desktop e portatili) e Amazons Fire. Per quanto riguarda il PC basato su Linux, non è possibile ottenere un riconoscimento adeguato quando si sincronizza con prodotti certificati senza hacking. Tuttavia, il problema è pieno di errori e non può servire da garanzia di un normale dialogo tra il mittente e il destinatario dei contenuti multimediali. I rappresentanti della stessa linea di Apple non percepiscono affatto la Miracast, in quanto "affilati" per la tecnologia originale di piattaforma AirPlay.

Per quanto riguarda Intel WiDi, si può dire che questo standard di connessione è stato a lungo posizionato come proprietà della società dello stesso nome e non era disponibile per i gadget con processori di terze parti. Ma con il rilascio della versione 3.5, la situazione dovrebbe radicalmente cambiare.

Analoghi cablati solo due – MHL e HDMI. Delle ovvie differenze, vale la pena notare la base del cavo del contatto, che non è molto conveniente con frequenti sincronizzazioni e la stabilità del segnale durante lo scambio dinamico dei dati (Miracast "sags" significativamente "quando le scene d'azione si aprono sullo schermo).

Miracast agli occhi dei produttori

Anche se la tecnologia è open source, i suoi algoritmi per la trasmissione di immagini wireless sono principalmente focalizzati sul potenziale di Windows e del sistema operativo Android. Pertanto non sorprende che l'elenco dei produttori, tenendo il passo con i tempi, ha diverse centinaia di posizioni. Tuttavia, ci sono anche eccezioni sistemiche sgradevoli legate all'aggiornamento della shell di controllo. Quindi, in particolare, non è stato trovato supporto per Miracast Windows 7 (e il problema non è stato risolto con l'aiuto di assembly degli autori o l'installazione di un software ausiliario).

Le marche più riconoscibili, viste "in amore" con Wi-Fi Direct e H.264:

  • Qualcomm.
  • MediaTek.
  • AMD.
  • Microsoft.
  • Intel.

Prossimo futuro con posizione Miracast

L'idea di creare un HDMI wireless è certamente interessante. Tuttavia, non è così difficile visualizzare informazioni su un enorme schermo da uno smartphone o da una tavoletta. Dove è difficile trovare una valida alternativa ai protocolli SMARTs. E a questo riguardo, Miracast non va bene.

Inoltre, concorrenti diretti – AirPlay e Chromecast – si comportano molto più intelligenti in alcuni punti. Ad esempio, consentono l'invio di contenuti video a un monitor di grandi dimensioni e navigazione simultanea attraverso il menu (senza mostrare questi dettagli nel flusso trasmesso). La seconda sfumatura spiacevole riguarda la modalità di riproduzione – Miracast spesso riproduce il video alla fine, non rispondendo né al sensore né ai comandi del sensore di posizione / movimento del dispositivo sorgente (il pieno accoppiamento viene promesso in nuovo firmware, quindi lo smartphone "addormentato" impara a disattivare lo schermo di proiezione senza ulteriori comandi utente).

Ora circa i paralleli con la tecnologia DLNA. Miracast è un modo lineare: le immagini in diretta dalla schermata del gadget ad un altro monitor vengono trasmesse dall'algoritmo più corto e senza i nodi di comunicazione ausiliari. Sotto l'acronimo DLNA nasconde un'intera combinazione di standard diversi. Cioè, per stabilire la comprensione reciproca, i dispositivi necessitano della presenza di un "interprete" (router). E ancora: i membri della Digital Living Network Alliance sono in grado di operare solo file e due "interlocutori" Miracast lavorano su un principio dello specchio ("quello che mostro, poi trasmetto") e quando risolvono alcune difficoltà tecniche, possono scambiare contenuti nella modalità di sincronizzazione ottimale.

Compatibilità software Miracast: versioni basate su Windows

La pagina ufficiale di Microsoft contiene informazioni sulle condizioni operative obbligatorie in cui è possibile conoscere il pacchetto funzionale della tecnologia Miracast.

Windows 8.1 – preinstallato o aggiornato dai "sette" – è uno dei requisiti minimi. Inoltre, viene annunciata l'applicabilità dello standard di trasmissione alle versioni RT 8.1 e successive OS.

Preparazione del computer / gadget per il trasferimento di contenuti multimediali wireless in un monitor di terze parti

Per il dispositivo con gli "otto" a bordo, l'elenco delle azioni che garantiscono il processo di trasmissione viene ridotto a due punti:

  1. Sincronizzazione del dispositivo (trasmettitore e ricevitore) nell'intervallo del segnale.
  2. Attivare l'opzione "Proiettore".

E ci sono diversi scenari per la visualizzazione di contenuti. Immagine / video può essere:

  • Trasmissione in modalità duplicata (visualizzazione simultanea su 2 display);
  • Visualizzare solo sul monitor del dispositivo ricevente;
  • Trasferire trascinando gli elementi desiderati dalla schermata allo schermo.

Miracast e sistema operativo Android

Molti produttori di elettronica stanno cercando di sfruttare al massimo la tecnologia di Miracast. LG, per esempio, lo integra negli smartphone e nelle TV da diversi anni. Non lasciate dietro e gli ingegneri Sony, Samsung, Panasonic – ovunque ci sia un sistema operativo Android più vecchio di 4.2, questo standard è realizzato, come si dice, al massimo.

La richiesta di un comodo trasferimento di contenuti ha portato al fatto che il supporto Miracast persino ottenne i modelli televisivi che hanno lasciato la linea di fabbrica prima del 2012. La soluzione tecnica è la speciale tasti HDMI (adattatori di segnale). Al momento, decine di diverse aziende sono impegnate nella loro produzione. Di conseguenza, i prodotti che entrano nel mercato sono seriamente diversi per prezzo e qualità. Inoltre, c'è anche uno squilibrio funzionale: un adattatore può costruire ponti solo all'interno del Miracast standard, altri non hanno bisogno di trovare un "linguaggio comune" con i dispositivi Apple o stabiliscano un "dialogo" per DLNA. Ecco perché prima di acquistare è così importante studiare i forum tematici e visitare i siti ufficiali dei produttori.

Panoramica dei più popolari dongles

I prezzi per Miracast Dongle variano nell'intervallo di 30-100 unità convenzionali. Dopo l'acquisto e l'installazione dell'adattatore, quasi tutti i televisori dotati di una porta HDMI possono essere collegati al gadget tramite un canale wireless. Si tratta di una connessione diretta, che consente di riprodurre video "massicci" nel formato 1920×1200.

Dongle Mocreo (30-35 USD) – il supporto per tre protocolli è garantito: Miracast, AirPlay e DLNA.

Pythons di marchio "Keys" (70-80 cu. E.), riconoscono solitamente gli stessi standard di Mocreo.

Adattatore GeekBuying (50-60 USD) – fornisce la traduzione a specchio con algoritmi Miracast e DNLA.

Inoltre, gli originali dongles certificati Wi-Fi Miracast sono in vendita per un tipo di segnale.