563 Shares 2777 views

Lo statuto delle limitazioni sul debito di credito: consulenza di un avvocato

Se il mutuatario cessa di pagare alcune rate del mutuo di tempo, l'istituto bancario di pochi mesi comincia a prendere azioni per recuperare il debito. Ma lo fa solo a un certo punto. Lo statuto delle limitazioni sul debito di credito scade quando l'istituto finanziario è lasciato cercando di recuperare i loro soldi. Ha continuato per tre anni. Questo è quanto tempo è dato per il creditore per il rimborso del debito. Ma in quale momento si comincia? E il mutuatario rischia di mancato pagamento del mutuo?


se la banca è in grado di perdonare il debito?

La posizione finanziaria della persona può improvvisamente peggiorare. Le ragioni di questo sono molteplici: la malattia, perdita del lavoro o altre circostanze. In questa situazione, le persone ragionevoli, di regola, tendono a limitare la loro spesa. Ma come mai l'uomo che aveva tempi più favorevoli per concludere uno o più contratti di credito, e l'incapacità di adempiere agli obblighi rende la vita insopportabile? Per i mutuatari il cui situazione finanziaria per diversi anni non è migliorata, previste dalla legge, secondo la quale le banche non sono autorizzati a disturbarlo dopo un certo tempo dopo l'ultimo pagamento di denaro al conto di credito. Può la banca a dimenticare coloro che lo devi?

Il fatto che lo statuto delle limitazioni sul debito di credito è di tre anni, ogni mutuatario sa. Tuttavia, per qualche ragione, anche tra gli esperti non v'è consenso a che punto è necessario iniziare il conto alla rovescia. Inoltre, quasi ogni istituzione giudiziaria è utilizzato per interpretare lo statuto delle limitazioni sul debito di credito (Codice Civile, art. 196) a modo suo.

a fare il conto alla rovescia da quale data?

Questa domanda è piuttosto controversa. Prima di tutto è necessario sapere qual è il periodo di tempo non inizia dalla data di conclusione del contratto con la banca. Molti mutuatari ritengono che lo statuto delle limitazioni sul debito di credito dovrebbe essere considerato dalla data in cui il prestito è stato ottenuto. E qui sta l'errore principale. I tribunali spesso si basano sulla fornitura, secondo la quale il periodo inizia a decorrere dalla data dell'ultima operazione, che è – dal giorno in cui il mutuatario ha effettuato il pagamento mensile sul prestito per l'ultima volta. In questa posizione, le soluzioni basate spesso, che sono presi dalla Corte suprema e la Corte Arbitrale della Federazione Russa.

un'altra vista

Ma nel nostro paese è ancora un sacco di atti delle istituzioni giudiziarie, esprimendo disaccordo con questa interpretazione. Facendo riferimento all'art. 200 del codice civile, che sostengono che la prescrizione sul debito di credito dovrebbe essere contato a partire dalla data che rappresenta la fine di un contratto individuale con la banca. Di conseguenza, sulla base di una simile affermazione se il mutuatario ha preso un prestito per sei anni, ma ha smesso di pagare un anno dopo il suo completamento, a soli otto anni trascorsi statuto delle limitazioni sul debito di credito a lui.

appello

Va detto che una tale posizione di leadership, non tutti i campi. E il conto alla rovescia avviene solo in quelle cause in cui stiamo parlando del debito sul prestito in contanti perché le carte sono spesso in modo permanente. Ma in quel caso, se lo statuto persona di limitazioni sul debito di credito è diventato l'unico modo per uscire da questa situazione, e la corte ha preso una posizione difficile per lui, si può sempre contare sul ricorso.

Tale giudice fissa un termine di prescrizione, ma rende, tiene conto di tutti i rapporti del mutuatario con la banca, che hanno avuto luogo dopo la conclusione del contratto di credito. Va ricordato di alcune sfumature. Se durante il periodo del contratto di finanziamento il debitore d'azione applicata al tribunale per la ristrutturazione o l'altra richiesta, la cui attuazione di solito aiuta ad alleviare la difficile situazione umana, in grado di contribuire fondi sul conto, il fatto che questo può impedire la prescrizione. Perché succede questo? Il fatto che, di regola, ogni tentativo di negoziare con la banca, comprendono facendo almeno un importo simbolico sul punteggio di credito. E anche se così non fosse, nella corte di anche il fatto della istituzione finanziaria può essere visto come un pagamento finale, da cui inizia il conto alla rovescia.

Che non pregiudica il corso della vita?

Va notato che alcune azioni le banche possono in alcun modo compromettere l'istituzione della data in cui conta il periodo. Tali azioni comprendono, ad esempio, riguarda la rivendita di esattori. A dispetto degli articoli del codice civile, di cui sopra, è difficile determinare la data in cui inizia il periodo di limitazione del prestito. Bar Consiglio, forse, sono un buon passo per affrontare questo problema. Non fare affidamento sulle raccomandazioni di non professionisti, la cui osservanza può che aggravare la situazione del debitore.

Cosa succede quando la prescrizione sul debito di credito è scaduta?

2015 – periodo economicamente difficile per la Russia. In pochi anni prima che la cosiddetta crisi degli istituti bancari di stipulare contratti di mutuo con i propri clienti su larga scala. I requisiti per potenziali mutuatari, allo stesso tempo erano bassi.

Ma la situazione economica instabile nel paese ha portato ad un significativo deterioramento delle condizioni di vita della maggioranza dei cittadini. La disoccupazione è aumentata, i prezzi dei prodotti sono aumentati. Per molti russi, il pagamento mensile sul prestito è diventato un peso. Recente la fedeltà delle banche nei confronti dei loro clienti trasformato grandioso aumento dei prestiti in essere. In queste condizioni, molti mutuatari si basano sullo statuto proverbiale delle limitazioni sul debito di credito. Dopo il processo, in cui credono, tutti i debiti verranno cancellati, e la vita possono iniziare con una lavagna pulita. Tuttavia, tale punto di vista è un errore grossolano.

La scadenza del periodo di tre anni, dopo di che la banca cessa di chiedere i loro soldi, ma dice che il debitore è apparso argomento robusto. Su di essa, a condizione che il ri-trattamento del creditore alla corte, e il mutuatario può specificare. La scadenza del periodo di affermazione non priva la banca il diritto di chiamare e ricordare loro gli impegni. Ma anche in questi casi il debitore viene fornito un metodo di resistenza. Si tratta di una dichiarazione circa il ritiro dei dati personali.

vendita del debito

Dopo che la banca sta perdendo la speranza per il ritorno del loro denaro debitore può iniziare la vita non è facile. Molte istituzioni finanziarie sono noti a preferire di vendere i debiti di agenzie di raccolta. Per chattare con il personale di queste organizzazioni – non è piacevole. Lui lo sa, anche quello che non aveva stipulato il contratto di mutuo. Circa la cattiva condotta di queste persone spesso dire in televisione, sui giornali e siti di notizie online.

Collezionisti non può fare appello ai tribunali dopo la scadenza del periodo di reclamo, e l'unico modo per loro diventa un pressione morale nei confronti del debitore. Una persona colpita dalla comunicazione con questi dipendenti contattare immediatamente la polizia. Se c'è sulla domanda presentata per illecito, collettori, non reagiscono, non disperate. Il passo successivo è quello di fare appello al procuratore.

Abuso dei diritti del debitore

cliente della banca che fa un prestito, è responsabile di questo. Negli ultimi anni, il mancato pagamento di coinvolgimento sostanziale. Questo vino non è solo i mutuatari ma anche le banche, e anche lo Stato. Tuttavia, in alcuni casi, il mancato pagamento del credito dipende interamente dalla banca del cliente. Tali casi includono circostanze personali o vere e proprie frodi. Il mutuatario deve sapere che se si prende il merito, e inizialmente auspicato l'opportunità di non pagargli quanto può contribuire alla legge sulla prescrizione, si rischia di incorrere in responsabilità amministrativa e anche penale. La pena minima di fronte da parte del debitore – una raccolta di beni. Ma la legislazione prevede misure più severe.

responsabilità penale

Se un cliente della banca ha preso un prestito sulla sicurezza, la responsabilità penale non lo minacciano. In caso di mancato pagamento tutto va sotto il martello. Mentre qui, a condizione concessioni. Per cogliere appartamento del debitore e la banca non può, se è l'unico settore immobiliare. Le eccezioni sono casi in cui la frode è visto nelle azioni del debitore.

Capire se il mutuatario è stata guidata da cattivi pensieri, per determinare non è così difficile. Se, dopo l'elaborazione del prestito, ha deliberatamente nascosto, non parla a suo favore. A seconda della situazione specifica, il debitore può essere condannato a lavoro correttivo, e anche la reclusione fino a tre anni. Tuttavia, tali misure penali si applicano solo nel caso in cui si è rivelato il fatto di appropriazione indebita di fondi della banca.