797 Shares 4505 views

Impianto "ZIL". Likhachev Plant (ZIL) – indirizzo

fabbriche di automobili – la parte più importante dello stato di autosufficienza qualsiasi paese più o meno grandi. Naturalmente, nel nostro paese ci sono molte aziende simili, uno dei quali è una fabbrica ZIL. La storia del suo aspetto e la descrizione dello stato attuale enunciati in questa materia.


Come tutto ebbe inizio

Nel 1915, è finalmente diventato chiaro che l'arretratezza tecnica dell'Impero russo, è troppo costoso nella parte anteriore. Una perdita gigante causa di manodopera e la tecnologia di fronte era il semplice fatto che la prima linea di difesa non ha avuto il tempo di portare le conchiglie e proiettili. Non c'erano i camion, e trazione animale non era abbastanza efficace.

È per questo che nel 1916 sul territorio Tyufelevoy boschetti pose la prima pianta dell'edificio AMO. La sua costruzione fu irto di grandi difficoltà, perché il paese semplicemente non hanno una sola macchina per la produzione delle parti necessarie. macchine Sami in Russia, inoltre, produrre non c'era modo, e quindi tutti devono essere ordinati negli Stati Uniti.

Dopo Ottobre Rosso

Nel 1918, dopo la Rivoluzione d'Ottobre, i lavoratori hanno dovuto trovare il modo per la fabbricazione di pezzi di ricambio come la fornitura dall'estero non c'era più. Il primo di novembre 1924 è stato realizzato il primo camion sovietico AMO, che è stato costruito interamente da componenti interne. Questa data è considerata il giorno di inizio della moderna industria automobilistica russa.

Nel 1927, il posto di direttore ha approvato l'IA Likhachev. Egli è venuto per il post in una grave crisi, quando il paese era né i lavoratori qualificati, né la capacità di produrre anche come un numero sufficiente di acciaio di alta qualità. Produzione in tali circostanze è stato così costoso che i camion consegnati dagli Stati Uniti, del valore di 30% (!) Più economico!

Per far fronte a questo, una ricostruzione su larga scala dell'impianto è stata effettuata nel 1931. Quanto grande era la stessa portata del lavoro, evidenziato dalla frase del Likhachev: "In effetti, abbiamo cucito un cappotto per i pulsanti …". Mentre l'impianto è ancora chiamato ZIL ZIS. Fino al 1939 la società è stata in grado di rilasciare solo circa 40 mila camion AMO, per non parlare circa lo stesso numero di auto americane, prodotto al momento della licenza. Ricordiamo che 1917-1920 aveva lasciato il cancello a meno di due mila auto. Nel 1939, la fabbrica ha lavorato 39747 persone.

1941-1945

La guerra è diventata calvario per tutto il paese e per la squadra di fabbrica. Dal momento che la società ha rilasciato il prodotto più importante (non solo i camion, ma anche i cannoni del reggimento, conchiglie, ecc), i suoi lavoratori sul fronte non viene chiamato. Tuttavia, hanno lavorato in condizioni difficili in modo che i giovani preferiscono raggiungere la parte anteriore.

Enormi difficoltà ha aggiunto che nel 1941, l'impianto ha dovuto essere evacuato in altre città, in alcune parti. Nel 1942, a causa della difficile situazione nella parte anteriore, e la minaccia di cattura da parte della base produttiva nazisti fu ordinato la distruzione totale delle imprese. Ha salvato la fabbrica ZIL controffensiva solo inverno nei pressi di Mosca, a seguito della quale l'ordine è stato revocato.

Naturalmente, ben presto l'azienda erano principalmente lavoratori anziani, le donne ei giovani. Mezzo morto di fame, nei laboratori non riscaldati, hanno dovuto raccogliere gli standard di prima linea. E hanno fatto fronte. Solo i camion più di 100 mila sono stati emessi per questi terribili quattro anni!

dopoguerra

In questo momento, l'impianto ZIL ha cominciato a ristrutturare e ricostruire attivamente. Intorno agli stessi anni, l'Unione Sovietica iniziò una collaborazione attiva con la Cina. Secondo i risultati dei negoziati in Cina, è stata costruita in fabbrica, che è stato utilizzato per la costruzione della documentazione sovietica. Inoltre, in Unione Sovietica sono stati invitati esperti cinesi per la formazione.

Tutto il periodo successivo fino alla fine degli anni '80, la fabbrica ZIL a Mosca per aumentare i volumi di produzione. Specialisti della società hanno partecipato a tutti i progetti su larga scala del paese: la medicina e lo spazio, militare e l'industria automobilistica – era tutto fatto comprese le loro mani.

Grave 90

La prima metà di impianto 90 tetra ancora in mano. In qualche modo in salvo i restanti contratti di epoca sovietica, ed è ampiamente i commercianti non piegati ancora l'acquisto di auto. Nel 1994, il nastro trasportatore è fatto di "ultimo dei Mohicani" ZIL-130. Sembrava che la Zil (ZIL) sta vivendo i suoi ultimi giorni.

Dal 1995, le cose sono andate davvero male. Più della metà dei negozi venire in rovina, i lavoratori sono stati licenziati in massa perché non avevano nulla a sfamare le loro famiglie. Parzialmente in salvo produzioni ordini più piccoli, in base al quale i restanti impianti di produzione a volte vanno piccoli lotti di produzione. Entro il 2011, la situazione è peggiorata in modo che la fabbrica dimensione territorio abbandonato è stato paragonabile alla superficie di tutta la Russia Exhibition Centre.

1996-2011 anni

Nel 1996, i proprietari dell'impresa rapidamente disintegrando in acciaio Dmitry Zelenin e Alexander Efanov. Devo dire che essi stessi non avevano mai visto su una simile posizione, ma non sono riuscito ad andare oltre le azioni di piante, che a quel tempo costo letteralmente centesimi.

La prima cosa che ha trovato un normale sistema di allarme, patch fori giganti nei recinti (anche macchine furto), e anche introdotto nuovo passaggio, come il vecchio sistema per lungo tempo effettivamente lavorato. Nel primo mese è stato impedito il furto di circa un milione di dollari. Sembrava che le cose sono andate senza intoppi, gli acquirenti riapparvero ZIL. impianto Likhachev a poco a poco ha acquisito nuovi clienti anche all'estero.

nuovo fallimento

Ahimè, Luzhkov pensava diversamente. Così come avviare un impianto redditizio diventato troppo boccone saporito per "business domestico" e Efanova Zelenin rapidamente costretto a vendere una partecipazione di controllo. L'azienda è diventata ancora una volta di proprietà di Mosca, che prima di morire casa automobilistica non era assolutamente necessario.

Ufficialmente, la produzione di milioni di dollari versato, il valore delle azioni è cresciuto … Ma le cose sono andate di male in peggio, i lavoratori ancora per mesi non ha ricevuto gli stipendi. Così sono andate le cose fino al 2010. Per il momento l'impianto è stato già praticamente abbandonato. Dove nel 1939 ha lavorato quasi 40 mila persone nel 7000 ha lasciato il "età della democrazia." Nel 2010, hanno scelto 1258 Truck (!). Conveyor si alzò.

Si risparmia unica pianta che vaste aree si trovano in laboratorio che in realtà ha investito fondi, ma perché producono qualcosa di tangibile. Il denaro va anche dal Giappone.

2011

Quest'anno è memorabile per il fatto che Sobyanin arrivato. Sparò non è chiaro quale dei Account Director, ha respinto un'offerta di vendita dello stabilimento, ancora una volta ha cominciato a versare i soldi in azienda. Ci riuscirà? Mentre non si sa nulla. Tuttavia, il 30 agosto 2011 è stata finalmente rilanciata processo di produzione, ha iniziato le auto costruire più o meno stabili. Basta sperare che la pianta Likhachev ancora a superare la crisi.

le nuove tendenze

Dato che oggi è un riarmo attiva dell'esercito, la gestione della società nutre grandi speranze che gli ordini del governo saranno immessi sul suoi poteri. Data la storia e rilanciare gradualmente classe progettisti, questo hanno una buona ragione. In ogni caso, il governo ha più volte dichiarato che ammettere il saccheggio finale della società, in ogni caso impossibile.

In particolare, la società è stata finalmente approvata lo status di città-forming. Ciò significa che manterrà a prescindere degli studi di fattibilità. In un tale stato di oggi è piante ZIL. Indirizzo compagnia – 115280, Mosca, ul. Avtozavodskaya, D.23.