124 Shares 6864 views

Ninfa – un grande dio o uno spirito misterioso della natura?

Gli antichi Greci credevano in molte divinità, e altri personaggi misteriosi, come la storia ci dice. Davanti a loro c'è un certo pantheon di dei che adoravano creature, hanno creduto, vissuto nelle foreste, acque e montagne. In particolare, la ninfa – questo, secondo i greci, tutto ciò che rappresenta il movimento e in crescita in natura e dà vita a piante e animali, che si tratti di un fiume, mare o albero boschetto. L'immagine di queste creature è molto romantico e tenero. Guardiamo a questi misteriosi abitanti del paese.


Chi sono?

Generalmente Nymph – un guardiano di un particolare oggetto naturale. Così, ad esempio, i molluschi – gli spiriti di sorgenti e corsi d'acqua, così come il santo patrono di tutto ciò che vive in acqua. In un altro custode acque denominate "sirena ninfa". Driade – un legnose loro rappresentanti, che sono nati e morì insieme con l'albero. Ogni cluster ha il suo ninfa albero della foresta. I suoi guardiani erano isole, valli e montagne.

Dove vivono?

Belle ninfe, come facevano gli antichi greci, vivono in caverne buie, dove i corsi d'acqua iniziano il loro viaggio. Luoghi di loro verificarsi sono sacri per le persone, accanto a loro sono stati costruiti santuari dove queste creature sacrifici. Inoltre, queste fonti hanno utili proprietà medicinali, a causa di ciò che il ruolo attribuito Ninfe compagni del dio Asclepio, che è stato dotato della capacità di guarire le persone.

Cosa sono notevoli?

Ninfa – è un grande indovino. Così la gente credeva in tempi antichi. La loro dimora, cioè fiumi e torrenti, erano luoghi preferiti per la divinazione. Il flusso d'acqua rapida volendo gettare piatto con segni, e si riteneva che la scheda indicata sul pezzo di legno, che non affondare o essere espulso dall'acqua, è un segno di ninfe. Inoltre, in passato era consuetudine con cui una persona è accusato di aver commesso alcuni reati, gettati nel fiume a guardare gli ulteriori sviluppi. Se il test galleggiava, allora non è colpevole e assolto lo ninfe. Se una persona ha affondato, questo significava che la dea del fiume hanno compiuto un processo equo su di loro. Inoltre, dato che la ninfa – un mecenate della natura, è stata responsabile per la fertilità del suo territorio, sia esso un campo o prato albero.

Che si tratti di dee?

Ninfe sono spiriti della natura. Essi, a differenza gli dei sono mortali. Quando un albero muore o flusso a secco, e ucciso la ninfa. Sono fragili e delicate, come la loro madre natura. Pertanto, antico popolo credeva che una grande punizione attende quello che contamina il fiume o contaminare la foresta, abbattere l'albero.

Se i loro nomi sono noti?

Originariamente ninfe non hanno nomi. Essi sono considerati un ottimo spiriti impersonali. Ma nel corso del tempo, alcuni di essi spiccano, quali nomi, e sono diventati associati con belle vergini sono stati dati. Inoltre, essi sono strettamente collegati con gli dei, e quindi anche per umanizzare. A volte i nomi di ninfe prende il sopravvento i nomi dei fiumi e le sorgenti, le cui proteggere fossero. Il più famoso di loro – è Syrinx, Daphne, Calypso e Echo. Maggiori informazioni su di loro possono essere trovati nei miti dell'antica Grecia.