130 Shares 3872 views

Rigel – stella, colpendo il potere e la bellezza

Rigel – stelle, colpisce le persone con la sua bellezza fin dai tempi antichi. In Egitto, è stato identificato con il dio dei morti e protettore del cielo Sahom e poi con Osiride. Rigel – parte della costellazione di Orione, una delle figure più in vista del cielo.


posizione

Orion – la costellazione dell'inverno. Il momento migliore per osservarla – da novembre a gennaio. La sua abbastanza facile da trovare i tre luminari che allineati sulla stessa retta, mantenendo la stessa distanza tra loro. Questa cintura di Orione, il cacciatore mitica, figlio di Poseidone collocato in cielo dopo la morte. Tre stelle, noto anche come i Re Magi o Magi, appaiono in tarda serata nel cielo del sud. Al di sopra della cintura brilla punto rossastro chiaramente visibile. Si tratta di Alpha Orionis, Betelgeuse. Quasi in diagonale di fronte, sotto i Re Magi, è il Beta dell'immagine celeste – Rigel, la stella, è considerata la più bella.

E 'interessante che Rigel si trova vicino all'equatore celeste, che è disponibile per monitorare quasi ovunque nel mondo. Questo è vero, tuttavia, per tutta la costellazione di Orione.

gamba Orion

Come molti altri luminari, Beta Orionis ha un nome di origine araba. Rigel significa "gamba". Sì, e in apparenza è una tribù di cacciatori.

Di che colore è la stella Rigel? Al fine di rispondere a questa domanda, cercando il cielo in una notte d'inverno. Come un semplice osservatore e astronomo, armato di un telescopio, Rigel sarà visto come stella bluastra. La ragione di questo è che la maggior parte della luce che emette nella porzione blu dello spettro.

Rigel è classificato come supergiganti bianco e blu. La sua luminosità è significativamente superiore al sole (più di quarantamila volte). La distanza dal nostro sistema planetario la stella è stimato a circa 770 anni luce di distanza, il che rende Rigel uno dei più vicini a noi come la luminosità della luce.

vicinato

Rigel – stella con un diametro di circa 95 milioni di chilometri, che è più della simili parametri del Sole 68 orari. Un potente radiazione gigante agisce in modo diverso sul corpo si avvicina rispetto, ad esempio, la luce del sole. Tutti gli oggetti posti ad una distanza di un unità astronomica (stesso spazio separa la Terra e il Sole) immediatamente evaporare sotto l'influenza della temperatura e vento stellare.

Tuttavia, non solo ha il potenziale di danneggiare la stella Rigel. Costellazione di Orione famoso nebulose, che si trova sul suo "territorio". Uno di loro è il capo Strega. Possibilità di ammirarlo ci offre è una supergigante blu Rigel. Egli illumina la nebulosa a riflessione, rendendolo accessibile per l'osservazione. Bluastra Testa Witch luce non solo è collegata con l'emissione di Beta Orionis, ma anche con la "tendenza" di pulviscolo in primo luogo riflettono i raggi dello spettro blu.

Il sistema stellare

Rigel – al fianco di compagni. Beta Orionis riferisce a luminari binari. E 'stata osservata la prima volta nel 1831 da Vasiliy Yakovlevich Struve. In Riegel – meno brillante stella, che si trova sulla Un componente nella regione di 2200 AU.

Il bullone, a sua volta, si riferisce alle spettrali stelle doppie. Entrambi i suoi componenti appartengono alla sequenza principale e ruotano attorno ad un comune centro di massa con un periodo di poco meno di dieci giorni.

instabile

Un'altra caratteristica del Rigel si considera che si tratta di un tipo di stella variabile. Per supergiganti come lui non è tipico. Gloss luci varia da 0.03 a 0,3 grandezza. periodo di "Flicker" è da 22 a 25 giorni.

Emettendo luce bluastra, Rigel getta nel vuoto ogni secondo di circa 90 miliardi di tonnellate di sua sostanza. Tale "stravaganza", molto probabilmente, non permetterà la stella di vivere l'età della nostra stella (il sole riscalda la già 4,5 miliardi di anni). Gli scienziati stimano che ci sono circa 10 milioni anni Riegel e brillerà tanto di nuovo, e poi crolla.

Si può dire che Riegel (foto) – la stella: la sua bella luce abbastanza comune sulle immagini del telescopio. Giant affascina blu e bianco sia gli scienziati e gli astronomi dilettanti, o semplicemente un romantico, non vogliono riposare sugli occhi soltanto per il fatto. stella Gorgeous, parte di brillanti di Orione, rivendica con coraggio il diritto di essere chiamato il più bello.