99 Shares 4255 views

Moira – la dea del destino: i nomi e le attività

Sin dai tempi antichi, ho notato che l'età ogni uomo piegato in modo speciale, non come gli altri. Era consuetudine di credere che questi processi vengono eseguiti dagli dei, non meno. La gente li descrivono e ha cercato di negoziare, per suscitare una quota migliore. I greci credevano che il loro vantaggio a mano Moira – la dea del destino. E 'tre sorelle, in piedi ai margini del totale del Pantheon. È tempo di familiarizzare con loro più vicina, forse qualcuno sarà utile nella vita.


Moira – la dea del destino

Abbastanza indicativo del fatto che durante la formazione dei concetti del destino ha portato la gente ha paura. Avevano paura delle forze sconosciute, pone su di loro. Né sfuggire, né hanno alcuna influenza su ciò che è destinato, sembrava impossibile. Tra l'altro, i pensatori di oggi non si discostano molto dalle antiche gente. Dicono tutti la stessa, il destino di ogni membro della società destinata anche prima della nascita, dal nostro dipenderà solo sulle piccole cose.

Gli antichi hanno collegato le loro idee sul futuro in un primo momento con oggetti materiali. Per esempio, il destino potrebbe essere costituita da pietra o braci dal fuoco. Abbattendo il soggetto, è stato possibile fare la parte di qualcun altro. Con lo sviluppo del pensiero astratto, l'immagine degli dei è diventato più difficile. esseri superiori ha assunto le caratteristiche, i personaggi, dotati di volontà, gli obiettivi e le responsabilità. E avendo nella presentazione generale delle Parche – la dea del destino. Questo è rappresentativo del mondo oscuro, invisibile per l'uomo, ma la vita e la felicità di ogni azienda in mano. Li abbiamo trattati con rispetto e timidamente. Ciò dimostra il fatto che l'immagine Moir è quasi andato. Gli antichi avevano paura di loro rabbia foresta rispetto ai pericoli reali.

Tre sorelle ei loro genitori

Con lo sviluppo di idee sugli dèi, esseri superiori hanno cominciato ad avvolgere le leggende e superstizioni. Moir considerato sorelle e raffigurato (descritta) in forma di filatori, all'infinito esecuzione su fili destino. Nel corso del tempo, c'era una domanda della loro origine.

mitologia antica contiene informazioni molto confusa su questo. Si ritiene che Moira (dea del destino) – la figlia di Zeus e di Themis. A volte hanno detto che le suore hanno dato alla luce alla notte, crea anche la morte.

In ogni caso, le Parche sono pieni di casalinghe quota di ogni persona. Senza il loro consenso è impossibile prendere qualsiasi cosa, da una semplice raccolta, per viaggi a lunga distanza. Dalla nascita alla morte, come hanno fatto gli abitanti dell'antica Grecia, un uomo scortato Moira – la dea del destino. I nomi di questi esseri superiori: Lhesis, Cloto e Atropo. Diciamo qualche parola su ciascuno.

Sulla ripartizione delle competenze

Fate – il concetto è piuttosto esteso. I greci diviso in tre parti. Il primo determinata prima della nascita. Lachesis è stato responsabile per questo lavoro. E 'stata considerata come dare un sacco. Alcuni di essi ha una vita comoda, l'altra la gloria, e la maggior parte della popolazione – un pesante, molto difficile.

Che è venuto al mondo dell'uomo accompagnato Klotho – spinning. Sembra ancora in rare immagini: donna, è fatta di filato di lana. Accanto ad essa è sempre la terza sorella – Atropo. Lei ha un libro in mano e forbici – uno strumento di morte. Questa dea è libero in qualsiasi momento per tagliare il filo del destino umano. Lei supervisiona e valuta ciascuna delle sue azioni. la disobbedienza Wink, commette un errore, si prende subito una decisione radicale sulla tua esistenza terrena.

Così Moire (destino dea) dotato i propri compiti. Mi chiedo se queste nozioni sviluppato l'idea della divisione del lavoro? La scienza non ha considerato una questione del genere.

Moira (dea del destino): attributi

Ognuna delle sorelle avevano i loro strumenti con i quali influenzano la condivisione umana. Lachesis tenendo mandrino (in un'altra versione – il contatore). Con esso, si assegna ogni mettere un pezzo di filo – destino. I greci credevano che avviene prima della nascita. Se è bene chiedere, è possibile sapere in anticipo il vostro soggiorno in tutto il mondo.

Attribuire Clotho – filo stesso. Questa dea crea il destino, senza interrompere il processo di filatura. Atropo controlla inoltre che nessun mortale era superfluo. Il suo compito è tempo di rompere il filo (taglio a forbice). Va notato che attribuisce Moira ha ricevuto molto più tardi rispetto al momento in cui le loro immagini sono finalmente formate nella società.

Rock o il destino – la nozione di un più antico di tessitura. Con lo sviluppo dell'artigianato persone hanno cercato di attribuire l'uso di strumenti degli dei. Così, Moira ed ha guadagnato i suoi attributi, che sono l'ideale per le credenze formate nei compiti. E se non v'è in realtà le vostre più alte patroni destino? Cosa ne pensi?