680 Shares 8464 views

La lotta alla disoccupazione – quali misure può portare l'effetto a lungo atteso?

La piaga della società moderna … La mancanza di lavoro per la maggior parte delle persone è equivalente alla crisi personale e sociale. E si tratta non solo un problema dei giovani e non solo i più anziani cittadini normodotati. La lotta alla disoccupazione in molti paesi è una priorità, la soluzione di successo di cui il benessere della società nel suo complesso dipende.


Fortunatamente, i politici e sociologi sono consapevoli che è meglio affrontare le cause piuttosto che affrontare le conseguenze. Se la lotta contro la disoccupazione è inefficace, questo fenomeno valanga trascina tutti i tipi di crisi. Tuttavia, come lo Stato, che si sta cercando di risolvere il problema della burocrazia gonfio, ridurre tutti i tipi di pagamenti di bilancio, in grado di far fronte con il compito? Solo a prima vista sembra che il modo migliore per combattere la disoccupazione è quello di finanziare e sostenere coloro che non riescono a trovare un lavoro. In realtà – e questo si vede chiaramente nei paesi europei sviluppati – una tale politica che rafforzare lo strato, che preferisce vivere a spese delle quote di bilancio e di non intraprendere alcuna azione decisiva per migliorare la loro situazione.

Quali sono le ragioni per la mancanza di posti di lavoro? In primo luogo, il calo della produzione. Di conseguenza, la lotta contro la disoccupazione deve essere volta a ripristinare o riqualificazione quelle imprese che non sono in grado di creare il proprio reddito. Prima di tutto stiamo parlando della ex proprietà dello Stato.

In secondo luogo, il mercato del lavoro dipende in larga misura il clima di immigrazione nel paese. È per questo che la politica del governo per combattere la disoccupazione è spesso strettamente associata con restrizioni per i visitatori. Russi e ucraini andare in Occidente in cerca di una vita migliore, e gli asiatici centrali venire in Russia per lavorare. Naturalmente, non si può dire che solo gli immigrati portino via posti di lavoro la popolazione locale. Tuttavia, negli imprenditori altamente competitivi cercare di produzione più economici, soprattutto a causa lavoratori dipendenti. Ma gli immigrati – un ideale a basso costo del lavoro.

Il passo successivo sulla strada per migliorare l'efficacia dei servizi per l'impiego e delle politiche pubbliche deve essere attività volte a rafforzare la popolazione. La maggior parte delle persone hanno bisogno di aiuto con competenze basse o altamente specializzati. La lotta alla disoccupazione in questo caso devono essere indirizzate a loro conoscenze e capacità. Servizio pubblico di lavoro può anche contribuire a creare e sviluppare le proprie aziende, per fornire sussidi.

Infine, ci sono diversi gruppi di persone che, a causa dell'età o di peculiarità psicologiche non riescono a trovare un impiego loro poteri e abilità. Per loro, la migliore soluzione in grado di fornire la lotta contro la disoccupazione, è una società di consulenza, training di crescita personale. Infatti, dopo la loro autostima molti fallimenti cade, la fede nella nostra forza è ridotta. Si sta sviluppando il cosiddetto fenomeno di impotenza appresa, e gli imprenditori non sono disposti ad assumere disoccupati di lunga durata. Tra coloro che hanno bisogno di assistenza speciale da parte dello Stato, non è sempre finanziario o l'intermediario, sono persone di età inferiore ai 25 anni e più di 50 anni, le famiglie monoparentali, i cittadini, senza titolo di studio o di istruzione secondaria, le donne che rientrano nel mercato del lavoro dopo la maternità, liberato dalla prigione , le persone disabili e le persone con disabilità.

In alcuni paesi, la lotta contro la disoccupazione è anche nella commercializzazione dei servizi pubblici per l'impiego o la mediazione di trasferimento in materia di occupazione per l'outsourcing. Un importante vantaggio di questo approccio è l'introduzione di forti incentivi economici per migliorare l'efficienza dei servizi.

Una soluzione interessante è quello di attrarre volontari delle persone professionalmente di successo a lavorare con i disoccupati. I disoccupati provenienti da famiglie svantaggiate possono consultarsi con gli insegnanti sulle questioni relative alla ricerca di un posto di lavoro, auto-presentazione, la crescita di carriera. programma di mentoring richiede praticamente alcun costo – perché i volontari non ricevono alcun compenso per le loro attività. Ma grazie a questa decisione, la lotta contro la disoccupazione e acquisisce un'altra prospettiva – la creazione e il rafforzamento di capitale sociale relazioni tra persone di diversi strati e gruppi.