454 Shares 8872 views

Se il dente del giudizio fa male cosa fare – dice il dentista

I denti del giudizio cominciano a spuntare, o negli anni tarda adolescenza o dopo 20 anni. In questo momento una persona sperimenta una sensazione di dolore, che può diventare insopportabile. Quindi non resistere a visita dal dentista – in contatto con lui al primo segno di dolore. Uno specialista esperto esaminerà e spiegare ciò che deve essere fatto in futuro. Questo aiuterà a evitare complicazioni e per identificare le anomalie nella crescita dei denti.


Dente inizia ad eruttare

Come sapete, i denti del giudizio appaiono l'ultimo. In genere, si trovano alla fine della dentatura, i cosiddetti "otto" tra i medici. Il fatto che la crescente dente fa male e provoca un sacco di disagi, a causa della sua svantaggio. Con il tempo di tutto lo spazio disponibile è già occupato da altri denti, inoltre, la formazione ossea è stata completata. Questo porta ad un aumento della temperatura, nonché alla nascita di un forte dolore.

Al primo soccorso in caso di dente fa male, dovrebbe essere fatto bene a ricordare: non lavare soluzione fatta da mezzo bicchiere di acqua e di tintura di calendula (1 cucchiaino).

Complicazioni con la comparsa di dente del giudizio atipici

Se un dente del giudizio fa male, che cosa fare dopo l'esame il medico dice. Probabilmente, il dolore associato con l'insorgenza di complicanze quali:
1) il dente del giudizio è affetto da carie,
2) colpito carie denti adiacenti,
3) si sposta dente del giudizio o traumatizzare i denti vicini,
4) si verifica lo sviluppo perikoronarita.

Anche se un dente del giudizio è a posto, può essere un po 'prevista la gomma, formando una cosiddetta "hood". Nel caso in cui cresce dente, pus gengive doloranti coprono necessariamente riferimento al medico, come sotto il cofano è formano facilmente verificarsi vari processi infiammatori provocati da un gran numero di batteri attivamente proliferanti ambiente benefico. Pertanto, se il dente del giudizio fa male – "Cosa fare, se carie" – Non fare domande, ed eseguire rapidamente dal dentista. Nella maggior parte dei casi, non è possibile per prevenire lo sviluppo di carie, anche a spazzolatura estremamente accurata.

Cosa fare con esso?

Nei casi in cui un dente del giudizio fa male, cosa fare non si sa, seguire queste indicazioni:
1) Fare riferimento al dentista,
2) non riscaldare la zona colpita,
3) effettuare un risciacquo.

Quando il medico sa – "Che cosa devo fare" paziente dente del giudizio fa male, – la risposta dovrebbe essere – "Clean". esperto competente in tutti i modi cercherà di risolvere il problema di infiammazione, come udalenie- caso estremo. Eppure, se la rimozione è necessario, non temere, poiché i moderni mezzi di anestesia permettono di fermare il verificarsi di alcun dolore.

complicazioni

Non escludiamo il caso in cui un dente del giudizio dopo la rimozione del dolore. Questo è il primo segno dell'inizio di complicazioni, tra i quali i più comuni:
– ben asciutto (assenza di coagulo di sangue necessaria per il processo di guarigione, il dente estratto pozzo)
– parestesia (danni ai nervi mascellare durante la rimozione molare).

Se un dente del giudizio dopo la rimozione del dolore, probabilmente non sono stati rispettati i requisiti per la cura del cavo orale:
– skip lavarsi i denti, fare il giorno dopo,
– Non mangiare per due ore,
– rinunciare a un bagno caldo,
– Non riscaldare la zona da cui il dente rimosso.

I medici hanno confermato che la rimozione dei denti del giudizio bisogno il più presto possibile. In caso contrario, le radici crescono più forti, e il processo sarà più complesso. Prima di rimuovere la necessità di curare carie e altre malattie, se del caso. Inoltre, il medico deve indirizzare il paziente ad una radiografia del dente di saggezza, per sapere esattamente la posizione e il dente stesso, e le radici.

Quando il dolore è accompagnato da l'eruzione del dente di saggezza, non ritardare il trattamento dal dentista. In caso contrario, il dolore può essere insopportabile, e il trattamento sarà ritardato per un lungo periodo.