324 Shares 8803 views

La filosofia di unità Solovyov

Vladimir Solovyov – è il più grande russo filosofo 19-20 secolo. Qual è la sua unicità? Solovyov ricevuto una formazione eccellente, perfettamente orientato in una varietà di settori, in grado di sintetizzare con successo le conoscenze provenienti da diversi settori e riunire in un unico concetto. Le sue opere hanno avuto una grande influenza sulla filosofia del tempo. Il suo principale risultato è stata la creazione del concetto di unità della vita, che è rilevante nel nostro mondo moderno. Considerate questa domanda in modo più dettagliato.


La filosofia di unità Solovyov è costituito da un insieme di principi importanti. Proviamo a formulare i principali. In Solovyov concetto come collega due poli opposti. Filosofo scrive di una cosa come esseri assoluti. Di cosa si tratta? essere assoluto esiste in due piani. Questo è allo stesso tempo tutto e niente. esistenza assoluta è priva di tutti i tipi di forme, non può essere qualsiasi cosa. Allo stesso tempo, questa definizione comprende tutto ciò che esiste. C'è qualcosa che sarebbe al di là dell'essere assoluto. Cioè, niente che sia, è tutto.

Il primo polo è privo di forma materiale, esiste solo nella forma di qualcosa non ancora espresso, è il potenziale dell'idea. Egli "vive" al di sopra tutta l'esistenza. Il secondo polo, al contrario, ci appare in tutta la varietà delle sue forme. Assoluto può essere definito come l'unità. E 'già lì. Il mondo intero, è solo diventando l'unità. Questi due poli sono indissolubilmente collegati tra loro.

Unità Solovyov Filosofia propone la tesi che l'Assoluto non può essere immaginata senza la manifestazione diretta nel mondo materiale. Cioè, questi due poli si generano e senza intoppi l'uno nell'altro. All-One, che è ancora solo diventa possibile chiamare l'anima del mondo, il suo principale elemento divino.

Dio secondo Solovevu ha duplice unità. Ecco perché c'è una cosa come la Santissima Trinità.

La filosofia Unità Solovyov distrugge l'idea della creazione del mondo. Secondo il grande pensatore, Dio non può esistere senza umanità, perché sono indissolubilmente legati, è quasi una, divisa in due poli.

Inoltre, vale la pena notare la tesi di Soloviev che l'identità della persona – è la radice di tutti i problemi del mondo. Perché il filosofo ha fatto una tale conclusione? Dobbiamo ricordare che Vladimir Solovyov credeva che l'umanità – si può dire, un unico organismo. Il trionfo dell'individualità spinge anche gli individui gli uni agli altri. L'egoismo impedisce completamente incarnano l'idea dell'unità di tutte le cose, come il mondo ideale.

È possibile tracciare un'analogia con le idee di un altro grande pensatore Schopenhauer. La filosofia di unità Solovyov nega l'individualità, isolamento dell'individuo. Schopenhauer ha chiamato l'autoaffermazione del problema che induce la gente a opporsi stesso per tutta l'umanità. pensatore russo vede la via d'uscita ad ogni cercavano di liberarsi dalle catene di isolamento grave e individuazione.

Quel "parla" filosofia di unità Vladimira Soloveva sulla immortalità dell'anima? Qui ancora una volta le sue idee sufficientemente contrarie al dogma cristiano. La filosofia nega l'idea dell'immortalità dell'anima individuale. Ha scritto circa l'uomo eterna, come identità universale, che è un comune tra tutte le persone, non separato. Qui è possibile specificare un altro punto interessante. La filosofia Unità elimina l'importanza di una sola persona. Inoltre, un tale sistema, una personalità isolata è solo un'astrazione. Tuttavia, Vladimir Solovyov riconoscere l'umanità nella sua unità una vera e propria realtà, che solo può essere.