576 Shares 5390 views

Conflitto – una conoscenza della natura del settore: teorica, applicata e teorica e applicata?

Alcuni scienziati hanno sostenuto che la gestione dei conflitti è rilevante per quasi tutti i rami della conoscenza umana. Il conflitto – è una branca della conoscenza a livello della giunzione delle varie scienze, ma soprattutto gestisce i metodi e lo sviluppo della filosofia, psicologia e sociologia. Questa scienza ora sta diventando sempre più autonoma, ma è nata nelle profondità di queste discipline. Conflitto – è un ramo di conoscenza (di natura, da determinare alla fine dell'articolo), che è stato formato all'intersezione di diverse discipline – applicata, teorica e teorica e applicata.


Diversi approcci al conflitto

In primo luogo abbiamo bisogno di capire che cosa studia la gestione dei conflitti, quali sono i diversi approcci al soggetto di questa scienza. Questi punti di vista sono dovuti a diversi punti di vista sulla natura dell'uomo. Ad esempio, Hobbes credeva che naturalmente in uno stato di ostilità verso la società, appartiene alla frase "la lotta di tutti contro tutti." interessi individuali sono sempre di fronte con gli interessi della società per vari motivi. Questa ineguale distribuzione della ricchezza e una diversa comprensione della gente giustizia.

D'altra parte, l'antica grecista Aristotele credeva che l'interesse pubblico deve avere la priorità rispetto agli interessi della persona. Dopo tutto, l'uomo è parte integrante e praticamente solo nella maggior parte dei casi condannati alla perdizione.

Conflitto e società occidentale

L'uomo ha sempre cercato modi per risolvere in modo efficace le controversie. Il conflitto – è una branca del sapere, che ha avuto origine da un bisogno disperato di mantenere la pace tra i diversi gruppi sociali ed etnici e, di conseguenza, molte vite. Alla fine del XIX secolo in Europa è molto forte la teoria-diffusione del marxismo. I suoi principi fondamentali sono ridotte alla questione della lotta tra le diverse classi economiche. Pertanto, dal momento che il tempo, la civiltà europea impara un approccio serio alla risoluzione dei conflitti e degli interessi delle varie parti. La caratteristica principale della politica europea è la capacità di compromesso.

Erazm Rotterdamsky giustamente sottolineato: "La guerra è dolce per coloro che non conoscono." Pertanto conflitto diventa così importante oggi.

Conflitto in Russia

Il principio fondamentale su cui è stato necessario costruire nella risoluzione dei conflitti nella storia russa, era il principio della cattolicità. L'uomo è sempre una parte del tutto, e le differenze sono eretico e deve essere severamente punito.

La rivoluzione del 1917 ha portato un nuovo atteggiamento verso il conflitto: si è incoraggiato a lottare per i propri interessi, la restaurazione della giustizia. In tempi socialisti, l'uomo, al contrario, una lievissima misura aveva il diritto di voto – ha fatto parte di un sistema più grande per lei proprio beneficio e il lavoro.

Se parliamo della mentalità russa nel suo complesso, compresi i punti di vista della società moderna, si caratterizza per gli ideali di altruismo e di abnegazione, di abbandono i propri interessi a favore del pubblico. Le caratteristiche principali della coscienza nazionale in relazione al conflitto è il silenzio e la negazione. Questo, secondo gli scienziati, in gran parte dovuto al fatto che i metodi occidentali di lavorare con differenze molto male acclimatati nella società russa.

Differenze e la teoria di Paul McLean

Il conflitto come una branca della conoscenza scientifica copre tale apparentemente lontani dalla sua sfera della conoscenza umana, come l'anatomia e la fisiologia. Come si collega a queste discipline?

Per rispondere a questa domanda è necessario considerare ciò che accade durante un conflitto a livello di processi nel sistema nervoso centrale, come pure di prendere in considerazione la struttura di quest'ultimo. Come sapete, uno del cervello umano diverso dal cervello degli animali è la presenza della neocorteccia – corteccia cerebrale. Questa parte è responsabile per i processi di pensiero logico, un'adeguata percezione della realtà, traendo conclusioni vere. Neocorteccia, o nuova corteccia, è responsabile per la consapevolezza di sé, la percezione critica, analisi della situazione.

La teoria della corda a tre capi è stato sviluppato e provato dallo scienziato americano Paul MacLean. È direttamente collegata ai processi, che esamina il conflitto.

La parte successiva è il cervello limbico o emozionale. Questa parte è già vecchio e più responsabile per lo status sociale e le emozioni. Il cervello limbico è lì in mammiferi e uccelli.

E, infine, durante l'attività di conflitto diventa più parti antiche dei cosiddetti rettili cervello. Questo reparto è formato in un bambino fino a tre anni, e dice – come suggerisce il nome – per le funzioni più primitive. In termini molto generali, è la ricerca del piacere e evitare il dolore. Questo sistema nel adulto responsabile per la soddisfazione della fame, trovare un partner sessuale, attacco o reazioni di fuga.

Pertanto, il comportamento di una persona è in gran parte determinato da quale parte è attiva in un dato momento. Essere in conflitto, è necessario rendersi conto che questo processo coinvolge le parti più antiche del cervello. Con questa comprensione, è legato al numerose raccomandazioni per il comportamento in una situazione di conflitto – è necessario concentrarsi sui calcoli matematici, analisi ambientali della situazione, di pensare a eventuali problemi logici. Questa commutazione di attenzione aiuta a reindirizzare il fuoco di eccitazione in una zona "umanizzato".

Definizione dell'oggetto del conflitto

E 'il punto più importante nella decisione di disaccordo. Allo stesso tempo, è il più difficile. L'oggetto del conflitto può spesso essere velata un lato o entrambi. Ha anche qualche volta sostituito a causa di perseguire i propri obiettivi e le manipolazioni. Ad esempio, nella maggior parte dei casi, l'oggetto della lotta tra politici è potere. Tuttavia, questo motivo è spesso sostituito da un altro. Ad esempio, la lotta può avvenire con il pretesto di preoccupazione per la popolazione. Così nobile scusa per mascherare le motivazioni più profonde.

Il conflitto come una branca del sapere psicologico è stato progettato per isolare i veri motivi delle differenze tra le persone.

L'oggetto del conflitto deve essere distinto dal soggetto. Quest'ultimo è chiamato una contraddizione che spinge le parti del conflitto per entrare in polemica.

La struttura del conflitto

Non v'è dubbio che in una certa misura la gestione dei conflitti – un ramo di conoscenza di natura teorica, perché non può fare affidamento su metodi e dei risultati delle scienze teoriche. Astraendo dalla situazione specifica, l'investigatore isola quei componenti che sono comuni a qualsiasi conflitto. Scienziati sulla base della astrazione assegnate alcune differenze fasi situazione.

  1. fase di pre-conflitto. Caratterizzata da un aumento della tensione tra non essendo ancora nei lati opposti. Le ragioni per l'avvio di questa fase è una vera e propria violazione dei interessi di una parte o la percezione distorta del comportamento, o di false informazioni circa il comportamento di uno degli avversari.
  2. Inoltre v'è l'escalation. Questa è una fase molto pericolosa, in quanto il processo di confronto solo aumenterà, esacerbando il conflitto. In questa fase, è necessario utilizzare la conoscenza che sono disponibili nell'arsenale di risoluzione dei conflitti, e per prevenire un ulteriore aumento in conflitto.
  3. Risoluzione passo. Il raggiungimento di questa fase si verifica quando le parti capiscono che è necessario essere consapevoli della situazione per quello che è veramente. E 'necessario tener conto di elementi di fatto, comprendendo che il successo del prezzo può essere proibitivo maggiore di perdite.
  4. I negoziati. In questa fase, le differenze sono stati completati alla fine. Indagato possibili soluzioni per le questioni in sospeso, i documenti necessari sono firmati, hanno raggiunto alcuni accordi.

Come già accennato, la parte più sensibile del conflitto è una fase di escalation. Si contesta può andare in uno scenario completamente diverso.

Il conflitto e la legge

Al bivio di due scienze – Conflitto e giurisprudenza – formato un altro ramo privato della scienza sulle differenze: Legge conflitto. Questo ramo del sapere che studia i modi per prevenire i conflitti che si verificano nella collisione di materie giuridiche. È stato progettato per identificare caratteristiche per questa categoria di leggi disaccordi.

Conflitto giuridico – è una branca della conoscenza del carattere di entrambi psicologica e legale. Questa dualità è dovuto ad un integrale di entrambe le discipline. Il suo ambito dimostra l'unicità della legge. Essa opera anche la conoscenza sociologica e psicologica, ed è per la maggior parte si tratta di una disciplina applicata.

Tipi di conflitti in psicologia

Per tipo, i seguenti tipi di conflitto: intrapersonali, interpersonali, tra l'individuo e il gruppo, tra i gruppi, così come i conflitti internazionali.

conflitto intrapersonale – questa differenza tra i vari elementi della struttura interna dell'uomo. Si porta in sé sia i motivi di carattere diverso, che contraddicono a vicenda. Tali conflitti sono la causa di stati nevrotici.

conflitti interpersonali possono verificarsi per una serie di motivi. La loro portata è in gran parte dipendente dalle caratteristiche psicologiche degli individui che entrano nel disaccordo del grado di compatibilità.

Il conflitto tra l'individuo e il gruppo è dovuto al disallineamento tra la vista del gruppo e l'individuo. Può essere sia distruttiva e creativa.

conflitti tra gruppi anche peculiari al personaggio più diverse. Questo tipo di conflitto è diverso nella sua scala. Essi possono verificarsi per varie ragioni: politico, economico, sociale.

conflitti internazionali sorgono tra Stati o gruppi di Stati.

varia anche conflictologists altri due tipi di controversie. Questi due sotto-categorie si distinguono, a seconda delle esigenze di colui svantaggiati o entrambe le parti: i conflitti di interesse e di conflitti cognitivi. Questi ultimi sono legati alle differenze di opinioni, punti di vista su varie questioni. I conflitti di interesse hanno una natura diversa. Essi sono collegati con la violazione delle necessità immediate.

I metodi di risoluzione dei conflitti

Il conflitto – è una branca della conoscenza teorica, da un lato; ma dall'altra – è rivolto a risolvere questioni molto pratiche. E il suo scopo principale, naturalmente, è l'eliminazione dei conflitti e al ristabilimento della pace. In totale ci sono diversi tali metodi.

  1. Compromesso. E 'caratterizzata da concessioni reciproche delle parti.
  2. Evitare problemi. In questo caso una delle parti in conflitto comincia a ignorare il conflitto e si rifiuta di realizzare i loro interessi. Tale metodo, invece, non parlare della risoluzione, e l'abbattimento dei disaccordi situazione.
  3. Concessioni da un lato. In realtà, timeserving modo per risolvere, ma per la grande perdita è inevitabile, e più redditizio.
  4. Coinvolgimento di terzi. Le persone o gruppi sociali che non sono interessati al tema di disaccordo, contribuendo a risolvere la situazione di conflitto. spesso è l'unica soluzione.
  5. Cooperazione. Il modo più produttivo. Si caratterizza per la capacità di discernere gli interessi dell'altra parte e aiutare l'avversario a fare le cose. Si svolge su base reciproca.

modi identificati risolvere il conflitto, da un lato, può essere collegato a molti tipi di conflitto, vale a dire, sono teoriche. D'altra parte, il conflitto ha lo scopo di risolvere i problemi del mondo reale specifici. Pertanto, alcuni potrebbero dire che come conflitto – è una branca della conoscenza applicata. Ma, a quanto pare, questa è solo una descrizione parziale di essa.

Costringendo sia conflitto esito

Questo metodo è il peggiore, come nel corso della sua azione completamente ignorato gli interessi delle parti. Questo tipo di risoluzione dei conflitti – anche se è molto difficile dare un nome la via d'uscita – spesso insita nella vita coniugale. Un partner può presumere che abbiamo il diritto di costringere gli altri ad eseguire qualsiasi azione da soli – per esempio, lavare i vestiti in tempo significava per la ricreazione. Naturalmente, l'altro coniuge può accettare di eseguire questo ordine, ma dentro di sé si sentirà l'umiliazione che produce solo una serie di risposte, e il desiderio di vendetta.

metodo coercitivo è anche frequentemente usato nei rapporti tra manager e subordinati. Purtroppo, molti manager non si rendono conto dei limiti delle loro competenze o loro motivazioni in realtà non coincidono con il valore produttivo di alcune società. Irragionevolmente pregiudichi gli interessi del lavoratore, la testa non otterrà nulla, ma il turnover dei dipendenti costante, lavoro mal eseguito o di sabotaggio.

Inoltre, i seguenti termini, che si applicano coercizione, è il rapporto tra genitore e figlio. E qui, come negli esempi precedenti, la costante imposizione di sua volontà un genitore autoritario sarà non ottenere alcun risultato positivo. Si aprirà una persona con un sacco di complessi psicologici che raspishetsya nella propria inadeguatezza come genitore e un adulto a tutti. O – nel tempo vicino o più lontano – che dovrà affrontare il fatto che il bambino comincia ad essere una sommossa.

Il conflitto – è una branca della conoscenza, la comprensione teorica e applicazione pratica delle informazioni ricevute. Pertanto, per applicare i metodi di risoluzione delle controversie, conflictology progettato, in uno specifico settore – che vanno dalle relazioni internazionali, ponendo fine alla famiglia.

Azioni in conflitto

Nel conflitto di due tipi di azioni. Si distinguono per la loro relazione con il raggiungimento degli obiettivi di ciascuna delle parti. Questi sono i punti di base e il supporto. Principale direttamente finalizzato ad ottenere il risultato desiderato. Sostenere azioni – quelle che sono in aggiunta al primo tipo, per esempio, una distrazione del nemico, ottenere alleati.

Tutte le azioni che sono natura aggressiva e violenta, sono chiamati conflitto.

Quindi, si deve rispondere alla domanda: Conflitto – è una branca della conoscenza della natura? E 'del tutto teorica, o se ha a che fare solo con i conflitti privati?

Il conflitto – è una branca della conoscenza della ricerca teorica o applicata?

E 'molto più facile trovare una soluzione nelle altre discipline. I matematici studiano numeri astratti. L'oggetto di studio della fisica o della chimica sono anche fenomeni del mondo reale. Ma quando si tratta di risoluzione dei conflitti, il ricercatore è molto difficile da confermare, anche il suo status di uno scienziato. Tuttavia, da che questa scienza è non meno importante (o forse anche di più) importante rispetto alle altre branche della conoscenza scientifica. Dopo tutto, chi sa se l'umanità sarà in grado di sfruttare il progresso scientifico e tecnico con la mente, applicando anche la conoscenza su come evitare il conflitto?

Il conflitto – è un ramo (della natura – applicata o teorica, dalla direzione della sua ricerca), che ha le sue origini nella filosofia e psicologia. Le piace l'apparato metodologico Information Sciences. Il conflitto – è una branca della conoscenza del carattere teorica e applicata. Si rivolge a risolvere problemi specifici, la soluzione dei problemi sociali e questioni pratiche legate alla politica, economia, diritto.