754 Shares 6020 views

"Delitto e castigo": problemi. La questione morale del romanzo di Fyodor Dostoyevsky

Romanzo di Dostoevskij "Delitto e castigo", i problemi di cui siamo interessati, è uno dei più importanti esempi di letteratura russa, in quanto le questioni globali vitali e le preoccupazioni sono state sollevate. Prima che il lettore apre il complesso mondo della ricerca, sentimenti interiori, aspirazioni eroi che sono lotta straziante contro l'ingiustizia ambientale, e con noi stessi. Descritto la loro caduta spirituale e la successiva rinascita del romanzo "Delitto e castigo". Problemi di questo lavoro ci fa pensare molto. Stupefacenti conflitti di profondità e personaggi umani divulgazione pregiudichi questo romanzo. In esso F. M. Dostoevskij descrive le idee nobili e le aspirazioni. Tutto questo e molto preoccupati per molti lettori di questo giorno.


Le principali questioni sollevate nel lavoro

Raccontare la storia di un'anima perduta, trasformata in seguito, lo scrittore non si limita a descrivere un percorso complesso che era un eroe, percorso di errore, angoscia e rimorso. F. M. Dostoevskij (il suo ritratto è presentato in questo articolo) ci porta modo contraddittorio e difficile di trovare le risposte alle domande morali sono vicini a tutti, ma allo stesso tempo così complesso.

Perché le persone degne – intelligente, nobile, onesto, gentile – dovrebbe morire in povertà, mentre subire umiliazioni, dalle crudeli, vili, persone senza valore stupide che vivono nella ricchezza e nel lusso? Qual è la colpa bambini poveri? Dopo tutto, essi devono soffrire e soffrire di malattie e la fame. Ciò che giustifica l'esistenza di un tale ordine in tutto il mondo e come può essere cambiato? Qual è lo scopo dell'uomo? Perché c'è una divisione tra "diritto ad avere" che possa violare la morale, e "creatura abominevole", che è proibito? Tutti questi problemi sono sollevate dall'autore del romanzo "Delitto e castigo". La questione della sua gran parte ha rivelato con l'esempio della del percorso di vita di Rodion Raskolnikov.

Il percorso di Rodion Raskolnikov

Rodion Raskolnikov, l'eroe di Dostoevskij, che non vuole condurre una vita miserabile tra il cosiddetto "creatura ripugnante" che non può cambiare nulla al mondo, cercando di se stessi ascrivere alla categoria Napoleone, che ha permesso tutti coloro che disprezzano le leggi e in grado di impostare il proprio. Tuttavia, questo percorso non è così semplice. Rivelando la storia di Raskolnikov commesso il delitto e la successiva punizione per lui, Dostoevskij tratta di alcune delle caratteristiche comuni della vita spirituale e sociale, morale e questioni etiche per l'umanità.

Il ruolo dei sogni nel prodotto

Non solo la tragedia degli eventi sciopero romanzo, ma anche limitare veridicità. A causa di questa eccitazione e l'empatia nei cuori dei lettori causare lacerazioni del protagonista, le sue contraddizioni ed esitazione morale. Parlando di loro, Dostoevskij ricorse all'uso di vari dispositivi letterari, favorisce una penetrazione più profonda nel mondo interiore del protagonista, permette di vedere la cosa principale da quella insita in essa. Sogni di motivo Rodion Raskolnikov gioca un ruolo speciale qui. Ricordiamo, ad esempio, un brutto sogno, che questo eroe aveva visto il giorno prima dell'omicidio. Rodion ha avuto un bambino che assomiglia a un cavallo oppressi brutalmente picchiato. Maestro di stupido rabbia fatto saltare a morte da un animale. E nell'anima di Raskolnikov, oltre che nell'anima di ognuno di noi, non c'è segno di protesta contro questa uccisione ingiustificata, crudele oltraggio e dolore simpatia degli altri.

La violenza nella vita reale

In questo modo, Raskolnikov ha in realtà una, anima gentile sensibile. Ma il comportamento del proprietario del cavallo in genere nel romanzo "Delitto e castigo". I problemi di questo episodio si riferisce, ovviamente, non solo per gli abusi sugli animali. Dopo tutto, proprio come crudeli vita, ingiuste e dure di molte persone che devono sopportare molestie dalla vita proprietari. Queste persone crudeli umiliano, li opprimono, può anche uccidere, se lo desiderano. E in effetti uccidere – mentalmente, se non fisicamente. Dopo tutto, che è l'esistenza dei poveri come Sonya Marmeladov, famiglia Rodion, se non una morte lenta? Raskolnikov si svegliò, terrorizzata soprattutto non fanno la scena dell'omicidio di un cavallo, e concepì il piano. ribelli Natura Rodion. Tuttavia, nella sua mente continua a vivere questa idea. E il desiderio di renderlo una realtà unica rafforzata da un'impressione pesante che la storia familiare Marmeladov un eroe.

Raskolnikov a guardare la morte di una famiglia, che ha raggiunto un grado estremo di umiliazione Soni, che è costretto a vendere il corpo al fine di nutrire i loro fratelli e sorelle. Dopo di che Rodion vaga idea che il creditore deve essere ucciso, trasformata in una teoria dettagliata dei favoriti e docilmente obbedire.

Raskol'nikov ha deciso di effettuare concepito

Raskolnikov si fa riferimento a "eleggere" e desideroso di dimostrare a se stessi e gli altri. Forse la lotta interiore del protagonista, e sarebbe potuta finire in modo diverso. Forse non osava sarebbe ancora sull'attuazione del suo piano crudele. Tuttavia, è stato allora che si impara a conoscere un'altra ingiustizia – la situazione di sua madre, così come la disponibilità delle sorelle di diventare una vittima – di sposare un marito non amato. Rodion spaventa un futuro Dunya, che assomiglia per molti versi il destino di Sony. Non può lasciare che accada a sua sorella, e decide pertanto di attuare il suo piano.

Gli effetti negativi della criminalità

I problemi del romanzo "Delitto e castigo" è ancora più profonda dopo aver commesso il delitto Rodion. In realtà, uccidendo una donna anziana, Raskolnikov è costretto a togliere la vita e Lizaveta, non essendo né l'innocente. Così, un omicidio non costa – si porta ad un altro. Questa idea è una delle idee più importanti di Dostoevskij. L'autore desidera dimostrare che la disumanità e la crudeltà in un singolo caso, non importa quello che era dovuto, crea un nuovo disumanità. Svolge conseguenze disastrose non solo per il crimine commesso, ma anche per il suo entourage. Tutto il mondo sta cambiando, i principali pilastri si stanno sgretolando. Scrittore, allo stesso tempo si apre ancora prima che l'eroe del percorso che conduce alla salvezza, anche se è attraverso la sofferenza.

Il risveglio della coscienza del protagonista

Tutti i nostri principi, sentimenti, pensieri fanno sovrastimare Raskolnikov li ha trasferiti al tormento. Come risultato di questo giudizio è risvegliata la coscienza Rodion. Dostoevskij qui rivela come il regno spirituale dell'uomo.

Chiusura te stesso fuori della vita spirituale è l'esistenza di un crimine leggi – che i problemi del romanzo "Delitto e castigo". questo è ciò che accade con Rodion Raskolnikov. Commesso un crimine, egli si aliena dal mondo, dalla società, solitario in torture e sofferenze. Si è rotto come una persona è un crimine.

L'idea principale del lavoro

Altre immagini nel romanzo "Delitto e castigo" permettono l'autore per approfondire i problemi del lavoro. Dostoevskij idea di base mette in dubbio la Porfirij investigatore, Raskolnikov, che esorta: "Diventa il sole – e vedrete" In altre parole, solo attraverso un servizio personalizzato, alto, bene, si può salire in tutto il mondo. Sonya sente allo stesso modo. Purtroppo, questa ragazza ha avuto sulla propria esperienza triste vedere questo.

Riassumendo le domande eterne e quest morale, autore principale del protagonista, e con essa tutti noi a realizzare la necessità di vivere la vita del presente, e non pensare come una persona approvata solo attraverso la gentilezza e l'amore attraverso il servizio agli altri e agli ideali di umanità e di giustizia. Questo è il significato del romanzo "Delitto e castigo". Mai perdere rilevanza ideali di armonia spirituale e vera umanità. E oggi siamo vicini per l'autore ha sollevato il problema. Nel romanzo "Delitto e castigo" è un'idea molto importante, che può mettere in guardia il lettore contro errori nella vita, e di indirizzarla verso la strada giusta.