748 Shares 3330 views

Il fiume Volga: una breve descrizione del grande fiume russo

Il fiume Volga è il fiume più grande d'Europa, il più ricco in Russia. È il fiume più lungo del mondo, che scorre nel serbatoio interno – il Mar Caspio.


Fatti interessanti sul Volga

Il bacino del fiume occupa un'area pari alla metà dell'Europa. Il fiume Volga (una breve descrizione qui di seguito riportata) ha più di cento e cinquanta tributari – questo è uno degli indicatori record del pianeta. Una media di 37 giorni è necessaria per passare l'acqua dalla sorgente alla bocca, poiché la velocità attuale è di circa 4 km all'ora. Volga è uno dei pochi fiumi che hanno la propria vacanza – in Russia il 20 maggio è considerato il Giorno della Volga.

River Volga: una breve descrizione della localizzazione geografica

La Volga scorre attraverso la Russia, solo un piccolo manicotto di Kigach va verso est alla regione Atyrau della Repubblica del Kazakhstan. Il fiume Volga (una breve descrizione per i bambini andrà sotto) inizia nella regione Tver vicino al villaggio, che si chiama Volgoverkhovye. Qui la sua sorgente è un piccolo ruscello che, dopo pochi chilometri, attraversa i laghi – in un primo momento i Piccoli e poi le Grandi Verhitas, che danno forze al grande fiume. Circa un terzo della parte europea della Russia viene lavato dalle acque del bacino di Volga. La Volga ei suoi affluenti attraversano il territorio di trenta regioni amministrative della Russia e di una regione del Kazakistan. La foce del fiume si trova nella regione di Astrakhan e rappresenta il più grande delta in Europa dai numerosi rami che scorrono nel Mar Caspio.

Priorità bassa storica

Il Volga, come importante arteria commerciale di Eurasia, è noto all'umanità da molto tempo. Avendo una grande lunghezza e vantaggiosa posizione geografica, era molto popolare tra i commercianti. Già nel V secolo aC Erodoto, un antico filosofo greco, lo ha menzionato nel suo trattato sulla campagna di re Dario alle tribù scettiche. Chiamò l'Orem Volga. Nelle antiche cronache arabe è elencato come Itil.

Verso il X sec. DC si è formato il famoso percorso commerciale Volga, che collega la Scandinavia con i paesi arabi. Grandi centri commerciali si formavano sulle rive del grande fiume: il Khazar Itil e il Bulgar, i russi di Murom, Novgorod, Suzdal. Nei 16-18 secoli sulla mappa della regione del Volga c'erano grandi città come Saratov, Samara, Volgograd. Qui, nelle steppe del Volga, nascondevano i cosozzi e i contadini insorti. Pur fornendo una breve descrizione del Volga, va segnalato che ha sempre svolto un'importante funzione economica – che collega porti all'interno del paese ed è un'autostrada per la comunicazione tra diversi stati. A metà del 20 ° secolo, dopo la formazione del Canale Volga-Don, anche la funzione politica del fiume è aumentata – uno sbocco all'Azov e ai Mar Nero, quindi all'Oceano Mondiale.

Natura del bacino del Volga

Il fiume Volga è ricco di risorse naturali. Di seguito è riportata una breve descrizione delle principali piante e specie animali. Nell'acqua ci sono quattro tipi di piante: alghe, acqua sommersa, acqua con foglie galleggianti, anfibi. Nelle zone costiere, cresce una grande varietà di erbe (wormwood, sedge, mint, althea, spurge), dato che il delta del Volga è coperto da vasti prati. Nell'abbondanza di more e canne. Per centinaia di chilometri lungo la Volga ci sono cinture di bosco con betulle, alberi di frassino, salici e pioppi. Questa è una breve descrizione del fiume Volga, la sua flora.

Anche la fauna del fiume è diversa. Circa 50 specie di pesci vivono nell'acqua, compreso lo storione, la beluga e lo storione stellato. Le coste costiere sono densamente popolate da uccelli e animali. Una natura speciale nel Delta del Volga, dove si trova l'esclusiva Riserva Astrakhan. Abita molti insetti, uccelli, mammiferi e cresce un'ampia varietà di piante. Alcuni rappresentanti della fauna che esistono nella riserva sono elencati nel Libro rosso: cigno muto, pellicano, aquila bianca, sigillo.

Grandi città della regione del Volga

La regione del Volga ha una posizione favorevole sia dal punto di vista geografico che economico. Nelle vicinanze si trovano le aree sviluppate degli Urali, della Russia centrale e del Kazakistan. Fornisce gli insediamenti con acqua, energia, è il fiume principale Volga. Di seguito è riportata una breve descrizione delle città più brillanti. Sulle rive del Volga ci sono molte grandi e piccole città, con i loro monumenti unici e storia incredibile. I più grandi sono Kazan, Samara, Volgograd.

Kazan è la città più bella e antica inclusa nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. Dal lato del fiume Kazanka – il tributario sinistro del Volga – è visibile il complesso del Cremlino di Kazan: la Cattedrale dell'Annunciazione del XVI secolo, la moschea Kul Sharif, la torre cadente di Syuyumbike. Il Cremlino è l'attrazione principale della città.

Samara è anche una città situata nel luogo di incontro di tre fiumi – Samara, Soka e Volga. Le principali attrazioni sono il campanile del monastero iberico, il Samarskaya Embankment, il centro storico della città.

L'Eroe-città Volgograd è uno degli insediamenti più belli della Russia. Delle tante attrazioni culturali e storiche della città è necessario notare il Mamayev Kurgan, situato sulle rive del Volga, la Cattedrale di Kazan, il Embankment centrale.

Sulle rive del Volga ci sono anche piccole città originarie e villaggi con il loro patrimonio storico e monumenti culturali.