215 Shares 4121 views

L'amore è nelle opere di Bunin e Kuprin – amare la terra e il cielo

filosofi greci antichi si dividono in due tipi di amore. Aphrodite Pandemos ha agito come una dea dell'amore sensuale terra, l'amore puro, celeste Afrodite Urania-proclamato. Cioè, è duplice. Esso dà origine al desiderio di contemplare e godere della bellezza. L'amore è nell'aria le opere di Bunin e Kuprin riflette queste qualità di Venere in pieno.


Heroes IA Bunin

Il sogno di amore, ma non la beatitudine alta e pura e qualcosa di veramente terrena, carnale, eroi IA Bunin paura di dare te stesso amore, e poi se ne pentirà. Come regola generale, non fanno il primo passo. Essi sono in attesa per la donna un'azione risoluta.

Sono i suoi eroi sentimenti seri? In una certa misura, sì. Gli uomini sono elettrificate da loro in modo che o si suicida o vivere solo di ricordi. E in generale eroi Bunin produrre un'impressione piuttosto pietoso. Essi mancano di coraggio, non hanno alcuna vera mascolinità. E 'iniziato un lungo periodo di tempo. Anche Chernyshevsky, analizzando il comportamento degli eroi di Turgenev nel suo articolo "uomo russo sul rendez-vous", giunge alla conclusione che essi hanno un "tratti patetici", ogni passo decisivo preferiscono ritirarsi, cioè, egli parla del completo fallimento delle loro personalità. Ma le ragazze e le donne, così come Turgenev, Bunin è di solito direttamente, senza volgarità volgare e determinato. Tuttavia, con Bunin tutto è più complicato. Spirito permea la carne, che lo rende nobile. Formata una sfera di confusione e di sentimenti oscuri. Ma se l'amore durerà un po 'di più, prosa e banalità della vita distruggerlo. L'amore è nelle opere di Bunin e Kuprin si differenziano e dei personaggi, e dalla "qualità" di amore, molto terroso e carnale, nonostante l'enormità del suo decollo dal primo classico e sublime al secondo.

personaggi AI Kuprina

Descrizione La tradizione del vero amore in Europa era tale che essa deve necessariamente finire tragicamente. Il più tipico esempio – "Romeo e Giulietta". In Russia, dal momento che Pushkinskoy Tatyany, continua questa tradizione di fede dal "eroe del nostro tempo". Questo non poteva non influenzare il modo in cui ritrae amore AI Kuprin. Anche calda, appassionata e piena di sapori e aromi speziati amare una ragazza semplice dal giardino, intrecciata con viti, e il re dei re finisce con la morte. E 'per caso questa storia ha scelto Kuprin? Io credo di no. Tutti sono a tradizioni accettati.

Ma, come la sensazione sublime dei suoi eroi, umili e altruisti! Kuprin solleva una donna su un piedistallo, il cuore dei suoi personaggi nobili sentimenti aperti, soprattutto i giovani, con le loro virtù passiva. Come si può vedere da una breve analisi dell'amore nelle opere di Bunin e Kuprin caratterizzato dal fatto che il trasportatore rileva serve spesso i poveri, pronto ad andare per esso su ogni atto, e senza aspettare alcuna ricompensa. Prendere in considerazione una delle più notevoli opere d'amore in prosa russo.

"Bracciale Garnet"

La storia Kuprin "Garnet Bracelet" inizia molto tranquillamente. Ognuno è felice e tranquillo si trova nella casa della principessa Vera Nikolayevna Shein. Mediata atmosfera che ricorda la casa Rostov LN Di spessore, con la stessa aria versato nel comfort e il calore di interazione umana. Ha incontrato con il paese per il suo compleanno più stretti amici e parenti.

Lei riceve un dono di un bracciale con granati da un uomo che non conosce, ma chi la ama per sette anni. Questo dono mette in ombra la sua vacanza, ma parlando con un vecchio saggio generale, si riceve una risposta, che, a suo parere, ci deve essere l'amore – "disinteressato, pronti a commettere qualsiasi atto, andare alla tortura. E 'tutto nel divertimento. " "Love" – ha detto il generale – "il più grande mistero del mondo." E Vera Nikolayevna riesce a toccare il mistero, un unico, tutto perdona, pronto a morire. Un giorno triste quando un po 'di agente di tuorlo innocuo suicida, che giace in una bara, e le sue visite a dire addio a lui, Vera, solo le persone più insensibili non causano lacrime. La storia tradizionale di un giovane uomo e una bella signora dell'alta società Kuprin trasformato in un poema sull'amore edificante e disinteressato. Questo inno al sentimento puro, senza attendere nulla in cambio, e v'è una storia Kuprin "Garnet Bracelet". Ed ora per una completamente diversa, amore mistico nella sua opera di un altro scrittore.

"Clean Lunedi"

amore doloroso nel lavoro di Bunin. "Clean Lunedi", ha considerato il suo miglior lavoro. L'eroe – un "normale" per tutte le persone che l'attrazione fisica. Un'altra questione – l'eroina. Agisce strano e incomprensibile, ma il loro significato è la natura di "esclusività" della natura. Questa breve storia è quasi privo di eventi.

Lei e il suo compagno frequenta concerti Chaliapin, "scenette", dove sono stati intrattenuti dai migliori attori di Mosca, alcuni corsi, conferenze, ristoranti e taverne. Ma lei si sente alienato da tutto. L'eroina è alla ricerca difficile, che non capiva il satellite, qualcosa di eroico, tutto. Lei è uno visite monasteri e trova il suo ideale dell'antichità religiosa. L'eroina ha il potere della bellezza femminile, la volontà e la passione per la vita. Quindi molto diversi eroi e amore nelle opere di Bunin e Kuprin. Dopo il carnevale, in Lunedi rete, si calcola con un favorito e dare in su, se ne va nel mondo degli spiriti, al monastero. L'ultima volta che l'eroe vede la sua amata per caso, già nella forma di una suora, ma viene dalla forte tensione. Si sentiva la sua presenza nel monastero. Tranquillamente si voltò, l'eroe lascia.

conclusione

Temi d'amore nelle opere di Bunin e Kuprin è diverso, come è diverso spettacolo. Ma l'amore come una tragedia e salvato uno e un altro autore. Bunin è mostrato attraverso l'esistenza catastrofica Kuprina – attraverso rottamazione, a quanto pare, tutto immutabile e fermamente stabilito. Dopo tutto, non c'è dubbio, cambia la morte l'amante non corrisposto della principessa del suo uomo. Alla fine della storia che stava cominciando a rendersi conto che la vita passata da lei, sfiorando qualcosa di sconosciuto ed enorme.