738 Shares 7281 views

La nozione di diritto del lavoro


Il concetto e il tema di diritto del lavoro sono significativamente diverso dal concetto e oggetto di altri rami della scienza e rappresentano una gamma di rapporti di lavoro, che sono associati con l'uso del lavoro non è indipendente, ma interdipendenti. Inoltre, questo tipo di legge ha i propri metodi e principi della regolamentazione giuridica.

La nozione di diritto del lavoro dovrebbe essere vista da due lati per trovare la sua essenza e lo scopo della società: morale e positiva.

Come un segnale positivo, si tratta di un sistema di norme di legge, tra cui i diritti dei lavoratori e garantisce l'attuazione.

Il lato morale, manifesta nel fatto che le norme di diritto del lavoro forniscono sul posto di lavoro la libertà, la giustizia sociale e garantire l'attuazione dei diritti umani nel campo delle relazioni economiche e sociali.

L'aspetto morale inclusi nel concetto di diritto del lavoro prevede l'esecuzione caratteristica solo per lui due funzioni: per garantire la stabilità sociale e la sicurezza sociale.

Quest'ultimo si ottiene creando meccanismi di tali diritti, che assicurano l'attuazione di tutti i diritti umani legate al lavoro (si tratta di garanzie diverse per i lavoratori, la tutela della loro vita, la dignità, la salute, i beni materiali).

La stabilità nella società è garantita da mantenere la pace nella società.

Diritto del lavoro – l'idea di un genere, in quanto non può essere completamente attribuito a qualsiasi privato, né pubblico. Quasi dal momento di accadimento, combina elementi di entrambi.

Insieme con il diritto alla sicurezza sociale, medica e altre branche della scienza, il lavoro è parte di un diritto sociale, ha un'interpretazione più ampia. A questo proposito, il diritto del lavoro più vicino al pubblico giusto. Questo viene fatto attraverso l'istituzione dei diritti e delle garanzie in materia di lavoro, a livello statale fondamentali, le parti hanno stipulato un contratto di lavoro, si è orientato principalmente sulle richieste fatte dalla normativa.

La nozione di diritto del lavoro contiene e la costruzione di rapporti tra le parti. Questo aspetto lo distingue dagli altri rami della scienza. Attuazione dei rapporti avviene a livello collettivo e individuale.

Quando il futuro lavoratore sottoscrive un contratto di lavoro con il loro datore di lavoro, si ottiene proprio attraverso i rappresentanti eletti del personale (possono essere sindacati o altri enti) per rappresentare e tutelare i loro interessi. Questi rappresentanti sono coinvolti, quando redatto termini del contratto, controversie di lavoro si stabilirono, in cui il datore di lavoro prende una decisione importante. Cioè, il dipendente – non solo un osservatore esterno, che sta cooperando attivamente con il team, anche tramite intermediari. Proteggere i diritti e gli interessi del lavoratore, nonché la realizzazione di rapporti avviene a livello collettivo e individuale.

Inoltre, il concetto di diritto del lavoro contiene le regole di due tipi di diritti: procedurali e sostanziali.

A volte, ci sono proposte per ospitare da diritti del lavoro procedura di-procedura come una succursale unica. Uno studio più approfondito della questione diventa chiaro che questa divisione non ha senso e non è possibile, in quanto le norme che regolano il rapporto di lavoro non può disunire. Ad esempio, durante la procedura di licenziamento in sé, le motivazioni e la responsabilità (finanziaria, disciplinare) dovrebbero essere considerati solo nel complesso.

La creazione di un ramo separato delle norme procedurali e non ha senso, dal momento che sono complementari solo per il diritto processuale civile, ma non può sostituirlo.

Molto probabilmente, l'ulteriore sviluppo del diritto del lavoro si terrà combinando gli standard che hanno un carattere e finalità diversi, all'interno della stessa area di diritto.