874 Shares 4279 views

Irradiatore battericida: caratteristiche. L'eccipiente battericida OBN-150

Nella maggior parte delle istituzioni mediche, l'irradiazione ultravioletta viene utilizzata per disinfettare l'aria, le superfici, l'acqua e gli strumenti medici. Colpisce l'ambiente e porta alla morte di molti microrganismi nocivi.


Cos'è un irradiante

Il principio di funzionamento dei dispositivi destinati alla disinfezione dell'aria è lo stesso. Ogni irradiatore battericida produce ultravioletti, la cui lunghezza d'onda è di circa 253,7 nanometri. Il potere di tali dispositivi, come regola, non è grande. È da 8 a 60 watt. Nella maggior parte dei casi sono lampade a mercurio a bassa pressione.

Gli irradiatori ultravioletti antibatterici sono costituiti da una custodia che può essere attaccata ad un foglio o una parete, un reattore, un cavo di alimentazione, un interruttore. È inclusa anche una lampada. Sembra un cilindro tubolare ed è in vetro speciale. Alla sua estremità sono elettrodi saldati in filo di tungsteno. L'effetto di decontaminazione è raggiunto a causa della radiazione che nasce da una scarica di bagliore in vapore di mercurio a bassa pressione.

Ci sono anche lampade flash xenon. Inoltre disinfettano la stanza, mentre non sono contaminati da vapori di mercurio. Inoltre, per la disinfezione con il loro aiuto hai bisogno di meno tempo, perché creano impulsi di potenti radiazioni. Ma hanno un grande inconveniente, perché solo le lampade a mercurio vengono utilizzate ovunque. Per il loro lavoro sono necessarie apparecchiature ad alta tensione, costose e complesse.

specie

Ci sono diversi tipi di irradianti. In centri medici, centri cosmetici, uffici, dispositivi fissi sono spesso utilizzati. Possono essere fissati agli scaffali o alla parete, sul loro corpo sono presenti scanalature speciali per il fissaggio. Ogni tale irradiatore battericida è abbastanza semplice. La scelta corretta del sito di installazione consente di rendere il più efficiente possibile il trattamento dei locali.

Le lampade mobili sono collegate ad un apposito rack. Può essere dotato di ruote per facilitare il movimento. Queste opzioni sono adatte per grandi ambienti. Le lampade sulle scaffali che possono essere spostate possono essere dirette in una o diverse direzioni, essere disposte in un cerchio o essere strette e possono anche essere dotate di riflettori.

Inoltre, in vendita è possibile trovare irradiatori-ricircolatori (sono anche chiamati irradiatori di tipo chiuso). Sono progettati per un lavoro a lungo termine nei locali dove sono persone e animali. E qui l'irradiatore UV battericida di tipo aperto può essere incluso solo là dove non ci sono esseri viventi. Dopo la sua messa in funzione, la stanza deve essere ventilata.

Inoltre, ci sono irradiatori di ozono e di ozono. Nei dispositivi del primo tipo viene utilizzato un materiale speciale per fabbricare una lampadina di una lampada che non trasmette onde la cui lunghezza è inferiore a 200 nm. Le lampade ad ozono emettono linee spettrali inferiori a 200 nm. In questo caso si forma l'ozono nell'aria.

Caratteristiche dei ricircolatori

Per i locali in cui vi è un gran numero di persone, compresi i bambini, è opportuno installare irradianti di tipo chiuso. A causa del fatto che nel loro lavoro non c'è bisogno di rimuovere persone e animali dai locali, possono lavorare quasi costantemente. Tali dispositivi possono essere inclusi nelle scuole nelle aule, nelle scuole materne, in uffici durante il giorno. Lavorano molto tranquillamente, in modo da poter essere utilizzati anche di notte.

Il principio di funzionamento dei ricircolatori è basato sul fatto che all'interno della custodia è presente una lampada al quarzo. L'irradiatore battericida è disposto in modo tale che il suo corpo protegga completamente l'irradiazione ultravioletta. La decontaminazione dell'aria si ottiene grazie al fatto che entra nel dispositivo ed esce attraverso aperture particolarmente ventilate. Il processo di purificazione passa direttamente nell'irradiatore.

Regole per l'uso delle lampade aperte

In molte istituzioni mediche non sono installati recirculatori, ma dispositivi a forma di aperto. Con loro aiuto una zona abbastanza ampia in giro è disinfettata. Allo stesso tempo, non solo l'aria viene pulita, ma tutte le superfici in camera vengono pulite. Ma dobbiamo sempre ricordare che l'irradiatore battericida ha un effetto nocivo su tutti gli organismi viventi. Può influenzare la pelle e le mucose. Prima di accendere la lampada al quarzo, tutte le cose da vivere devono essere rimosse dalla stanza, compresi gli acquari con pesce e piante.

Dato che in molte istituzioni mediche tali lampade sono installate direttamente nei reparti, è importante indicare a ciascun paziente in arrivo le norme per il loro utilizzo. È necessario spiegare ciò che può risultare in una stanza con l'irradiatore acceso. Eseguire quarzo nei locali dovrebbe il personale medico junior.

Come scegliere

Ci sono diverse sfumature di base che è necessario sapere quando si sceglie un irradiatore germicida. La lampada dovrebbe avere una certa potenza, che corrisponde all'area della stanza. Più grande è la zona trattata, più forte sarà l'apparecchio.

È importante anche il tipo di irradiante. I più ottimali sono le strutture a soffitto. Ma per le varianti di muro, ci sono restrizioni: non possono essere poste su superfici in legno naturale o carta da parati con carta da parati. Questi rivestimenti sotto l'influenza di ultravioletti possono annerire.

Se si desidera disinfettare diverse stanze allo stesso tempo, l'irradiatore mobile sarà l'opzione migliore. Alcuni produttori forniscono tali lampade con una piattaforma speciale, progettata per facilitare il movimento dell'apparecchio da una stanza all'altra.

Particolare attenzione deve essere prestata alla documentazione. È possibile acquistare solo un dispositivo medico con un manuale di istruzioni, tutte le autorizzazioni, incluso un certificato.

Illuminatore OBN-150

I produttori russi sono in grado di produrre lampade al quarzo, l'efficacia dell'azione battericida che raggiunge il 99,9%. Un esempio vivo è l'irradiatore battericida OBN-150.

Questa lampada al quarzo può essere installata non solo in istituti medici, tra cui ospedali ospedalieri, ma anche nei laboratori batteriologici, negli stabilimenti industriali, nelle stazioni di trasfusione di sangue, nelle mense, nelle sale cinematografiche, nelle palestre e in altri luoghi di congestione.

Con l'aiuto di OBN-150, aria, articoli per la casa, l'acqua destinata al consumo può essere disinfettata. Tutto questo può impedire l'infezione di batteri e virus. Per una stanza con un volume di 150 m 3 , è necessario 35 minuti di funzionamento della lampada per disinfettarla completamente.

Le lampade al quarzo DB-30M in dotazione sono in vetro oleoso. Trasmette silenziosamente la radiazione ad un livello di 253,7 nm, ma ritarda lunghezze d'onda più brevi, la cui lunghezza non raggiunge i 200 nm. Ciò è in grado di impedire la formazione di ozono nell'aria durante il funzionamento dell'apparecchio.

La durata operativa delle lampade, incluse nel battericida OBN-150, è di 8 mila ore. La potenza nominale del dispositivo è di 60 W, è in grado di produrre un flusso battericida di circa 22,4 W. Allo stesso tempo, la durata del servizio è di 5 anni.

Per coloro che intendono acquistare, è importante sapere che il peso del dispositivo è di 2.32 kg, la sua lunghezza è di 942 mm, di altezza – 162 mm, di larghezza – 54 mm. Queste impostazioni consentono di scegliere il luogo più adatto per l'installazione.

L'irradiatore "Azov"

Ora sono state sviluppate lampade al quarzo più avanzate, che possono funzionare sia in presenza di persone che per disinfezione rapida in locali vuoti. L'irradiatore battericida "Azov" si distingue per la sua originalità e semplicità d'uso. Ci sono diversi modelli di questa serie. Varia in potenza, numero di lampade e dimensioni.

Sono destinati alla disinfezione dell'aria e di varie superfici in locali. Ci sono modelli a due lampade, il cui circuito elettrico consente di includerli separatamente. Cioè, mentre in una stanza la gente può lavorare a lampada proiettata, e in assenza – il solito. Le caratteristiche distintive degli irradianti della serie "Azov" sono la lunga durata delle lampade, le elevate prestazioni e l'affidabilità. Con il loro aiuto è possibile disinfettare uniformemente l'aria in grandi stanze.

Ad esempio, la parete battericida irradiatrice "Azov" è dotata di due lampade da 30 W ciascuno. Emette onde di lunghezza 253,7 nm. Il suo circuito elettrico consente di includere solo la lampada schermata superiore. In questo caso, piante e persone possono rimanere in camera. Allo stesso tempo, la potenza dell'irradiatore è di 30 W.

È stabilito che l'efficienza di una lampada al quarzo è 0,65. Al tempo stesso, l'efficienza della decontaminazione ad un'efficienza del 99,9% è di 132 m3 all'ora.

Gli irradianti della serie "Azov" possono essere utilizzati non solo in istituzioni mediche e preventive, come i policlinici, gli ospedali ospedalieri, gli ospedali di maternità, i dentisti, i centri cosmetologici. Sono inoltre consigliati per l'uso nei negozi alimentari, nei negozi di verdure, nelle mense e nelle unità alimentari per la decontaminazione di contenitori e prodotti. L'uso di lampade nelle istituzioni educative e sportive dei bambini può distruggere il 99,9% dei microrganismi nei locali.

La cosa principale è fare attenzione quando si accende e non confonde le lampade, una delle quali può essere accesa in presenza di persone e l'altra deve essere utilizzata solo in locali vuoti. Dopo tutto, l'uso di un dispositivo di disinfezione illuminante non schermato può causare eritema e fotohthalmia della pelle. Per una rapida disinfezione della stanza, due lampade possono essere accese contemporaneamente.

Metodi di utilizzo di dispositivi al quarzo

C'è una tecnologia speciale per la decontaminazione della stanza. Non è necessario che l'irradiatore al quarzo funziona battericida senza interruzione. Nelle sale di tutti i tipi, le lampade chiuse, che possono funzionare in presenza di persone, devono funzionare continuamente per 1-2 ore. Nei locali di istituti medici, quali procedural, dressing, laboratori, stazioni di trasfusione di sangue, sale operatorie, dispositivi aperti vengono utilizzati. Devono essere accesi per 15-30 minuti. La rottura tra le sessioni di irradiazione deve essere di almeno 1-2 ore.

Lampade per il trattamento: indicazioni

Ma non tutte le lampade al quarzo sono ugualmente nocive agli esseri viventi. Esistono per esempio dispositivi progettati per la terapia con luce ultravioletta. Pertanto, è possibile dimostrare il trattamento con tali irradiatori per pazienti affetti da asma bronchiale, neuralgia acuta, neuropatia dei nervi periferici, artrite reattiva e reumatoide, deformazione dell'artrosi, lesioni traumatiche del sistema muscolo-scheletrico e della pelle. Sono anche efficaci nella terapia della bronchite prolungata, promuovono la guarigione di ferite purulenti, decubito, bolle, infiltrati infiammatori. Si raccomanda di utilizzarli per il trattamento delle tegole, erysipelas, che procede in forma acuta o cronica, varie malattie infiammatorie ginecologiche.

Inoltre, l'irradiatore battericida può essere utilizzato per irraggiamento intracavitrico. Con il suo aiuto, le condizioni sono alleviate in periodontite, gengivite, malattie periodontali, faringite acuta e cronica, tonsillite, rinite. L'irradiazione favorisce un trattamento più veloce delle infezioni respiratorie acute, infiammazione nelle parti centrali e esterne delle orecchie.

Controindicazioni

Ma ci sono una serie di situazioni in cui l'irradiante non può essere utilizzato per il trattamento. La lampada battericida è controindicata in presenza di neoplasie maligne, indipendentemente dal corso della malattia, dopo interventi chirurgici radicale, con malattie del sistema connettivo sistemico, esacerbazioni dell'ulcera peptica, epatite cronica, fotodermatosi e sensibilità aumentata ai raggi UV.

Inoltre, non è raccomandato l'uso di irradiatore battericida nei pazienti con tubercolosi polmonare attiva, con propensione a sanguinamento, insufficienza circolatoria, ipertiroidismo, ipertensione arteriosa, disturbi cerebrovascolari acuti, grave aterosclerosi, insufficienza renale e epatica. Inoltre, il dispositivo non viene utilizzato negli stati febbrili, nelle prime 3 settimane dopo un precedente infarto miocardico.

Radiatore del sole

È possibile utilizzare lampade al quarzo sia nelle istituzioni mediche che a casa. Se si prevede di utilizzare il dispositivo in una dimora, è possibile acquistare irradiatore UV "Sunshine".

Ha una custodia in plastica. Sul lato anteriore si chiude con uno speciale schermo scorrevole. In esso sono presenti dei fori, in cui i tubi sostituibili sono fissati.

Nel kit con l'irradiante ci sono occhiali protettivi che sono progettati per le dimensioni dei bambini. Anche nel kit è incluso il biodosimetro Gorbachev. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile determinare la bio-dose individuale, che sarà calcolata tenendo conto di tutte le caratteristiche fisiologiche del paziente. Ciò consente di scegliere in modo ottimale la potenza delle radiazioni, anche per i bambini piccoli.

Prima della procedura, è necessario installare il tubo dell'ugello necessario, accendere il dispositivo e attendere circa 5 minuti. Dopo aver stabilizzato la lampada, è possibile avviare il trattamento. Se è necessaria una terapia locale, è necessario rimuovere l'ammortizzatore. Con l'aiuto di una lampada è possibile irradiare aree limitate di pelle la cui superficie non supera 600 cm 2 .

A proposito, l'irradiatore battericida "Solnyshko" può essere utilizzato per la disinfezione dei locali. A tal fine, rimuovere semplicemente la schermata protettiva e accendere il dispositivo per circa 30 minuti. Prima di procedere a questa procedura, non dimenticate di rimuovere dai locali della pianta, per ritirare persone e animali.

Feedback di utilizzo

L'efficacia delle lampade al quarzo per spazi interni è stata dimostrata da numerosi studi. È confermato che gli irradianti sono la causa di lesioni alteranti fotochemiche distruttive nella struttura dei DNA dei microrganismi. I più sensibili sono cocci e bacchette – batteri della forma vegetativa. I protozoi ei funghi non sono altrettanto sensibili alle radiazioni che l'irradiatore battericida produce. Le risposte degli esperti e dei ricercatori suggeriscono che le forme di spore di batteri sono le meno suscettibili.

Se parliamo di dispositivi medici, diventa interessante il parere dei pazienti che li hanno usati. Quindi, molti dicono che con il loro aiuto è possibile sbarazzarsi di rinite, manifestazioni di malattie cutanee, facilita la condizione in ARI. Tutti questi problemi aiutano a risolvere l'irradiatore battericida "Solnyshko". È vero, ha anche delle carenze. Questi includono, in particolare, la tenda, che non ha attaccamento e occhiali non troppo comodi. Inoltre, alcuni pazienti affermano che non è del tutto chiaro come cambiare la lampada se si brucia.