695 Shares 8485 views

Jens Stoltenberg. Percorso alla parte superiore

politiche europee moderne e altri funzionari della macchina statale sono caratterizzate da elevata professionalità. Il loro attivismo è accompagnato a volte non del tutto chiaro per le azioni e le parole dell'uomo slava, ma è spiegabile in termini di residenti dell'Unione europea. Ma in questo articolo andremo a parlare è in realtà un vero maestro del gioco politico, che si chiama Jens Stoltenberg.


nascita

Futuro leader attiva della sfera politica in Norvegia e in Europa è nato 16 marzo 1959. Jens Stoltenberg – il figlio dell'ex ministro degli esteri Thorvald Stoltenberg. I primi anni (1960-1963 anni) Jens vivevano in Jugoslavia, dove suo padre ha servito come ambasciatore. Sorella maggiore – Camila – ha avuto una grande influenza sul suo fratello minore. Di conseguenza, Jens Stoltenberg ha partecipato molto attivamente alle manifestazioni di massa, dove le persone sono opposti alla guerra, gli Stati Uniti scatenato contro il Vietnam. Per quanto riguarda l'istruzione, il norvegese finito l'Università di Oslo, Dipartimento di Economia nel 1987.

Carriera politica

Dal 1979, le Jens energetici e promettenti attivati nel sociale l'attività, del giornalismo e della politica. Inizialmente, lui – un giornalista giornale abbastanza influente Arbeiderbladet, che è considerato il portavoce del Partito della Sinistra della Norvegia. Nel 1981, un giovane uomo getta giornalismo e completamente si è dedicato all'attività politica, diventando il segretario stampa del partito dei lavoratori. Nel periodo 1985-1989 anni Yens Stoltenberg era il capo dell'ala giovanile del partito dei lavoratori norvegesi.

Un impressionante politiche carriera di innovazione realizzati nel 1993, è stato nominato ministro del Commercio e dell'Energia nella squadra di governo, Gro Harlem Brundtland. Dopo il post nel 1996-97 Stoltenberg ha lavorato per il ministro delle Finanze, sotto la supervisione del capo del gabinetto Turborna Yaglanda.

Un altro evento chiave nella vita del norvegese può essere considerato la sua elezione a primo ministro nel marzo del 2000. Purtroppo, la composizione del governo è durata solo circa un anno, e il peggior risultato alle elezioni per la storia del partito laburista norvegese è stato registrato nel Settembre 2001 – 24%.

A causa della crisi, formata all'interno del partito, Jens Stoltenberg (la sua biografia può essere un esempio per le giovani generazioni) diventa il suo nuovo capo, nel 2002, l'anno. Dopo un po ', fu in grado di garantire la vittoria della sua squadra nelle prossime elezioni parlamentari. 12 settembre 2005 la coalizione è stato formato, e un mese dopo, Jens come capo del governo va a lavorare.

Il 2009 è stato anche un trionfo per la politica. Era tornato al timone del mobile. E tra i suoi subordinati per mostrare piena parità di genere come ministro erano 10 donne e 10 uomini.

Strano ma vero: Jens in una sola volta ha lavorato con il KGB, ma poi si era strappato quei contatti, dicono tutti la polizia norvegese.

Lavoro nella NATO

Consiglio del Nord Atlantico 28 marzo 2014 ha stabilito che Stoltenberg subentra come capo dell'organizzazione 1 OTTOBRE 2014, dopo la fine del mandato di Anders Rasmussen. È interessante notare che si è rivelato essere il primo norvegese Jens, che è riuscito ad arrivare a questa posizione. Tra l'altro, la sua nomina è stato avviato dal Cancelliere tedesco Merkel.

Fino ad oggi, il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg molto attivo nel suo lavoro. Tra le più importanti delle sue dichiarazioni possono contrassegnare le sue parole circa la minaccia, che trasporta russo, conducendo una politica estera aggressiva. Il politico ha anche sottolineato la necessità urgente di aumentare le forze militari dell'Alleanza e anche la costruzione di capacità nucleare. Particolare attenzione è rivolta alla tutela degli stati membri Norvegia orientale della NATO.

vita personale

Jens Stoltenberg (la famiglia nella sua vita ed è in prima linea) sposata. Sua moglie Ingrid è Shulerud. Si sono conosciuti all'età di diciassette anni, quando entrambi correvano per il posto di rappresentante dell'associazione degli studenti. In questo caso, Ingrid cerca di condurre una vita non pubblico, al fine di preservare la loro nido familiare intoccabile e chiuso al pubblico.

La coppia ha due figli – un figlio e una figlia. Inoltre, la politica aveva due sorelle, una delle quali, Nini, è morto a causa di tossicodipendenza. Un'altra sorella gestisce un ricercatore medico.