87 Shares 7454 views

Driade – una bellissima ninfa e fiore di montagna

Ninfa – fata folk, descritta negli antichi miti greci. Nereide, Naiade, Oceanides – tutti loro sono stati legati ad uno degli elementi naturali. Ninfa ninfa, che sarà discusso ulteriormente, è stato considerato il guardiano della foresta.


Chi sono i Driadi?

Driade – profumo sfuggente e incantevole di alberi, coperto di mistero e cantato nelle leggende. Giovane incantatore, creature timidi e pacifici che erano da qualche parte tra l'uomo e Dio. Driadi non invecchiano mai, però, e non erano immortali, vivono incredibilmente lungo, ma alla fine è morto.

La sua vita che ha passato sotto gli archi verdi della foresta, nascosto da occhi umani. Solo una cacciatrice società Artemis erano vergini modesti e timidi contento, e satiri capra zampe anche ubriachi con i quali ballato e cantato tutta la notte.

Come altre creature fatate, Driadi erano dotati di magia. Erano guaritori qualificati e stregoni, ma potrebbero anche trasmette alle persone e danni alla follia. Essi sono frequentati da persone che si prendono cura legate agli alberi e le api, che li servivano come messaggeri.

Chi riusciva a capire il linguaggio dei fiori, ma la Driade? Pianta con gioia diviso Ninfa con i suoi pensieri, i pensieri, le notizie. Carino bellezze timide sapere tutto sulla foresta ei suoi abitanti, perché erano parte integrante della sua anima, il suo frutto.

hamadryads

Tra gli abitanti mitici delle riserve forestali erano ninfe, è indissolubilmente legata con il suo albero – è hamadryads. Erano la sua continuazione, i suoi protettori e gli ostaggi. Se l'albero di quercia secolare tagliato, o colpito da un fulmine a lui, con lui perirono, e per sempre fanciulla.

Secondo un'antica leggenda, quando il boscaiolo ascia trafitto il legno del tronco inizia a stillare sangue, e le foglie sono stati distribuiti e gemito doloroso. Guai a chi non si sente tale motivo pietà e distruggere custode del legno: tutta la sua famiglia subirà la maledizione delle Driadi, e punire il colpevole solo dei.

Tra i greci, c'è il mito del re malvagio della Tessaglia – Erysichthon. Ha insultato Demetra, abbattuto boschetto di alberi piantati in suo onore secolare. Non ha risparmiato e centenario albero di quercia in cui ha vissuto una bellissima ninfa, era la dea preferita. Per tanta insolenza arrabbiare Demetra Erysichthon severamente punito, è stata mandata da lui insaziabile fame: più si mangiava, più forte è la farina. Ha venduto tutto quello che aveva, nella speranza di ottenere abbastanza, anche la propria figlia, ma senza alcun risultato. la morte del re era terribile – ha mangiato la sua carne e morì in agonia insopportabile.

Orfeo ed Euridice

Il più famoso driade – certamente Euridice. Come molte altre ninfe dei boschi, ha legato il suo destino con i comuni mortali – un musicista di nome Orfeo. Ma la loro felicità fu di breve durata: scappando nei boschi del fidanzato fastidioso, Eurydice calpestato un serpente velenoso. Il morso si rivelò essere disastroso, perché la ninfa dei boschi – questa è l'unica crisalide, non avendo il dono dell'immortalità. Così la ragazza era nell'Ade.

Orfeo, sconvolto, ha deciso in tutto ciò che era di restituire l'amato e giù per il fiume scuro alla dimora eterna di notte e dormire. Signore dei Morti ebbe compassione lo sfortunato e gli ha dato una bella moglie, ma severamente punito non guardarla fino a raggiungere il regno dei vivi.

Per molto tempo hanno camminato tra segrete e cupi e freddi di Ade, fino a quando hanno visto la luce. Orfeo dubitava che il passo tenuto con lui la sua bella ninfa, è stato fatale per lui. Si girò, vide Euridice, ma dopo un attimo si scioglieva come un'ombra.

Non importa quanto chiamati, quanti pregato Orpheus – gli dei sono rimasti inaccessibili. Gli amanti dei cuori uniti solo molti anni più tardi, quando lui stesso era andato.

fiore ninfa

Pianta della famiglia è anche chiamato rosa ninfa dei boschi. Macchie di arbusti sempreverdi possono essere trovati nelle latitudini artiche e subartiche settentrionali e tra i prati di alta montagna.

Le sue semplici grandi fiori di colore bianco o giallo pallido spicca contro la rigogliosa vegetazione o pendii rocciosi. Le piccole foglie coriacee che coprono il fusti striscianti, attaccano piante decorative. Dryad è spesso usato nella progettazione di colline rocciose nella progettazione del paesaggio.