333 Shares 4472 views

Crescita del corpo e sviluppo del corpo. Modelli di crescita e sviluppo del corpo umano

Il senso biologico della vita è ridotto alla riproduzione di specie. Qui la riproduzione è considerata come un processo di barriera che porta dall'organismo adulto al nuovo formato. In questo caso, solo una piccola parte dell'organismo è in grado di riprodursi quasi immediatamente, come sembrava. Questi sono i batteri più semplici che possono essere divisi in 20 minuti dall'inizio della vita. Altri, per cominciare a moltiplicarsi, devono crescere e svilupparsi.


Il concetto generale della crescita e dello sviluppo

Così, gli esseri viventi abitano il pianeta e vivono su di esso. Un gran numero di essi, che non può essere contato, viene riprodotto entro un giorno, settimane, mesi e anni. Molti per la riproduzione non hanno bisogno di acquisire nuove funzioni, vale a dire addizionali a quelle ricevute dopo la loro comparsa. Ma molti altri hanno bisogno di questo. Bisogna solo crescere, cioè aumentare le dimensioni e sviluppare, vale a dire acquisire nuove funzioni.

La crescita è chiamata il processo di aumento della dimensione morfologica del corpo. L'entità vivente di nuova costituzione deve crescere per avviare i suoi processi metabolici al livello più attivo. E solo con l'aumento delle dimensioni del corpo può emergere nuove strutture che garantiscono lo sviluppo di alcune funzioni. Di conseguenza, la crescita del corpo e lo sviluppo dell'organismo sono processi connessi, ognuno dei quali è una conseguenza dell'altra: la crescita fornisce lo sviluppo e l'ulteriore sviluppo aumenta la capacità di crescita.

Comprensione privata dello sviluppo

La crescita e lo sviluppo del corpo sono collegati dal fatto che essi funzionano in parallelo tra loro. In precedenza era capito che la creatura deve prima crescere, ei nuovi corpi che garantiscono l'apparizione di nuove funzioni saranno ubicati nel luogo presunto liberato nell'ambiente interno del corpo. Circa 150 anni fa, c'era un'opinione che innanzitutto ci fosse la crescita, poi lo sviluppo, poi la crescita e così via in un ciclo. Oggi la comprensione è completamente diversa: la nozione di crescita e sviluppo dell'organismo indica processi che non sono identici ma che scorrono insieme.

È notevole che nella biologia si distinguono due tipi di crescita: lineari e volumetrici. La linea è chiamata aumentando la lunghezza del corpo e le sue sezioni e l'espansione volumetrica della cavità del corpo. Lo sviluppo ha anche la sua differenziazione. Identificare lo sviluppo individuale e delle specie. Individuo significa l'accumulo di determinate funzioni e abilità da parte di un singolo organismo di specie. Uno sviluppo delle specie è il miglioramento di una nuova specie, capace, ad esempio, di adattarsi leggermente alle condizioni di vita o alla popolazione di zone precedentemente disabitate.

Rapporto di crescita e sviluppo negli organismi unicellulari

La durata di vita degli organismi unicellulari è il tempo in cui la cellula può sopravvivere. Nel multicellulare questo periodo è molto più lungo, ed è per questo che si stanno sviluppando in modo più attivo. Ma singole cellule (batteri e protiste) sono creature eccessivamente volatili. Essi attivamente mutano e possono scambiare materiale genetico con rappresentanti di vari ceppi della specie. Pertanto, il processo di sviluppo (nel caso dello scambio di geni) non richiede un aumento della dimensione della cellula batterica, cioè della sua crescita.

Tuttavia, una volta che una cellula riceve nuove informazioni ereditarie scambiando plasmidi, è necessaria la sintesi proteica. L'eredità è informazioni sulla sua struttura primaria. Sono queste sostanze che sono l'espressione dell'eredità, poiché la nuova proteina garantisce una nuova funzione. Se la funzione porta ad un aumento della redditività, queste informazioni ereditarie vengono riprodotte nelle generazioni successive. Se non porta alcun valore o non danneggia affatto, le cellule con tali informazioni muoiono, perché sono meno vitali di altri.

L'importanza biologica della crescita umana

Ogni organismo multicellulare è più vitale di un organismo unicellulare. Inoltre, ha molte funzioni più di una cella isolata. Pertanto, la crescita del corpo e lo sviluppo del corpo sono concetti più specifici per il multicellulare. Poiché l'acquisizione di una certa funzione richiede l'apparizione di una certa struttura, i processi di crescita e sviluppo sono il più equilibrati possibile e sono reciprocamente "motori" reciproci.

Tutte le informazioni sulle abilità, a cui è possibile lo sviluppo, sono incorporate nel genoma. Ogni cellula di una creatura multicellulare contiene lo stesso insieme genetico. Nelle prime fasi della crescita e dello sviluppo, una cellula è divisa molte volte. Pertanto, c'è una crescita, cioè un aumento delle dimensioni, necessari per lo sviluppo (aspetto di nuove funzioni).

Crescita e sviluppo di diverse classi multicellulari

Una volta che il corpo di una persona è nato, i processi di crescita e di sviluppo sono equilibrati tra di loro fino a un certo periodo. Si chiama fermata di crescita lineare. Le dimensioni del corpo sono poste nel materiale genico, come il colore della pelle e così via. Questo è un esempio di eredità poligenetica, le cui leggi non sono state sufficientemente studiate. Tuttavia, la fisiologia normale è tale che la crescita del corpo non può continuare indefinitamente.

Tuttavia, questo è tipico per i mammiferi, gli uccelli, gli anfibi e alcuni rettili. Ad esempio, un coccodrillo può crescere tutta la sua vita e la sua dimensione del corpo è limitata solo dalla durata della vita e da alcuni pericoli che lo attenderanno nella sua corrente. Le piante crescono a tutta la vita, anche se, naturalmente, esistono specie coltivate artificialmente, in cui questa capacità è in qualche modo oppressa.

Caratteristiche della crescita e dello sviluppo nel piano biologico

La crescita del corpo e lo sviluppo del corpo hanno lo scopo di risolvere diversi problemi legati alle proprietà fondamentali di tutte le cose viventi. Innanzitutto, questi processi sono necessari per la realizzazione di materiale ereditario: gli organismi nascono immaturi, crescono, acquisiscono la funzione di riproduzione durante la vita. Poi danno la prole e ripete il ciclo di riproduzione.

Il secondo significato della crescita e dello sviluppo è l'insediamento di nuovi territori. Non importa quanto sia spiacevole essere a conoscenza di questo, la natura in ogni forma ha la tendenza ad espandersi, cioè per popolare il maggior numero possibile di territori e zone. Ciò dà origine alla concorrenza, che è il motore dello sviluppo delle specie. Anche il corpo umano compete costantemente per i suoi habitat, anche se non è così evidente. Fondamentalmente, deve affrontare le carenze naturali del suo corpo e con i più piccoli patogeni delle malattie.

Fondamenti di crescita

I concetti di "crescita del corpo" e "sviluppo del corpo" possono essere considerati molto più profondi. Ad esempio, la crescita non è solo un aumento delle dimensioni, ma anche una moltiplicazione del numero di cellule. Ogni corpo di un organismo multicellulare è costituito da una serie di componenti elementari. E nella biologia, le unità elementari dei viventi sono le cellule. E sebbene i virus non dispongano di celle, ma sono ancora considerate vive, questo concetto dovrebbe essere rivisto.

Lasciali, ma la cella è ancora il più piccolo di tutti i sistemi bilanciati che possono vivere e funzionare. In questo caso, l'aumento delle dimensioni della cellula e delle strutture supracellulari, nonché un aumento del loro numero, è la base di crescita. Ciò vale sia per la crescita lineare che per il volume. Lo sviluppo dipende anche dal loro numero, perché le celle più grandi, più grandi sono le dimensioni del corpo, il che significa che le aree più spaziose che il corpo può colonizzare.

L'importanza sociale della crescita umana

Se consideriamo i processi di crescita e sviluppo solo sull'esempio di un uomo, allora c'è una sorta di paradosso. La crescita è importante, perché lo sviluppo fisico dell'uomo è il principale fattore guida della riproduzione. La personalità, fisicamente non sviluppata, è spesso incapace di dare una prole valida. E questo è un senso positivo dell'evoluzione, anche se, come un fatto, viene negativamente percepito dalla società.

È la presenza della società che è un paradosso, perché sotto la protezione anche una persona fisicamente non sviluppata può sposarsi e dare i figli a causa di invidiabili capacità intellettuali o di altri risultati. Naturalmente, la fisiologia normale non cambia i suoi principi nelle persone che non hanno malattie, ma fisicamente meno sviluppate di altre. Ma è evidente che la dimensione del corpo è il dominante genetico. Se sono meno, allora la personalità è meno capace di adattarsi alle mutevoli condizioni di habitat rispetto agli altri.

Sviluppo umano nella società

Anche se una persona ha adattato le condizioni di vita a se stesso, si trova ancora di fronte a fattori sfavorevoli. La sopravvivenza in esse è una questione di idoneità. Ma qui c'è un altro paradosso biologico: oggi una persona sopravvive nella società. È un conglomerato di persone che equivale alle possibilità di sopravvivenza di tutti in determinate situazioni.

Anche qui gli istinti biologici del lavoro di conservazione delle specie, quindi nelle situazioni più orribili, poche persone si preoccupano solo di se stessi. Pertanto, dato che è utile per noi stare nella società, significa che lo sviluppo del corpo umano senza di essa è impossibile. L'uomo ha anche sviluppato un linguaggio per la comunicazione nella società, e quindi uno dei fasi dello sviluppo personale e della specie è il suo studio.

Sin dalla nascita una persona non è in grado di parlare: fa solo suoni che dimostrano la sua paura e irritazione. Poi, mentre si sviluppa e si ritrova nell'ambiente linguistico, egli regola, parla la prima parola, poi entra in contatto con gli altri. E questo è un periodo estremamente importante del suo sviluppo, perché senza una società e senza adattamento a vivere in essa, le persone sono meno adatte alla vita nelle condizioni prevalenti.

Periodi di sviluppo del corpo umano

Ogni organismo, in particolare multicellulare, ha una serie di fasi del suo sviluppo. Possono essere considerati sull'esempio di una persona. Dal momento della concezione e della formazione di uno zigoto, passa attraverso le fasi di embriogenesi e fetogenesia. L'intero processo di crescita e di sviluppo da uno zigoto monocellulare al corpo richiede 9 mesi. Dopo la nascita, la prima fase della vita dell'organismo comincia al di fuori del ventre materno. Si chiama il periodo del neonato, che dura 10 giorni. Il prossimo è i neonati (da 10 giorni a 12 mesi).

Dopo l'infanzia, inizia un'infanzia, che dura fino a 3 anni e dall'età di 4 a 7, inizia un periodo di infanzia. Da 8 a 12 anni nei ragazzi e nelle ragazze di età inferiore ai 11 anni dura un periodo di infanzia tarda (seconda). E da 11 anni a 15 ragazze e da 12 a 16 ragazzi hanno un periodo adolescenziale. I giovani ragazzi diventano dai 17 ai 21 anni e le ragazze da 16 a 20 anni. Questo è il momento in cui i bambini diventano adulti.

Adolescente e adulto

A proposito, già dal periodo adolescenziale per chiamare gli eredi dei bambini sbagliati. Sono giovani che, dall'età di 22 a 35 anni, sperimentano la prima età matura. La seconda matura negli uomini inizia dal 35 e termina a 60 anni e in donne dai 35 ai 55 anni. E dall'età dei 60 ai 74 anni inizia . La fisiologia dell'età è molto indicativa dei cambiamenti che si verificano nel corpo di una persona con il corso della vita, ma le malattie e le caratteristiche della vita degli anziani impegnati in geriatria.

Nonostante le misure mediche, il tasso di mortalità in questo periodo è il più alto. Poiché lo sviluppo fisico dell'uomo qui cessa e tende all'involuzione, allora i problemi corpore diventano sempre di più. Ma lo sviluppo, cioè l'acquisizione di nuove funzioni, praticamente non si ferma, se consideriamo nel piano mentale. In termini di fisiologia, lo sviluppo, naturalmente, tende anche all'involuzione. Ottiene un massimo nel periodo da 75 a 90 anni (senile) e dura per i fegati lunghi che hanno superato la barriera d'età in 90 anni.

Caratteristiche della crescita e dello sviluppo nei periodi di vita

La fisiologia dell'età riflette le caratteristiche dello sviluppo e della crescita in diversi periodi di vita. Si concentra sui processi biochimici e sugli importanti meccanismi di invecchiamento. Purtroppo, non c'è modo di influenzare efficacemente l'invecchiamento, per cui la gente sta morendo ancora a causa dei danni accumulati durante la loro vita. La crescita del corpo termina dopo 30 anni e, secondo molti fisiologi, già da 25 anni. Allo stesso tempo, anche lo sviluppo fisico si ferma, che può essere riavviato con duro lavoro su se stessi. Nei diversi periodi di sviluppo dovrebbero lavorare su se stessi, perché questo è il meccanismo evolutivo più efficace. Dopo tutto, anche le inclinazioni genetiche forti non possono essere realizzate senza formazione e pratica.