651 Shares 4321 views

popoli del nord e la loro cultura

In precedenza, gli antropologi contato 45 diverse nazioni che vivono in clima rigido del nord. Essi vivono in piccoli gruppi, ognuno ha la propria lingua, le tradizioni e le credenze religiose.


Chi sono le nazioni del nord?

Il concetto di "i popoli del Nord" è sempre più diluito con la parola "minoranze". Secondo i dati ufficiali, questi sono quelli, il numero dei rappresentanti di che non superano la soglia di 50 000 persone. Tuttavia, se le liste non saranno in grado di ottenere quelli che ancora hanno superato questo numero, ma vivono nel Nord, onorano le antiche tradizioni dei loro antenati, così come professano la stessa religione. Nel caso in cui se consideriamo i popoli del Grande Nord solo in piccole quantità, per essere buttato fuori dalla lista dei Komi, Carelia e jacuti. Questo è un grande gruppo.

autorità legale

Nel 1995, prima apparizione lista più ordinata di gruppi etnici e popoli del Nord, che non solo vivono in questa parte della Russia, ma anche per mantenere le tradizioni culturali e per la casa. Esso comprende e Komi e jacuti, che allevano renne. Tutti loro vivono in piccole aree localizzate, diverse attività e fanno parte di una grande divisioni etniche. I ricercatori sono costantemente parlando la gente del nord e della Siberia, dal momento che le terre abitate da piccoli gruppi di russi.

Nel 1999, un cittadino speciale dato ulteriore definizione. popoli del nord riconosciuto coloro che vivono sul suo territorio, dove una volta si stabilì i loro antenati, hanno la loro propria lingua, mantenendo la tradizione di utilizzare gli stessi tipi di cibo e meno di cinquantamila persone. Infatti, gli scienziati hanno eliminato circa il 30% dei gruppi etnici.

Nel 2000, la prima volta tutti i piccoli popoli del Nord incorporate in un documento formale. L'elenco dei 45 gruppi etnici famosi e di oggi. Ognuno di loro vivono nel suo territorio, impegnati in alcune attività di pesca, e in contatto con il resto della popolazione della Federazione Russa, di regola, attraverso il commercio. Così le loro caratteristiche culturali vengono memorizzati e trasmessi come antenati di ricchezza.

Quasi diciassette di tutti questi sono non più di 1.500 persone nella sua composizione.

popoli del nord sono molto attentamente riguardano l'ambiente. Stanno cercando di dominare la campagna circostante, infliggendo danni minimi.

Molti di loro hanno dovuto cambiare l'habitat, ma di solito allo stesso tempo ha cambiato il loro ambiente etnico nel corso della storia.

guadagni

Per molto tempo la gente del Nord erano condividere solo uno con l'altro. Hanno dato il prodotto in eccesso e prendere quello di cui avevano bisogno. Me come beni di uso quotidiano, così come i vari fertilizzanti, minerali e così via.

Nei tempi antichi, passavano l'un l'altro, anche la selce, da cui partire per creare strumenti per la caccia.

I principali tipi di pesca per la maggior parte di queste persone è:

  • renne;
  • pesca;
  • raccolta;
  • orticoltura.

Molti un sistema di migrazione stagionale, durante il quale incursioni di caccia commessi o il commercio con altri abitanti di queste terre.

La grande migrazione

popoli del nord sono stati significativamente modificati dopo 10.000 anni fa, i ghiacciai hanno cominciato a sciogliersi. Durante questa parte del fenomeno dei gruppi etnici locali che avevano vissuto nella parte centrale e meridionale del paese, è migrato ai territori del nord.

Essi possono essere identificati dai gruppi linguistici :

  • Evens, Dolgan, Evenki, e molti altri popoli del Grande Nord sono gruppo turco e Tunguso-Manchurian;
  • Nenets, Nganasan, selkup e Enets appartengono alle lingue della comunità Samoiedo;
  • Yukagirs a Paleosiberian, che unisce tutto ciò che ha portato nella loro cultura dei popoli del Nord e l'Estremo Oriente;
  • Khanty, Mansi e Sami ad un gruppo separato di lingue ugro-finniche.

pitture rupestri Yukagir sono stati trovati tra le montagne del Angara. E ora tutti vivono nella parte settentrionale della Russia. Molti sono finiti nella regione artica.

Nel corso del tempo, e ho cambiato la lingua, e anche la comparsa di nomadi. Il loro corpo è atto a trasferire resistente al gelo.

Cultura dei popoli del Nord

La cultura di ogni gruppo etnico è unico e inimitabile. Nonostante i piccoli numeri, la popolazione di etnia studiato lingue antenati, a mantenere le tradizioni culturali.

Ogni dialetto, parlato da uno o l'altro gruppo etnico è suddivisa in più sottospecie diverse.

Per esempio, ci sono Chukchee circa cinque dialetti diversi. Ciascuno dei quali è caratteristico di una specifica area in cui vivono.

folclore

Le persone indigene conservano con cura antiche leggende tramandate di generazione in generazione. Le loro leggende possono essere visti come un fenomeno culturale unico nel suo genere. I ricercatori stanno ancora registrati tutti i soggetti dei popoli del nord per raccontare storie. Con l'aiuto di essi è possibile capire che cosa si verificano processi con queste persone per molti secoli.

feste tradizionali osservati ogni anno in tutta la storia della tribù, alcuni si sono evoluti. tradizioni di canto, musica, danza – tutti di loro sono ancora conservati dalle comunità locali.

cultura materiale

disegni specifici sui vestiti sono un segno di separazione per ciascuna delle persone. Inoltre, spesso in abiti tradizionali del nord appaiono scene della vita della loro immagine antenati. È possibile vedere i motivi d'acqua sui vestiti di quei gruppi etnici che sono impegnati nella pesca come una delle principali attività di pesca. Le immagini appaiono pastori di renne cervi.

Ciascuno dei gruppi etnici si caratterizza per le sue case costruite sotto il luogo di residenza, le condizioni di lavoro. Le tribù nomadi di solito erigono strutture temporanee che possono essere facilmente smontabili per quello che avrebbe dovuto trasferirsi in un altro luogo.

Come per il cibo, poi la gente del nord è ancora conservato il modo tradizionale per conservare gli alimenti – asciugarli. Questo ci permette di sostituire il solito frigorifero. Ad esempio, la carne di cervo di essiccazione, di pesce, una varietà di frutti di bosco, funghi, erbe comuni nella maggior parte delle aree del Nord della Russia.

Fondamentalmente, i rappresentanti di questi gruppi etnici sono impegnati in cibo crudo. Essi non cucinare la carne o frutti di bosco, erbe o pesce, preferendo mangiare crudi. Naturalmente, questo è possibile perché la temperatura raramente supera lo zero.

religione

Nel nord della Russia non era né cristiana né musulmani, né nessun altro. E 'per questo motivo che rimangono credenze primitive. E 'di grande interesse per gli scienziati e teologi. Rappresentazione della popolazione locale differisce radicalmente da quella di altre nazioni.

Ancora tenuto in grande considerazione gli sciamani. Queste care persone sono condotti tra il mondo degli spiriti e l'ambiente umano. Essi agiscono come psicologi, medici e insegnanti religiosi.

Secondo gli indigeni, la natura – un organismo vivente. Tutto ha un'anima ed è in grado sia di aiuto e il danno. E 'per questo motivo che tutti i popoli del Nord venerano gli spiriti di animali, boschi, montagne e piante. Meritano particolare rispetto per gli antenati. Con il dovuto rispetto, sono sicuri di aiutare i loro parenti. Inoltre, immagazzinano tutta l'esperienza acquisita corsa durante la sua esistenza.

È interessante notare che la sciamanismo del Nord non ha nulla a che fare con la cultura indiana. Se tracciamo un parallelo, sarà più vicino al voodoo spaventosa. Ma, a differenza di quest'ultimo, gli sciamani usano la loro conoscenza molto buona.

informazioni storiche

Molti credono che la culla della popolazione mondiale è Mesopotamia e lo stato dei Sumeri. Si ritiene che l'umanità ha avuto origine in Egitto. Forse le prime persone hanno iniziato ad esplorare la Cina o l'India. Tuttavia, proprio questa pretesa non si può.

Ma ci sono tutte le ragioni per credere che la Russia sostiene anche lo status di uno degli stati più antichi. popoli del nord hanno vissuto qui 9000 anni fa. Piuttosto armi trovati e oggetti di uso quotidiano ci permettono di parlare a questo proposito. E 'possibile che più vecchia prova di un ancora da scoprire.

Di particolare interesse in questo senso sono Yukaghirs. Questa nazione è considerata la più antica, e le sue radici può andare al mitico Iperborei. Secondo un'altra versione, essi devono essere considerati come gli antenati dei Chukchi, come il loro modo di vita è ideale per l'Artico. Inoltre, essi sono molto più avanti di altre tribù sul livello di tecnologia.

Se parliamo più giovani minoranze del Nord – è i vasi. Questo gruppo etnico è stato formato solo nella metà del 19 ° secolo, quando i zar russi hanno cominciato a esplorare attivamente il paese di Ussuriysk. L'assimilazione di diverse nazionalità diverse (Nanai, Udeghes, cinese), si sono trovati in isolamento ha portato alla nascita di un nuovo gruppo.