482 Shares 1824 views

Come calcolare l'IVA, il carico fiscale delle imposte sui redditi? Principi, algoritmi e quadro normativo.

La tassa per il costo aggiunto (l'abbreviazione più comune: l'IVA) tra tutte le tasse esistenti è uno dei pagamenti fiscali più complesse, calcolare non è così facile. Le grandi organizzazioni con più fatturato merce-denaro per il calcolo dell'IVA e hanno una speciale ragioniere che sa come calcolare l'IVA.


Il paragrafo 1 st. 146 del Codice Fiscale dice che gli impianti per la riscossione dell'IVA sono i seguenti aspetti dell'impresa:

– vendita di beni, opere e servizi in tutto il territorio della Russia;

– il trasferimento del territorio dei prodotti russi per le loro esigenze, i cui costi non sono accettate per la sottrazione nel calcolo delle imposte sugli utili delle società;

– produzione di lavori di costruzione e installazione per soddisfare le proprie esigenze dell'impresa;

– le importazioni di beni nel settore doganale di Russia.

Art. 146 del Codice Fiscale prevede che i contribuenti IVA sono tenuti a offrire ai clienti e acquirenti stabiliti dalla legislazione della fattura ed essere sicuri di mantenere i libri pertinenti di vendite e acquisti. Inoltre, si deve essere sicuri di mantenere i libri di registro ricevute ed emesse fatture. La base IVA comprende la somma del pagamento anticipato che viene ricevuto come un anticipo per le future forniture di beni.
Molti commercialisti alle prime armi chiedendo come calcolare l'IVA sul anticipo. IVA viene calcolata con la seguente formula: "importo IVA pari a quello anticipato, diviso per 118 e moltiplicato per l'IVA 18. Se il tasso è del 10%, l'importo IVA, rispettivamente, pari a quello anticipato, diviso per 110 e moltiplicato per 10" . IVA in conformità con i requisiti del periodo di riferimento di legge è un trimestre di calendario.
Come calcolare l'IVA

IVA è calcolata secondo il seguente algoritmo. Dell'importo dell'imposta maturata nel trimestre, è dedotta la somma di tutte le detrazioni fiscali, e il risultato è l'IVA, il cui importo sarà necessario trasferire al bilancio. Se l'importo è maggiore della somma delle deduzioni maturati nel trimestre della tassa, l'imposta deve essere ridotto. rimborso IVA sarà effettuato ai sensi dell'art. 78 del Codice Fiscale. Per ulteriori informazioni su come calcolare l'IVA, previsto nel Codice Fiscale e altri atti giuridici.
L'indicatore definisce il carico fiscale dei ricavi totali della società versati al bilancio. L'esperienza internazionale mostra che per il normale funzionamento ottimale organizzazione del suo valore deve essere compreso tra il 30 e il 40% dei profitti. Tuttavia, data la specificità del sistema fiscale nel nostro Paese, il livello di pressione fiscale può variare da 2 al 70%.
Per il calcolo del carico fiscale è necessario per redigere un elenco delle aliquote fiscali e calcolare il reddito derivante dalla vendita di beni (così come la fornitura di servizi, opere), che l'azienda ha ricevuto per il periodo. Dopodiché è necessario stabilire come calcolare la pressione fiscale. E 'il rapporto tra l'importo dei pagamenti fiscali per l'importo del reddito ottenuto dalla vendita, oltre a ricavi non operativi. I fondi sono anche carico fiscale assoluta e relativa. Più preciso è il relativo peso – il rapporto dell'indicatore assoluta del carico fiscale al costo della percentuale di nuova costituzione.
Le imposte sul reddito tiene conto dell'utile netto della società per l'anno. Questa tassa è pagata da imprese straniere e nazionali che traggono profitto dal loro lavoro sul territorio della Russia. Calcolare l'imposta sul profitto dell'organizzazione difficile. Fatta salva la riscossione dell'imposta è l'utile netto della società. Pertanto, ai fini del calcolo delle imposte sul reddito è calcolata in primo luogo l'utile netto per l'intero report dell'organizzazione periodo (fiscale). Per fare questo, fuori dal profitto totale dell'organizzazione prendere i suoi costi. E poi, e un altro – per il periodo.
Per determinare esattamente quello che è considerato di lucro, è necessario fare appello al Codice Fiscale. L'articolo 248 è la definizione di elementi di reddito che sono soggetti a tassazione per l'imposta sul reddito, negli articoli del codice fiscale da 252 a 267 è una descrizione dei costi, che potrebbero ridurre il profitto della società nel calcolo del reddito netto.