340 Shares 1788 views

Analisi della poesia Cvetaeva "Patria"

Testo della Marina Tsvetaeva dedicato alla patria, è intrisa di un amore profondo e un po 'disperata per il paese. Russo per il poeta è sempre nel suo cuore (soprattutto vividamente visto nelle opere del periodo dell'emigrazione). Disegnare analisi poesia di "patria" della Cvetaeva e tracciare in esso le idee principali dell'autore.


Analisi poesia della Cvetaeva deve iniziare con il fatto che è stato scritto in esilio, nel periodo in cui lei era costantemente tormentato dalla nostalgia per la sua terra natale. Vediamo che il poeta è ossessionato dal lontananza della terra russa. Nella terza strofa l'autore chiama casa "dalyu innata" attaccamento sottolineando che esisterà indipendentemente da dove e desideri. Cvetaeva rafforza questa immagine, chiamando il rapporto "fatale", dicendo che "porta" a casa con voi ovunque. L'amore per la Russia per il poeta come una croce, che lei accetta e che non sarà mai pronto a lasciare.

Cvetaeva si lega non solo dalla loro terra natale, ma anche con il popolo russo. Nella prima strofa lei stessa a fronte di un uomo comune, riconoscendo che condividono un sentimento comune. Questo deve essere detto l'analisi verso. Cvetaeva vicino al popolo russo, come egli è pieno di amore per il suo paese natale.

Analisi della poesia Cvetaeva non può fare a meno di menzionare il fatto che il poeta trae casa contro la sua volontà. Nella quarta stanza, Russia (chiamato "Dal") chiama eroina lirica, "rimuove" con "rock star". Ovunque corse, l'amore per la patria sarà sempre tornare indietro.

Ma se stiamo ancora vedendo quella malinconia lirica a casa – è la volontà del suo destino, l'ultima strofa mette tutto al suo posto. Essa svolge un ruolo speciale e l'obbligo di essere inclusi nell'analisi del poema Cvetaeva. In esso, si vede che l'eroina lirica è orgoglioso della sua terra e pronto a cantare anche a costo della propria morte ( "Lips abbonarsi / sul blocco").

Per descrivere i sentimenti contraddittori di amore per un paese lontano, Cvetaeva utilizza ossimori: "terra straniera, la mia patria", "a distanza, alienare me Bliz" e ripetizioni multiple della parola "distanza" usato per riferirsi al russo, la terra di altri. eroina lirica soffre, è stato afflitto dal pensiero di quanto lo separa dai luoghi preferiti. Nelle ultime righe si vede anche una sorta di dialogo e la sua terra d'origine. E una replica della protagonista è rappresentato da un solo dicendo "tu!", Rivolto al russo. Lei non trova altre parole per esprimere il loro amore, ad eccezione di una breve, ma capiente "la mia patria". In questa frase, ripetuta per tutta la poesia, possiamo vedere un atteggiamento apparentemente semplice ma profondo Cvetaeva alla patria.

Su questo si può completare la nostra analisi. poesie della Cvetaeva dedicati alla terra, piena di amore profondo e doloroso che riempie l'anima con un disperato desiderio canto lirico terra russa. Purtroppo, il destino del poeta e non le permise di ottenere il riconoscimento in Russia durante la sua vita. Ma ora i suoi testi possono essere analizzati e apprezzato la profondità e la tragedia del suo amore per la patria.