256 Shares 5508 views

Tipi di sistemi elettorali: vantaggi e svantaggi

La presenza di un regime democratico prevede espressamente selezione del sistema elezione ottimale. A seconda di come ha organizzato il processo di nomina per le posizioni di gestione dello stato, distinguere i tipi di sistemi elettorali: proporzionale, maggioritari, e misti. Ma quali sono i principi di differenziazione, quali sono i loro vantaggi e svantaggi? Proviamo a prendere in considerazione.


Concetto e tipi di sistemi elettorali

Come osservato in precedenza, la democrazia implica che la parte delle autorità (o sovranità) manda la gente ai loro rappresentanti. Questo processo viene effettuato direttamente o indirettamente. processo di trasferimento diretto è basato sulle elezioni, e indirettamente – attraverso i rappresentanti scelti in precedenza (come le elezioni presidenziali in una repubblica parlamentare o procedura primarie).

Come regola generale, uno stato democratico, v'è un corpo di norme che regolano il processo di trasferire parte della sovranità. Esso comprende regole e le tecniche che possono essere riconosciuto come legittimo, e che si formano a seguito delle autorità legittime. Tutti i cavi di cui sopra alla conclusione:

Il sistema elettorale – una specifica legalmente definito processo di selezione di organi rappresentativi,.

La varietà di tecniche e regole consente di derivare i seguenti tipi di sistemi elettorali: proporzionale, maggioritari, e misti.

Il sistema proporzionale è caratterizzato da una considerazione massimo delle viste dell'elettorato. L'essenza di questo tipo risiede nel fatto che gli elettori danno i loro voti per i partiti che partecipano alle elezioni. Allo stesso tempo, in primo luogo v'è la reputazione del partito nel suo insieme e non i suoi singoli membri. Il partito ha attirato l'attenzione lista elettorale dei membri del partito, che rappresenta gli interessi degli elettori nei organi elettivi del potere. Anche per questo tipo di stabilimento si caratterizza per "la soglia di elezione" alle elezioni. Tale norma consente il passaggio dei più grandi partiti. Va notato che a seconda delle regole dello stato, la soglia può essere impostato come un 1% (come, ad esempio, in Israele) e 12% (Svezia). Ciò significa che il partito, che ha ricevuto il voto di una percentuale più piccola della simpatia dell'elettorato, non passa nel corpo eletto e compose la sua voce andare a quei partiti che hanno superato questa soglia. Va osservato che il processo di trasferimento viene effettuato in proporzione al numero composto simpatie elettorali. Da qui il nome del sistema.

Maggioranza. A differenza della prima, non in base alla reputazione del partito, ma sulle qualità personali del candidato designato da essa. L'elezione si svolge nei cosiddetti "collegi uninominali." Inoltre, per tutto il partito una circoscrizione nomina un rappresentante. Elezioni si svolge in due fasi: nella prima due favoriti sono determinati nel secondo – il successivo rappresentante dei distretti singolo mandato.

Un sistema misto. L'aspetto di esso era dovuto all'imperfezione dei primi due tipi. Come regola generale, membri che hanno adottato questo tipo, utilizzare solo due sistemi – e proporzionali e maggioritari.

Tipi di sistemi elettorali – le carenze

politologi e giuristi hanno notato che l'uso dei soli sistemi maggioritari o proporzionali porta solo alla creazione di alcuni dei problemi.

Per il fissaggio e il funzionamento di un solo sistema maggioritario viola una delle caratteristiche fondamentali della democrazia – "tenendo conto del parere della maggioranza alla posizione di minoranza." È la disposizione che una vittoria nelle elezioni appartiene alla persona che ha raccolto il 50% più un voto. Resta inteso che il vincitore prenderà in considerazione nelle loro attività il parere dei rimanenti elettori.

In contrasto con questa carenza sistema proporzionale opera. Ma non è impeccabile. Il suo svantaggio principale appare possibile insieme di partiti che hanno vinto le elezioni. Nonostante il fatto che in questo caso riflette una vera e propria situazione politica, si può creare una situazione in cui sarebbe impossibile ad eleggere un presidente (per esempio, in una repubblica parlamentare) o per formare un governo.

Questi tipi di sistemi elettorali possono essere compensati solo utilizzando il terzo tipo – un metodo di elezione mista. E sempre più paesi sono inclini ad usarlo, tra cui la Federazione Russa.

Tipi di sistemi elettorali nella Federazione Russa

A seconda di quale corpo è formato, la legislazione RF applica diversi metodi di elezione. Quindi, viene utilizzato per determinare il presidente RF nel sistema maggioritario. Nella formazione della Duma di Stato – mista, e al Consiglio della Federazione – la nomina dei capi delle autorità legislative ed esecutive della Federazione.

A loro volta, i soggetti della Federazione così usano un sistema misto, tipico della Duma. In questo caso, il 50% è eletto sistema maggioritario, 50% – dal proporzionale. Di conseguenza, i tipi di sistemi elettorali nella Federazione Russa rappresentati da due tipi – maggioranza e misto. Tale approccio è dovuta alla necessità pratica di formazione efficace degli organismi in semi mezzi Ceca e Federazione Russa.

Riassumendo quanto sopra, si segnala: il concetto e tipi di sistemi elettorali svolgono un ruolo cruciale nella formazione dei governi e il trasferimento dei poteri di rappresentanza e di gestione degli affari del paese.