853 Shares 3729 views

Quali sono le questioni del Vangelo? I gerundi sono esempi. Le parole-participi

Nella struttura della lingua russa, insieme alle parti indipendenti e di servizio del discorso, esistono cosiddette forme speciali del verbo, su cui si discute molti linguisti. Alcuni di loro dicono che secondo i caratteri morfologici i participi e i participi avverbiali possono essere portati nella composizione di parti significative, mentre altri sostengono che la dipendenza di queste forme sul verbo stesso è troppo grande e quindi non può essere alcuna questione di indipendenza. In un modo o nell'altro, ma nel curriculum scolastico, la girundess è chiamata una speciale forma immutabile del verbo, che ha il significato dell'azione aggiuntiva e delle caratteristiche grammaticali dell'avverbio e del verbo. Per determinare se una parola particolare è dal contesto di questa forma molto speciale, è necessario sapere quali domande entrano in gioco il gerundite. In questo caso è "cosa sta facendo?" Oppure: "Che cosa è fatto?" Vale la pena notare che, rispondendo a queste domande, la parola deve completare il predicato, cioè indicare come viene eseguita l'azione principale nella frase.


Segni del verbo

Dal momento che il gerund è formato dal verbo ed è la sua forma speciale, ha anche caratteristiche morfologiche inerenti a questa parte del discorso. In primo luogo, la forma: può essere perfetta e imperfetta, a seconda che sia indicata o meno la completezza dell'azione. Ad esempio: guardare (CB) e guardare (NSV). In secondo luogo, questa è la transitività: il gerund, come il verbo, nella forma transitoria può essere usato senza una preposizione insieme alle parti nominali del discorso nel caso genitivo – con negazione – e nel caso nominativo e accusativo con l'affermazione. Ad esempio: aver costruito una relazione . E il gerundismo intransitivo, di cui spesso si trovano i discorsi orali, vengono sempre usati con le preposizioni. Ad esempio: corriamo per aiutarci, gioiando il sole .

Segni dell'Ambra

Al fine di determinare i segni morfologici, simile all'avverbio, è necessario richiamare ciò che interessa il vangelo. Per esempio: Stoi alla finestra, sbirro (cosa fare? Come?) In lontananza . Dall'esempio chiaramente visto che la parola che esegue il peering indica sia l'azione che il suo segno, dipende dal verbo principale e nella frase appare nel ruolo di circostanza. Altre caratteristiche morfologiche inerenti ad una parte indipendente del discorso, come il sesso, il volto, il tempo e il numero, non ha, in quanto è immutabile.

Il gerundismo del tipo imperfetto

Quando si studia questo argomento, un'attenzione particolare deve essere prestata alle domande che rispondono ai gerundi di varie specie. Così, ad esempio, i participi verbali imperfetti hanno il valore di eseguire contemporaneamente un'azione aggiuntiva con quella indicata dal predicato e rispondere alla domanda "Cosa sta facendo?". Ad esempio: in piedi su una panca, ha preso una tazza dal piano superiore .

Questi participi verbali si basano sui verbi del NSV nel presente presente con l'aiuto dei suffissi -a o -y-. L'eccezione è la parola be , che viene trasformata in una forma speciale mediante il suffisso -uchi. In altri casi, le lezioni-e-quelle sono utilizzate unicamente per ottenere la gir stilistica. Esempi: essere – essere, giocare – sono giocosi .

Va notato che non tutti i verbi imperfetti possono diventare la base per il gerund. L'istruzione non prevede unità lessicali con finali su -ch, non, e anche con parole che fanno sussultare all'interno e con una base di solamente lettere consonanti. Ad esempio: un forno, asciutto, scrivere, bere.

Parti verbali di tipo perfetto

È importante sapere quali domande incontra il de- participio della specie perfetta e come si forma, poiché queste regole contribuiranno a formare correttamente la giusta forma della parola. La domanda per i participi verbali del SW è "Che cosa è fatto?" Tali parole hanno il significato di un'azione che si è verificata prima del predicato specificato. Ad esempio: in piedi su una panca, ha preso una tazza dal piano superiore .

I dati dei gerundi dalla base dei verbi della specie perfetta nel passato sono formati collegando i seguenti suffissi:

  • -b, se il verbo stelo termina con una lettera vocale ( dopo aver fatto, aver gettato via, aver rimosso );
  • -show, se il verbo è restituibile e il suo gambo finisce in una vocale (dopo aver guardato, accarezzando, vedendo );
  • – se lo stelo termina con una consonante ( avendo perso, nascondendosi ).

Comunione e participio: differenza

È molto importante non confondere le questioni dei participi e dei gerund e imparare a distinguere queste forme di verbi. In realtà, qui non c'è niente di complicato. Al fine di determinare correttamente in quale forma si usa la parola, è necessario ricordare quali sono le questioni del gerundo (cosa si sta facendo, cosa stiamo facendo?), E quali – nel sacramento (cosa sta facendo, cosa si fa?). Va anche notato che queste due forme hanno caratteristiche e significato morfologiche completamente differenti. Così, ad esempio, i participi designano azioni con attributi pronunciati dell'aggettivo, mentre i participi gerundivi hanno il valore di un'azione aggiuntiva.

Analisi morfologica del gerundismo

Uno degli argomenti principali nello studio della sezione della lingua russa su gerundive è l' analisi morfologica di questa forma verbale. Prima di iniziare l'analisi, nella determinata frase è necessario selezionare la base grammaticale e trovare il gerund. A tal fine, le questioni sono sollevate dalla base grammaticale. Finora, niente di complicato. Sapendo che il donatore partecipa a rispondere a domande (gli esempi sono elencati in precedenza), indicando l'effetto aggiuntivo dell'oggetto o della persona in questione, è abbastanza facile da determinare. Poi lo scrivono e cominciano ad analizzarlo.

L'analisi morfologica è effettuata secondo il seguente schema:

  1. Registrare il nome di una parte del discorso, il suo significato grammaticale e indicare una domanda che può essere posta dalla parola principale.
  2. Scrivi la forma iniziale del participio verbale e elenca le sue caratteristiche morfologiche, vale a dire: la forma del participio verbale (perfetto o imperfetto) e la sua ricorrenza.
  3. Si deve poi sottolineare che la parola analizzata è una forma immutabile e quindi non ha caratteristiche morfologiche non permanenti.
  4. In conclusione, indicare quale membro della frase è il gerundivo in questo caso.