814 Shares 3825 views

Quale sistema cronologia esisteva nella Roma antica? Riguardo al calendario e il tempo

Quale sistema cronologia esisteva nella Roma antica? La maggior parte si pensi per un lungo periodo di tempo, perché lo studio degli insegnanti di storia usare il calendario moderno. Ma lui non è diventato subito quello che noi conosciamo.

Cronologia di Roma antica

sarebbe difficile vivere senza un orologio e calendario. E 'impossibile pianificare a lungo termine, è difficile da spiegare, quando c'è un evento. Pertanto, il desiderio di semplificare in qualche modo il calendario è del tutto naturale. Roma Antica è stato sviluppato tsilivizatsiey. Ecco perché è interessante, come è stata organizzata la sincronizzazione in quel momento. Quindi, quale sistema si cronologia esistito nell'antica Roma? Ciò che si è evoluto nel corso del suo utilizzo? Tutto questo è molto interessante.

Nei tempi antichi, le persone non erano impegnati nell'organizzazione del calendario. Hanno notato il cambiamento del momento della giornata, delle stagioni. È stato visto evento ciclico, e più tardi per la comodità era logico utilizzare alcuni parametri di riferimento, alcuni eventi significativi. correlandoli con il soggetto, è stato possibile spostarsi nel tempo e fare progetti. Il problema è che ogni nazione ha un proprio sistema di esisteva cronologia. Nell'antica Roma, il punto di partenza è stata presa come l'anno stimata di fondazione della città con lo stesso nome. Naturalmente, la data esatta causato molte polemiche che continua anche adesso, ma più o meno generalmente accettato 753 aC. Con il suo calcolo di una mano, gli astronomi che erano in grado di impostare la data di eclissi solare, che si suppone che si terrà il giorno del compleanno dei fondatori della città – Romolo e Remo.

Ma non è tutto, dal momento che questo sistema ha cominciato a essere utilizzato solo dal 16 aC. e. Molto tempo prima che questa era nella Roma antica è stata effettuata secondo le liste dei consoli, che è la questione di quando era nato, un residente locale avrebbe detto, per esempio, che "in un anno in cui i consoli erano Lyutsiy Kornely Zec e Claudius Cilnius Metellus". E 'stato molto comodo perché prebyvniya mandato come un tempo pari alla lunghezza di tempo desiderato. Ecco ciò che il sistema della cronologia esistito nell'antica Roma. Ma permette di essere guidati solo da anni, ma per quanto riguarda i mesi, settimane, giorni, e così via. D.?

Calendario e conto alla rovescia

Nel sistema più antico dei romani era solo 10 mesi, l'inizio dell'anno è a marzo. Ma circa VII-VI secolo aC. e. E 'stato preso in prestito calendario che è stato diviso in 12 parti.

Giorno suddiviso nelle ore familiari, ma la loro durata non era costante. Come il giorno e la notte sono stati divisi in 12 parti, a prescindere dalla loro durata. Per avere un riferimento utilizzato meridiane e poi preso in prestito in acqua in Grecia.

La riforma e l'uso continuato di

calendario esistente non era sufficientemente preciso e la famosa Yuliy Tsezar trascorse le riforme che ha introdotto il concetto di un anno bisestile, e sono state il conto alla rovescia a partire da gennaio, non marzo, come prima. Da quel giorno è entrato ufficio consoli e un nuovo ciclo economico. Us questo calendario è conosciuto come il Julian, molto tempo è stato utilizzato, anche in Russia.

Ma questa influenza dei Romani sui metodi di riferimento non è finita. Anche nel Medioevo, già dopo come una guida utilizzato di Natale, gli storici hanno spesso sottolineato, la base della "città eterna". Ecco ciò che il sistema della cronologia esisteva nella Roma antica, e quale impatto ha avuto, anche dopo molti anni.

Patrimonio nel mondo moderno

L'impero romano è da tempo crollato, la gente legge solo nei libri di storia. Ma è sorprendente quanto sia significativo la consapevolezza che restava di lei e usato fino ad oggi.

i nomi dei mesi in latino, ora suona familiare ad ogni europeo, dal momento che sono state conservate pressoché invariate. Ogni giorno della settimana a Roma è stata dedicata a qualche dio Mercurio, Saturno, Venere e altri. Dopo aver subito modifiche di lieve entità, i loro nomi sono stati anche nelle lingue europee.

Tra l'altro, la parola "calendario" deriva proprio dai Romani. Kalendarium è stata una revisione dell 'anno, e anche i cosiddetti libri di debito speciali. Prendendo in prestito era necessario versare all'inizio di ogni mese, con il risultato che è diventato un intero sistema.

Si supponga che il sistema ha subito l'ennesima riforma fondamentale, ed ora è generalmente accettato il calendario gregoriano, ma anche l'eredità della grande epoca dei romani non ha
dimenticato.

Alternative alla modernità

Molti calendari, così come i romani, ormai lontani nella storia, sono stati sostituiti da un sistema più o meno per tutti gli usi. E quale sistema esistito e continua ad essere utilizzato, e se v'è una tale generale? Naturalmente, anche se non è comune. Ad esempio, è il calendario ebraico, secondo cui nel 2014 corrisponde a 5774-5775 anni. Il punto di partenza è preso la luna nuova cosiddetta dell'universo, che è il momento della creazione. Anche in modo diverso il conto alla rovescia organizzata.

Sottovalutare la popolarità dei sistemi alternativi non dovrebbe, ad esempio, il calendario ebraico è il funzionario in Israele, insieme con il solito gregoriano.