537 Shares 2580 views

Larisa Ogudalova e Katerina Kabanova: esperienze a confronto

Katerina e Larissa Ogudalova – il protagonista di due commedie famose A. N. Ostrovskogo, "The Storm" (1859) e "La sposa" (1878). Opere sono separati diciannove anni, ma è possibile trovare un sacco da fare in questi drammi.


Due eroine – un destino simile

L'azione si svolge in una piccola città di provincia in un ambiente mercantile borghese, i personaggi secondari – i rappresentanti del cosiddetto Terzo Stato. Ricreazione della vita di tutti i giorni è centrale per la trama fa da sfondo per la specifica e lo sviluppo di immagini di attori, così come la creazione di un forte contrasto tra Larissa Ogudalovoy e Catherine, da un lato e l'ambiente circostante – dall'altro. Caratterizzazione e confronto Larissa Ogudalovoy eroina con Caterina Kabanovoy sono oggetto della presente relazione.

Le caratteristiche comuni a carattere di Larissa e Catherine

Immagini dei personaggi hanno molto in comune. Le ragazze non si inseriscono nel mondo mercantile-piccolo-borghese, nonostante il fatto che essi sono nati, cresciuti e sono stati educati in esso. Entrambi sogno di libertà e di amore felice e fortemente si oppongono le norme, i regolamenti e gli atteggiamenti che sono tenuti dai loro familiari, amici e, infine, gli abitanti della città. Entrambi infelice in amore: Catherine ha sofferto nella famiglia Tihona Kabanova e pomolka Larissa con Karandyshev è conclusa in tragedia. non esisteva la ragazza e il rapporto con Paratov: questi ultimi, anche se non era indifferente a lei, ha trovato più vantaggioso sposare un'ereditiera. Entrambi questi shock addolorati: per le loro delicate nature, dolci e morbidi era troppo pesante un colpo.

La protesta contro i personaggi patriarcali

Ciascuno nella propria protesta contro patriarcale Larisa Ogudalova sta cercando di resistere agli sforzi di sua madre, Cariti Ignatievna vantaggiosa di sposare il marito ricco e potente. Katerina afferma esplicitamente il rifiuto dello stile di vita che conduce nella casa di sua madre-in Kabanova. Va notato che Katerina con più decisione e con coraggio di esprimere la loro posizione rispetto Larissa: in linea di principio, non può arrivare alla nuova situazione in cui finì dopo il matrimonio. La famiglia del marito tutto sembra strano, ed è ancora fino al fatidico incontro con Boris Barbara afferma esplicitamente che niente che non è carino nella famiglia del coniuge. La protesta anche Larissa emersa solo quando seriamente portato via Sergeem Sergeevichem Paratovym: donna manifesta improvvisamente questi tratti del carattere che sembravano non poteva essere sospettato di questa signora giovane istruita. Tuttavia, già nella prima replica del lettore di eroina può giudicare la sua disposizione risoluta: lei piuttosto bruscamente parla di lei fidanzato Karandyshev e direttamente gli dice che perde rispetto al Paratov.

Il personaggio di Larissa

Larisa Ogudalova, dote, è molto orgoglioso: così, si vergognava di se stesso, e per sua madre, per il modo squallida di vita che devono portare, di catering per gli ospiti ricchi che sono folle a casa loro a vedere la bella ma povera sposa. Tuttavia, Larisa tollerare questi partiti, nonostante gli scandali ripetuti in casa, che poi diventa noto in tutta la città. Tuttavia, quando i suoi sensi sono stati colpiti, l'eroina disprezzava tutte le convenzioni e corse dietro Paratov il giorno della sua partenza da Bryahimova (che, tra l'altro, come Kalinov, situato sulle rive del Volga). Dopo il ritorno a casa, l'eroina continua a vivere la sua solita vita, e addirittura accetta di sposare Karandyshev – un matrimonio disuguale a tutti gli effetti. E se non Paratov ricomparsa sulla scena, è destinato a diventare la signora Larisa Karandyshev sarebbe andata con il marito nel villaggio, e forse un po 'di tempo nel grembo della natura avrebbe trovato la forza per continuare a condurre una vita normale.

Il personaggio di Katherine

Tuttavia, un tale scenario è difficile immaginare in relazione a Katherine: certo l'ultimo a fare i conti con una vita simile. Caratterizzazione di Larissa Ogudalovoy Va aggiunto che l'eroina è estremamente chiuso in me stesso, alla sua prima apparizione sul palco, lei è limitata a poche osservazioni, mentre Katherine fin dall'inizio ha confessato alla sorella Barbara marito. Lei condivide volentieri con i suoi ricordi d'infanzia, è riconosciuto come non è facile nel nuovo ambiente. In questa luce, ha senso confrontare le immagini delle eroine di Tatyanoy Larinoy, con il quale, a prima vista, si può trovare molto in comune: tutti e tre sono differenti impulsività e la spontaneità della percezione del mondo circostante. Tuttavia, Katerina e Larissa sono troppo avulsa dalla realtà: sia dal vivo come in un sogno, e sembra che tutto il tempo sono in una sorta di suo mondo interiore.

Confronta Larissa e Catherine

Knurov senza ragione ha detto che in Larissa "non c'è niente di tutti i giorni," lei si presenta come "l'etere". Forse questa è la caratteristica migliore di Larissa Ogudalovoy: lei davvero è costantemente distratto e rimane sorprendentemente indifferente a tutto ciò che lo circonda, e solo qualche volta rompere alcune osservazioni, che danno il suo disgusto per la vita piccolo-borghese. Sorprendentemente, lei non ha espresso il suo amore, o anche almeno un po 'di affetto per la madre. Certo, da un punto di vista morale ritratto delle Grazie Ignatievna lungi dall'essere ideale, ma questa donna, dopo tutto, prendersi cura di sua figlia, lei è preoccupato per il suo destino, e certamente merita un po 'deferenza. Larisa impressiona estranei alla vita della giovane donna: la sua immagine, per così dire, incorporeo e divorziato dal suolo storico e sociale. A questo proposito, Catherine è più realistico: è vivo e sensibile a ciò che accade intorno; Vive una vita piena di sangue, ricco, anche se più tragico. Tuttavia, l'immagine di Katherine presenta alcune idealizzazione, nonostante le caratteristiche molto riconoscibili.

Il confronto delle eroine di Tatyanoy Larinoy

Tatyana Larina non è – è saldamente legato al suo villaggio natale in un angolo, e, come il romanzo dice Eugenio in finale. eroina di Puskin è in piedi fermo sul suo suolo, che gli conferisce la forza morale per resistere sceso alla quota di prove. Ecco perché è una questione di rispetto, e Larissa e Katerina – la compassione e pietà. Senza dubbio, l'opera "Larissa Ogudalova" dovrebbe tracciare un parallelo tra il suo dramma, la tragedia Kateriny Kabanovoy Tatyana Larina e la storia.