720 Shares 4538 views

Mycoplasma hominis: per trattare o non trattare?

Nelle malattie infiammatorie del sistema urogenitale negli uomini e nelle donne, spesso trovare la hominis batterio Mycoplasma. Questo microrganismo, oltre ad ureaplasma riferisce a batteri opportunisti che sono normalmente presenti in una composizione della microflora della vagina e l'uretra. processo infettivo , che provocano solo nel caso in cui la loro concentrazione diventa troppo elevata. Tuttavia, allo stato attuale denmikoplazma hominis si trova nel 30-68% dei casi nei processi infiammatori nel sistema urogenitale nelle donne e nel 20-42% dei casi – negli uomini.


L'infezione si trasmette attraverso rapporti sessuali non protetti. Nella maggior parte dei casi, Mycoplasma hominis non si manifesta per un lungo periodo di tempo dopo l'esposizione. Una volta nel corpo, il batterio può lungo parassita all'interno della cellula, causando processo infiammatorio flaccido. E 'noto che le donne sono significativamente più probabilità di essere portatori di questo organismo, mentre gli uomini possono sperimentare manifestazioni cliniche vivaci.

Quando Mycoplasma hominis diventa pericoloso?

I batteri possono moltiplicarsi e causare lo sviluppo del processo di infezione attiva, riducendo le difese del corpo. Il numero di micoplasma in questo caso può essere aumentata a 10 000 per 1 ml o più. In questo caso, gli uomini Mycoplasma hominis può contribuire epidimita, prostatiti, uretriti, e in alcuni casi – anche l'impotenza. Le manifestazioni cliniche di infezione nelle donne possono essere endometrite, annessite, vulvovaginiti, bartolinite, uretrite. Mycoplasma hominis diventa spesso il colpevole di infiammazione nelle donne in menopausa. Spesso, il batterio è la causa della sterilità femminile.

Inoltre, quando si allega altri microrganismi (batteri e virus), in particolare patogeno, Mycoplasma hominis diventa estremamente pericolosa. Dopo tutto, questi batteri possono essere collegati non solo alle cellule della mucosa, ma anche per le cellule di altri organismi, come Neisseria gonorrhoeae. Questa associazione di microorganismi del sistema immunitario umano è più pericoloso, come si applica il processo infiammatorio in questo caso, e la malattia diventa spesso cronica.

E, naturalmente, il pericolo diventa Mycoplasma hominis in gravidanza. In questo caso, v'è un rischio di infezione da micoplasmi bambino, e, in aggiunta, c'è il rischio di cessazione anticipata di gravidanza.

Diagnosi e trattamento delle malattie

Attualmente, il rilevamento di micoplasmi è utilizzato principalmente metodo PCR. Determinazione di anticorpi contro batteri ELISA considerato meno informativo. Se vengono trovati batteri, rendere semina organi urinari separati nel mezzo di coltura per determinare l'entità della crescita microbica. È inoltre necessario determinare quale antibiotico-sensibili Mycoplasma hominis. Il trattamento di solito trascorrere i macrolidi e farmaci antibatterici tetraciclina e fluorochinoloni. Complemento richieste regimen agenti immunomodulatori, vitamine e farmaci per il ripristino della microflora intestinale. Il corso del trattamento è di solito 10-14 giorni. Per escludere la re-infezione devono essere trattati micoplasma entrambi i partner.

Con un trattamento adeguato e l'esclusione di re-infezione, uno o due cicli di trattamento di solito permettono di affrontare la malattia. Tenete a mente che automedicazione quando micoplasmi non possono essere rilevati. Per valutare la situazione e decidere se il trattamento può solo è necessario medico. Inoltre, la rilevazione di Mycoplasma hominis è necessario condurre un'indagine sulla presenza di altre infezioni trasmesse sessualmente. Se l'infiammazione è causata da un certo numero di microrganismi, il medico deve scegliere il regime terapeutico appropriato.