677 Shares 2499 views

Greco antico dio Ade. I simboli del dio dell'Ade

Grecia antica – il paese di stupefacente. La sua cultura altamente sviluppata ha giocato un ruolo enorme nello sviluppo della civiltà mondiale. modo di pensare mitologica inerente la gente di quel tempo, ha dato vita ad una religione in cui la maggior parte strettamente collegati fra pagani, credenze totem, il culto degli antenati e l'influenza delle ideologie delle altre nazioni, che gli antichi greci toccati. "L'Odissea" e "Iliade", le opere di Esiodo, numerosi templi, statue di divinità, immagini – queste sono le fonti attraverso il quale possiamo imparare molto sulla grande Hellas.


Immagine del mondo e la coscienza

Al centro della coscienza mitologica degli antichi greci e la loro cultura nozioni di Lie di spazio come un certo mondo vivente. Nella scienza questo è chiamato animato cosmologism-saggio. Universo con i pianeti, stelle, costellazioni e la stessa Terra, con tutte le cose, sembrò loro di vivere, dotati di ragione e di contenuto spirituale. Le leggi e le forze della natura personificata dai greci nelle immagini degli antichi dei – grandi e piccole, i loro servi e aiutanti, eroi e Titani. Il mondo intero e tutto ciò che accade in esso i greci percepiti come un grande mistero, come il gioco, giocati sul palco di scene di vita. Gli attori in essa agiscono come le persone stesse, e la divinità controllarli. Gli dei non erano troppo distanti dalla gente. Hanno ricordato il loro aspetto, le abitudini, i tratti, le abitudini. Perché gli antichi greci potrebbero sfidarli a disobbedire e vincere! Questa libertà non abbiamo trovato nelle altre religioni.

pantheon divino

I primi antichi dei greci, in particolare il dio Ade, sono collegati con le religioni indoeuropee comuni che esistevano in quei giorni. I ricercatori hanno trovato molti paralleli tra l'indiano, per esempio, e gli abitanti ellenici del cielo. Quando i miti e la religione hanno cominciato a tessere tutto strettamente nelle menti delle persone, il pantheon greco è pieno di nuovi "inquilini". Erano gli eroi di miti e leggende. Così, la cosmogonia pagana primitiva unita alla religiosità tardi tempo. E il più Olympus, che, come sappiamo dalle opere d'arte, con tutti i suoi abitanti si è formata non subito.

generazione degli dei

Nell'antica pantheon degli dei di distinguere tra le generazioni più anziane e più giovani. Il primo si riferisce Chaos – buio e un pasticcio, che viene poi nasce altri. Fuori dal caos formato la terra – la sua incarnazione divina greci chiamavano Gaia. la dea della notte – nessuno – il suo aspetto ha segnato il cambiamento del momento della giornata. Gloomy Tartaro è diventato la personificazione della parola "baratro". Più tardi, da una creatura mitica, diventerà uno spazio di buio infinito, che è controllata dal dio Ade. Nato dal caos e Eros – l'incarnazione dell'amore. La seconda generazione di poteri superiori Greci considerato figli di Gaia e Kronos titanio. Erano Urano – sovrano del cielo, Pontus – il maestro di tutti gli interni mari, il dio Hades – il proprietario della malavita, e Zeus, Poseidone, Hypnos e molti altri dei dell'Olimpo. Ognuno di loro ha una propria "sfera di influenza", un rapporto speciale con l'altro e con la gente.

nomi di Dio

Dio Hades ha alcuni nomi propri. I Greci chiamavano come Ade, e nella mitologia romana è conosciuto come Pluto – un enorme, zoppo, nera, terribile, terribile. E, infine, Polidegmon (da "poli" – un sacco, "degmon" – casa), vale a dire, "un sacco di ospitare", "ricevere un sacco" … Cosa volevi dire vecchio? Solo il fatto che i Ade dio greco ha portato il regno dei morti. Nella sua "diocesi" ha ottenuto tutte le anime che hanno lasciato questo mondo. Ecco perché tiene "molti", e rari casi in cui qualcuno potrebbe tornare indietro. Una definizione di "un sacco di porta, il destinatario dei doni" è associato con il mito: ogni anima prima di trasferirsi nella loro nuova casa, per rendere omaggio al vettore Caronte. Essa controlla anche il dio greco Ade. Così, quelle monete che danno l'anima attraversare lo Stige, vanno nelle casse del sovrano del regno dei morti. A causa, tra l'altro, ed era usanza nell'antica Grecia: seppellire i morti con "donazioni".

Hades nell'Ade

Perché Hades – dio dei morti? Come è possibile che celeste, ha scelto una tale dimora cupa? Crono, temendo la concorrenza, divorava i suoi figli. Secondo alcune fonti, la stessa sorte è toccata Aida. Secondo altri studiosi dell'antichità, genitori violenti hanno dato il loro bambino nell'abisso del Tartaro. Quando gli dei minori rivoltarono contro il più vecchio, ci fu una lotta spietata tra di loro. Per migliaia di anni sono stati una battaglia, ma Zeus, Poseidone e gli altri figli di Kronos ha vinto una vittoria tanto attesa. Poi hanno pubblicato i prigionieri, hanno rovesciato il padre e lo misero, i Titani e Ciclopi al posto dei recenti prigionieri, e il mondo intero è diviso in "sfere di influenza". a seguito di Zeus – Signore del cielo e tutte le forze superiori, Ade – dio degli inferi, che è anche chiamato. Poseidone per prendere in mano tutti gli elementi di acqua. I fratelli hanno deciso di governare insieme, senza conflitti e senza danneggiare l'un l'altro.

regno dei morti

Cosa rappresenta il regno dei morti, che è controllata dal dio greco di Ade? Quando una persona ha di dire addio alla vita, viene inviato al Hermes – messenger nei sandali alati. Egli accompagna l'anima fino alle coste del confine del fiume Stige, che separa il mondo degli uomini dal mondo delle ombre, e li trasmette al Caronte – il traghettatore, per consegnare le loro vittime al mondo sotterraneo. Assistente Caronte – Cerbero, il cane-mostro con tre teste e serpenti invece di un collare. Egli vede in modo che nessuno sia lasciato fare la doccia e non è venuto di nuovo a terra. Al più basso, parti remote Aida trova Tartaro, dove l'ingresso è porte di ferro chiuse. In generale, nel "regno oscuro di Ade" non viene mai raggio di sole. C'è malinconia, freddo, solitario. Anime dei morti vagano attraverso di essa, riempiendo lo spazio con lamento forte, pianti e sospiri. La sofferenza la loro peggio dell'orrore di incontri con fantasmi e mostri in agguato nel buio. Perché è così odiato quel luogo di dolore le persone!

attributi del potere

Quali sono i segni distintivi del dio dell'Ade? Si siede al centro della sala principale del palazzo su un trono di lusso di oro puro. Nelle vicinanze si trova la moglie – sempre triste, bella Persefone. Secondo la leggenda, il trono ha fatto Hermes – dio dei fabbri, il patrono dei mestieri, artigiani. Surround Hades rabbia sibilante Erin – dee della vendetta, tormento segreto e la sofferenza. Nessuno per nascondere da loro, chiunque può facilmente essere loro torturato a morte! Dal momento che Hades – dio degli inferi (la foto con antiche immagini che vedete in questo articolo) i morti, egli è spesso raffigurato con la testa all'indietro. Questa parte pittori e scultori hanno sottolineato che non guarda nessuno negli occhi, hanno divinità vuoti, morti. Un altro attributo indispensabile di Hades – un casco magico. Rende chi l'indossa invisibile. armatura meraviglioso ha dato Dio ciclopi, quando li ha salvato da Tartaro. Dio non compare mai senza la sua onnipotente arma – forche bidentati. Il suo scettro ornato con una figura di cane a tre teste. Dio sta cavalcando in un carro, che sfruttata solo il nero come la notte, i cavalli. L'elemento del dio dei morti, naturalmente, terra, cenere, prendendo il corpo umano nelle sue viscere. Un fiore che simboleggia Aida – tulipani selvatici. Gli antichi greci lo ha portato come sacrificio di tori neri.

entourage

Ma torniamo alla suite temuta Aida. Tranne Erin vicino a lui sempre difficile, giudice inesorabile, il cui nome Radamanf e Minosse. Morire tremare anticipo, perché sanno che ognuno di loro passo ingiusta, ogni peccato sarà preso in considerazione nella corte Aida incorruttibili, e non preghiere non saranno salvati dalla punizione. ali nere enormi, simili a quelle di ciò che la natura ha dato i pipistrelli, lo stesso cappotto di colore e una spada affilata – così si presenta come un altro abitante di Hades – Thanatos, il dio della morte. Sminuzza fuori la sua vita filo pistola e semplice contadino, e servo impotente, e potente re, il proprietario degli innumerevoli tesori. Prima della morte tutti sono uguali – questo è il significato filosofico di questa immagine mitica. Hypnos, il dio del sonno profondo, bel ragazzo, troppo vicino. Egli – un gemello di Thanatos, così manda i sogni a volte pesante, profonda, di cui si dice "è come la morte." E, naturalmente, la dea Ecate, il cui solo nome fa tremare la gente.

Miti e Leggende

Come con qualsiasi divinità, il dio Hades associato a molte leggende e miti. Il più famoso – di Persefone, figlia di Zeus, e la dea della terra e della fertilità – Demetra. Molto bella storia di Orfeo ed Euridice. mito triste per una ragazza di nome Mint, che ha avuto la sfortuna come Aida, che ha causato un attacco di rabbia e gelosia a Persefone. Di conseguenza, siamo in grado di bere il tè con erba profumata, che, in realtà, la ragazza e la dea trasformato! Sì, nella zecca giardino molto. Più ricordiamo l'espressione popolare di lavoro di Sisifo, che è direttamente collegata a Hades.