870 Shares 6095 views

Slavi Gods: Perun. Pagan Dio Perun. simbolo di Perun

Perun – antico dio slavo di tuoni e fulmini. Egli è il capo supremo del pantheon di potenze superiori pagane, che protegge il principe e le squadre di combattimento. Perun dà il potere degli uomini, e il mancato rispetto delle leggi di guerra severamente puniti.


La storia della nascita

Secondo la leggenda, i genitori dei divinità pagane non erano persone comuni, e un potere superiore. Sua madre, Lada – la patrona di tutta la Russia, suprema divinità femminile – era incaricato delle relazioni familiari, la fertilità, l'amore e la primavera. Custode e casalinga, è diventata un simbolo della bellezza femminile, ma non tanto fisica come interiore, spirituale. Padre Svarog, era il rappresentante delle schiere celesti, fabbro abile, che ha forgiato la propria terra. E 'stato lui che divenne l'antenato di tutte le altre divinità adorate dagli Slavi.

Dio pagano Perun è nato nel giorno di pioggia, quando il tuono scosse il terreno, e fulmini spaventosi trafitto la volta celeste. Queste forze della natura e diventare il miglior ninna nanna per il bambino: solo durante un temporale, egli dolcemente addormentato, ha portato nessun fastidio. La leggenda narra che quando un piccolo Perun è un po 'più vecchio, ha corso con la razza fulmini e ha cercato di soffocare il tuono. Ma è diventato solo assolutamente adulti, imparato a controllare le forze della natura, per la loro gestione. padre temprato a lavorare nella fucina, si innamorò con un'arma che è stato prodotto lì. Pertanto, ho assunto un altro compito: proteggere i valorosi soldati durante la battaglia.

aspetto

Pagan divinità degli antichi slavi sono stati raffigurati nelle vesti che ispira timore e rispetto per i comuni mortali. Perun non ha fatto eccezione. rappresenta una parte di come un uomo affidabile 35-40 anni con i baffi e la barba d'oro che brillava come un fulmine. Contemporaneamente i capelli neri, con un colore grigio argento di nubi temporalesche. Così come è, che vorticavano intorno al suo volto.

Dio si muoveva attraverso il cielo su un enorme carro: il rombo delle sue ruote ed è stato il tuono che terrorizzare le persone sulla terra. Simbolo di Perun – gazza in bianco e nero, quindi il suo trasporto divina non solo era trainato da cavalli alati, ma questi uccelli. Inoltre, il Thunder potrebbe essere portato davanti al popolo in diverse forme. Per esempio, a immagine del terribile toro Tour, che era considerato intoccabile animali protetti Perun. Divinità ritratta nel mantello svolazzante rosso nel vento: questo capo è stato quello di diventare la caratteristica principale della immagine di qualsiasi del Vecchio principe russo.

Iris e rovere

Questi sono i personaggi principali del tuono. Come tutti gli dèi dei slavi, Perun avevano i loro segni, che invariabilmente sono stati associati con il suo personaggio, un alone di habitat e di attività. Ad esempio, il possente quercia. Slavi antichi negli annali documentato il rituale, parte della quale era l'albero: di solito il più alto nella contea, con rami spessi e una corona di spessore. Accanto a lui ha fatto sacrifici in onore di Perun: galli uccisione, pezzi di sinistra di carne attaccati al boom terreno.

Un altro simbolo di Perun – cielo-blu iris. Fiore blu è stato utilizzato non solo nelle cerimonie connesse con la divinità. E 'stato anche parte dei templi, che ospitava l'idolo. Made in forma dei suoi iris, il cui passo gradualmente abbassato a terra e integrate alle estremità dei pozzi. In queste fosse bruciato il fuoco sacro, e nel mezzo della coppa era una statua di Perun. Dedicato al dio di un altro impianto – il colore della felce. L'elemento mitico viene cercato nella notte di Ivana Kupala. Slavi credevano: colui che sarà in grado di superare tutti i pericoli e di trovare nelle folte, Perun porterà tesori incalcolabili.

altri personaggi

Un segno ben noto di Perun – il cosiddetto grozovik. E 'un simbolo, come il sole. Partenza dal centro dei sei raggi volti in direzioni diverse. Spesso dipinto cartello sopra la porta d'ingresso della casa. Si credeva che protegge le pareti native del male e il malocchio. Allo stesso scopo è stato asportato sulle persiane e tetti. Le donne ricamate simbolo sotto forma di un fiore: questi "asciugamani" sono stati dati agli uomini nella campagna militare, per proteggerli da spade e frecce nemiche, dare forza e coraggio. Più tardi questo segno Perun leggermente trasformato ed è diventato come una ruota – quello che faceva parte del carro tuono.

L'arma principale del dio era considerato l'ascia, che ha meraviglioso potere. Mettere in stipite della porta, con le immagini del Tuono e il Sole, è stato anche un guardiano di abitazioni umane, ha impedito la penetrazione nelle forze del male, guai e disgrazie. E 'interessante, ma dopo il battesimo della Rus tutti i personaggi e le proprietà di Perun passati "ereditato" il profeta Elia – il santo, che onora l'intero mondo ortodosso.

attributi

Giorno della settimana Perun – Giovedi, durante il quale gli slavi adorato e organizzato sacrifici. Attraverso i rituali, la gente ha chiesto la divinità può cambiare una vita per il meglio. Dal momento che si ritiene che Giovedi – il giorno di maggior successo per il cambiamento, un nuovo inizio. Idealmente, in questo periodo di luna crescente: accelera solo i passi nella giusta direzione, facilitando l'intero processo.

Come altri dèi slavi, Perun frequentato il mondo della flora e della fauna. Oltre a quanto sopra quercia, iris, felce, bovine e quaranta sotto la sua protezione rimasta lupi, cinghiali, cavalli bai, e funghi porcini, avena e piselli. La figura della divinità – 4 metalli – stagno, pietra – lapislazzuli, zaffiro. pianeta del sistema solare – Giove, sotto l'influenza di una crescente colture ricche, il bestiame dà lettiera. Quando la scienza dell'astrologia è diventato popolare sul territorio della Russia moderna, Bielorussia e Ucraina, si è ritenuto che tutto il lavoro agricolo sempre meglio iniziare nel periodo durante il quale domina Giove.

abilità

Sulla base del fatto che Perun era Tonante, fu in grado di causare gravi temporali. Dio non solo cerniere in metallo per il divertimento: con il loro aiuto, ha punito le persone che lo fece arrabbiare. Di solito non consono arsi vivi sul posto. Coloro che sono riusciti a sopravvivere sono stati considerati quasi sacro. Fortunato chiamato "contrassegnato Perun", perché dopo l'incidente, di solito scoprire i poteri magici nascosti, abilità voodoo e le capacità psichiche.

Sì, e Perun – il Dio di tuoni e fulmini – è stato un ottimo mago. Volò attraverso il cielo su un carro, è stato in grado di trasformarsi in diversi animali, uccelli e persone. Nel suo desiderio di creare un creature spettrali che ha inviato a morte con una certa missione. Inoltre, Perun ha avuto una grande forza fisica, non c'è da meravigliarsi che viene confrontata con la quercia. Tra l'altro, gli slavi erano così paura del tuono che mai abbattere questi alberi. La quercia, che è stato colpito da un fulmine, hanno onorato la doppia gioia: scolpito dal tronco dei suoi bacchette e mazze sono stati considerati la migliore arma nella battaglia non solo con i nemici mortali, ma anche con le magiche creature degli inferi Navi.

nemici divinità

Erano esseri oscuri che hanno cercato di uscire dalla malavita nella vita delle persone per far loro del male, portano il male. Per esempio, secondo la leggenda lunga data dio fulmine uccide Perun treglavogo serpente cercando di rubare la sua Diva amante. Per sconfiggere il nemico, ha anche passi oltre il suo orgoglio e si allea con il padre della ragazza – il suo nemico di lunga data, il dio Veles. Dopo il rovesciamento del Perun mostri impegnati alla bella diva, da questa unione nacque un coraggioso Dewan – dea della caccia, la moglie del Patrono foreste Sviatobor.

Perun e Veles sono in costante competizione tra loro: non potevano dividere i branchi di animali, ha sostenuto, che è più forte e potente. La loro ostilità non può essere chiamato l'odio, piuttosto è la storia di due fratelli che fanno un altro male minore, pur mantenendo il rispetto e anche sperimentare un amore compagno di nascosto. A proposito, Veles era dio del movimento ciclico. Il popolo è stato associato con l'orso, ha una forte poteri magici.

La prima impresa

E 'stato lui che ha sollevato Perun a livelli senza precedenti nel pantheon divino. Questo non è sorprendente. Slavi dèi – Perun in particolare – sono stati indifferenti alle battaglie e battaglie. Il suo battesimo del fuoco è andato un tuono durante la lotta con un brutto Scettro – metà serpente, la metà scorpione. Dopo di lui rovesciando, si è guadagnato il rispetto delle potenze superiori, così come i comuni mortali. Questa è stata seguita dalla battaglia di Perun e altri: ha ucciso i bambini Chernobog, il sovrano del male delle forze oscure, ha prevalso grifoni e basilischi. Per l'indomito coraggio e la rabbia sconfinata fatto di lui il capo difensore dei mondi di uomini e degli dei – Rivela e regolamenti.

Lettura antiche fonti scritte, come il manoscritto di Prokopiya Kesariyskogo, risalente al VI secolo, si può presumere che Perun era considerato il dio supremo. Raggi della sua gloria, ha eclissato anche il suo padre e suo nonno – Svarog Rod. Ed è naturale: Perun era il protettore dei guerrieri. E la Russia la maggior parte della sua storia in uno stato di guerra sanguinosa, il poeta Perun assecondò doni e sacrifici regolarmente e generosamente.

Giorno, Dio Perun

I nostri antenati hanno celebrato è il 20 giugno. In questo giorno, gli uomini pulite le loro armi – asce, asce, coltelli, lance – e hanno marciato con loro le principali vie della città. Allo stesso tempo, i soldati cantavano canti rituali che glorificano Dio. Una sorta di parata, che ha raggiunto il bordo della foresta, dove è stato costruito il tempio – un luogo in cui sono stati fatti sacrifici. Macellare un cazzo e toro, la gente sparsero il loro sangue ha portato da armature e armi – si credeva che dopo il rituale, è benedetta da Dio stesso per vincere la guerra. Inoltre, unto guerrieri testa per proteggere dalla morte in una battaglia impari.

Quando la cerimonia era finita, i soldati tornarono in città, dove la piazza principale sono stati in scena combatte Veles e Perun, quest'ultimo è emerso sempre vittorioso. Divinità preparato una varietà di doni che sono accatastati in barca e dato alle fiamme. Le ceneri sono state sepolte, e poi seduti al tavolo di festa. Sacerdoti consigliato ai soldati di passare la notte con le donne, in quanto devono essere vincenti non solo sul campo di battaglia. Anche il giorno, la gente chiama Perun pioggia: Donna acqua selezionato hosed per i loro raccolti non vengono distrutti siccità estiva.

Serve Perun

Questo processo è chiamato volhovaniem o zhreniem. Eseguire rituali e cerimonie potevano solo appositamente insegnata da persone che fin dalla nascita profetizzavano ruolo. Li hanno chiamati di conseguenza: i Magi, o sacerdoti. Alcune cronache affermando che il loro ruolo principi e altri dignitari spesso eseguita. La casta onorevole ha anche i ragazzi, che riprende il titolo di eredità, così come i giovani, dotati di abilità insolite.

Pagan divinità degli antichi Slavi hanno sempre avuto un sommo sacerdote, che era un legame tra le forze superiori e le persone. Questo vale anche per Perun. Sommo Sacerdote attese sugli altri maghi che si trovano in questa gerarchia, una tacca sotto. Il loro compito era quello di sostenere il fuoco sacrificale nei templi pagani, organizzare ed effettuare il rituale del sacrificio, per andare nei villaggi e parlare del potere della divinità. Ai sacerdoti spesso le persone cercano aiuto. Hanno portato doni e ha chiesto al mago di mettere una buona parola per loro davanti a Perun: guarire dalle ferite ricevute in combattimento, dare l'invulnerabilità alle frecce nemiche, per fare un bambino non ancora nato coraggioso e forte.

Al tramonto, l'epoca pagana

A questo punto, il tuono è particolarmente venerato. In ogni casa appeso un talismano Perun come una piccola ascia di guerra o tutore. Anche il principe Vladimir prima battezzata Rus, ha ordinato l'enorme statua raffigurante il dio nel cuore di Kiev, vicino alle camere del principe. Più tardi, quando ha assunto la nuova fede ha cominciato a diffondere il cristianesimo a tutte le terre russe, ha ordinato di gettare l'idolo nel fiume. Le persone che sono stati portati su tradizioni pagane, lungo correvano lungo la riva e nuotato gridando dopo la statua: "Mio padre Perun, vydubay!" ( "Vydubay" significava – nuoto).

Anni dopo, sul luogo dove le onde hanno gettato la statua sulla terra, costruito monastero Vydubaysky, che esiste ancora oggi. Anche al giorno d'oggi la moda dell'antica tradizione restituito. Gli scienziati hanno scoperto il cosiddetto Santee Perun – un libro che presumibilmente descrive i principali insegnamenti di Dio, le sue leggi e comandamenti. Anche se alcuni ricercatori hanno messo in dubbio l'attendibilità dei risultati. Si dice che questo è un analogo di indiani e ariano Veda, solo convertito e velate. Mentre la fonte è più informativo, oltre alla sua vera origine è stata a lungo provata.

Perun-Ilya

Come già accennato, dopo il battesimo delle terre russe in altre potenze più elevate sono state trasformate dèi degli Slavi. Perun, per esempio – un analogo del Profeta Elia. I lamenti del suo chiamati "tuono", in quanto è considerato di essere il responsabile delle forze di tempesta della natura. La ragione principale di questa confusione è descritto nel racconto biblico: la preghiera del profeta dal cielo cadde a terra e il fuoco bruciò il nemico, e con l'aiuto di campi secchi d'acqua spruzzato e salvato il raccolto. Nella mente della gente comune nel nostro tempo, Ilya è considerato una divinità pagana che i santi della religione ortodossa.

Quando la tempesta arriva, la gente dice che è, va a suo carro celeste. Durante il periodo del raccolto, che lasciano sempre qualche spighe – Ilya beard. Questo è anche qualcosa come gli antichi sacrifici. Possiamo concludere che non importa quanto ci proviamo, tradizioni pagane, riti e rituali continuano ad esistere nella nostra vita quotidiana. La loro memoria trasmessa geni da una generazione all'altra. Negli ultimi anni, i giovani si uniscono in gruppi: gli sforzi congiunti di far rivivere riti slavi, compresi quelli che glorificano il potente e virile Perun.