310 Shares 7118 views

La religione degli antichi greci: di cosa si tratta?

Ogni nazione ha la sua storia antica, tradizione unica e misteriosa. Parte della storia è, naturalmente, e le credenze religiose, che nella maggior parte dei casi, guidati dai paesi sviluppati. A quel tempo, Grecia antica era una sorta di un modello di uno stato altamente sviluppato, e la religione degli antichi greci era il sistema perfetto, che è diventato parte di altre culture, tra cui l'impero romano.


Oggi, quasi ogni persona sulla terra conosce alcuni miti, i creatori dei quali erano greci. La religione semplicemente trovato nel display. Chi non ha familiarità con le storie del possente Ercole, o le belle storie di Afrodite? Sì, oggi non è altro che storie divertenti, ma nel momento in cui è stata la vera religione degli antichi greci.

religione greca ha cominciato ad emergere verso la fine del II millennio aC, come era al momento in cui i Greci cominciarono la transizione alla modalità slave della vita, creando la prima città civile, indulgere nello studio dell'arte, impegnati in allevamento di bestiame.

In quei giorni la scienza, in quanto tale, non esisteva e l'antico popolo non hanno nemmeno le spiegazioni più fondamentali di fenomeni naturali quali fulmini, pioggia e la siccità. È per questo che hanno cominciato a creare credenze, che attribuiva completamente intorno al incomprensibile essenza divina.

La religione degli antichi greci, che ci dice che all'inizio del tempo, c'era solo il caos, da cui è stato creato il primo dei, i bambini che erano giganti potenti e temibili.

Il popolo greco hanno creato un pantheon di divinità che, secondo la leggenda, vissuti nel famoso Monte Olimpo, che si trova nel nord della Grecia ai giorni nostri. Gli antichi credevano che l'uomo che ha profanato il luogo sacro e ha cercato di salire sul "regno degli dei", non sarà mai in grado di tornare a casa.

religione greca ha affermato che ci sono dodici divinità principali, ognuno dei quali aveva i suoi compiti, ha un certo talento e, al tempo stesso, e gli svantaggi. Il problema principale qui era Zeus, che è stato considerato come un Dio onnipotente di lampi e tuoni. Questo è ciò che Dio appartiene la sovranità.

La moglie, il cui nome era Hera, l'antico popolo adorato come una felicità casalinga e familiare.

Zeus ha avuto anche diversi fratelli, il più potente dei quali è stato considerato a Poseidone. Che era un righello formidabile dell'elemento marino, che era in grado di provocare tempeste e temporali. Un attributo essenziale del suo aspetto era un tridente. Il suo duro lavoro lo ha aiutato divinità minori, come le ninfe del mare e dei del vento.

Eppure, un altro fratello – Hades – comandato il regno dei morti. Si dice che per arrivare all'anima del defunto doveva attraversare il fiume Stige e incontrarsi con un terribile mostro Cerbero. Indietro non ci potrebbe essere chiunque.

Zeus aveva alcuni bambini che erano considerati non meno potente, e che i greci adoravano per secoli. Ad esempio, la luce dio Apollo considerato, che, per inciso, frequentato arte e poesia.

Artemis – Aplonov sorella gemella – è stata la patrona della caccia, il protettore di flora e fauna. animale sacro della dea era una cerva.

Ares era considerato Dio formidabile, incontrollabile e violenta della guerra, che ha aiutato i greci in battaglia. E Athena, secondo la leggenda, nacque dalla testa di Zeus, è stato anche un mecenate dell'arte della guerra, così come la dea della saggezza. Tra l'altro, il suo culto glorificando i residenti della città con lo stesso nome.

Probabilmente tutti hanno sentito parlare di Afrodite, nata dalla schiuma del mare. Questa dea era un vero e proprio modello di bellezza, e ha causato tali sentimenti come l'amore e la passione.

Efesto è considerato dio fabbro zoppo. La gente credeva che le armi fatte dalle sue mani, era invincibile, e presero possesso, ha ricevuto piena autorità sul nemico.

Hermes è stato considerato un messaggero, così come ladro insuperabile.

I principali divinità non erano gli unici oggetti di culto. La religione degli antichi greci ha affermato che ci sono migliaia di piccole divinità che hanno contribuito a governare il mondo. Queste erano le ninfe, satiri e altri esseri soprannaturali.

Inoltre, i Greci credevano nei mostri pericolosi, che temevano di più. Vale la pena ricordare solo di Cerberus e il Minotauro.

Questa breve descrizione delle credenze religiose della popolazione greca, e dà un'idea circa il modo in cui le loro vite. Dopo tutto, ognuno dedicato al dio del tempio in loro onore rituali detenuti, li lodando e ha cercato di blandire, credendo di poter aiutare a raggiungere il benessere.

Nei tempi degli antichi filosofi della religione ha acquisito secondaria importanza, dal momento che è a queste persone e ha dato il primo respiro della scienza moderna. E nel corso del tempo, in tutto il paese diffondere credenze cristiane. Così oggi il pantheon degli antichi dèi non è altro che una bella racconti caratteri fata.