511 Shares 6710 views

Parabola "Non sempre sarà"

La vita è mutevole. Questo dice la famosa parabola "Non sempre sarà." Ci sono diverse opzioni storie istruttive. L'articolo presenta una parabola cui gli attori – i grandi pittori Raffaello e Michelangelo.


crisi creativa

Michelangelo, una volta visitato il suo collega. E 'stata una giornata d'autunno nuvoloso. Michelangelo è rimasto in una profonda crisi creativa. Musa ha da tempo lasciato l'artista, e lui, in preda alla disperazione, ha chiesto l'altra corda. Sulla questione di Raffaello che cosa ha bisogno è il soggetto, la persona il cui nome viene successivamente inserito in varie enciclopedie, ha detto che solo la morte è in grado di salvarlo dalla sofferenza. E come pittore al tempo era giovane e in buona salute, dando l'impressione che la vita, e quindi – a soffrire, avrà molti anni a venire.

Rafael ha risposto alla richiesta di un altro molto misterioso. Il creatore di "Madonna Sistina" misteriosamente sorrise e andò nella stanza sul retro della sua casa sontuosa. C'è ancora una buona mezz'ora artista disperato sentito il rombo delle pale giganti e goccia suoni. Infine il proprietario è tornato a casa. Sembrava stanco, ma felice. Nelle mani di Raffaello non era una corda. Pittore in possesso di un quadro di straordinaria bellezza, dove alcune delle storie bibliche sono stati raffigurati. Nella parte inferiore della pittura ad olio è stato scritto: "Non sempre sarà."

modifiche

Un po 'sorpreso ospite ha ricevuto dalle mani del proprietario ora. Rafael ha ricordato il suo collega che la disperazione e sogna la morte – il peccato più grande. "Non sempre sarà!" – ha detto il grande artista e consigliato di appendere un quadro in casa, nel luogo più cospicuo. Dopo tutto, il nome di esso è la sapienza cristiana e mondana.

Dopo un breve periodo di tempo, come nella casa di Michelangelo è arrivata la buona notizia. Uno della famiglia estesa, la cui esistenza non sapeva solo l'artista, ma anche suo padre, e anche suo padre, suo padre morì. erede Sole era un pittore – un uomo che non molto tempo fa sulle esigenze e il vuoto creativo pensato al suicidio.

Michelangelo è diventato ricco. E presto ha pienamente convinto della verità delle parole "Non sempre sarà." Perché è diventato ancora migliore. Artista affidato dipingere il soffitto della Cappella Sistina. I suoi dipinti sono stati esposti nelle migliori gallerie del paese. E 'diventato non solo ricco, ma anche famosi. E quindi, non è più necessaria nel film intitolato "Non sempre sarà."

Anche in questo caso Rafael

Michelangelo è andato al suo amico, al fine di restituire il dono. L'artista era convinto che d'ora in poi nella sua vita, nulla di male accadrà. Tuttavia, Rafael non ha preso una foto. Triste a guardare l'altro, ha detto: "Il vostro lavoro è conosciuto in tutta Europa. Sei ricco. Ma non dimenticate che non sarà sempre ".

Successivamente, il grande pittore italiano più di una volta convinto della verità delle parole del suo collega. Nella sua vita, ci sono stati molti alti e bassi.

"Così non sarà sempre" – proverbio che è emerso di nuovo ai vecchi tempi. Nelle diverse culture, ci sono diverse varianti di questa legenda. Le storie descritte in questo articolo, si riferisce alla vita dell'artista del XVI secolo. Tuttavia, la parabola attuale. Dopo tutto, la vita è mutevole.