669 Shares 7451 views

valore aggiunto


Stato riceve con l'introduzione dell'imposta sul valore aggiunto (IVA) circa il 30% dei ricavi. Questo concetto è indissolubilmente legata a tassazione. Valore aggiunto – budgeting base, un universale e del tutto obiettiva. Essa non pregiudica i settori competitivi dell'economia.

Sotto la definizione di "valore aggiunto" è necessario capire tutti i tipi di operazioni tecnologiche, conferisce al prodotto un valore aggiunto agli occhi del consumatore. In altre parole, l'acquirente deve essere disposto a comprare un prodotto.

Spesso vicino al concetto di "valore aggiunto" vale più – "uno spreco". Qui ci sono tutte le dissolutezza e la manipolazione dei risultati, che non possono beneficiare l'acquirente, in modo che quest'ultimo non vuole acquistare un prodotto. In questa occasione, mi è stato dato una volta un commento Fuji Cho (ex capo della società famosa Toyota): "Uno spreco di – tutti, ma il costo minimo di componenti sul materiale per la dotazione tecnica, sul posto di lavoro, di lavoro . Il tempo"

Un ragionevole incremento del valore aggiunto è possibile solo con l'eliminazione delle cause di spreco di risorse.

Quando profligacy esplicitamente opportuno abbandonare le operazioni di produzione, il cui risultato non è necessaria al client: prodotti difettosi, pacchetto inutili (e costosi), dual pulizia ecc Dovrebbe essere esclusa del tutto.

Lo sperpero di un affare nascosto più difficile. Qui, a giudizio del cliente, i processi di produzione in genere non hanno (o dovrebbero avere) il valore aggiunto, che, nonostante la sua irrilevanza, ancora creata. Un esempio classico: la logistica di flussi di materiali, logistica di magazzino, i processi amministrativi. Questi costi nascosti devono localizzare e ottimizzare. Sprechi può essere considerato:

– sovrapproduzione (prodotti ottenuti molto più del necessario, alcune delle quali deve inviare per il riciclaggio o smaltimento);

– i servizi non necessari (deficit o matrimonio dettagli, mancanza di tecnologia, la mancanza di (mancanza di) informazioni.

– il trasporto in più o non necessaria (carico, scarico, spostando, reimballaggio, l'eccesso di lunghezza del percorso);

– Articoli matrimonio (non standard in scena i guasti di produzione dei processi stabiliti, attrezzature obsolete);

– scorte in eccesso (pianificazione qualificato, attracco non regolata flussi magazzino e su posizioni);

– movimenti inutili (organizzazione irrazionale, la ricerca di materiali, lavoratori non organizzati);

– processi insufficienza (scarsa capacità di produzione, una mancanza di (o costo elevato) di apparecchiature).

– mancanza di domanda di dipendenti abilità.

Nell'analisi di rifiuti, valore aggiunto lordo deve essere preso in considerazione.

Ma il risultato non viene visualizzato se la leadership non sosterrà la lotta contro lo spreco identificato. Inoltre, ci vuole tempo e le risorse per la pianificazione e la guida per l'attuazione di alcune misure. Si richiede la creazione di un team di progetto composto da dipendenti del reparto travagliata e professionisti specializzati. Ulteriori identificato posto "stretta" della produzione. E poi formato un gruppo per sviluppare un piano di lavoro per combattere le carenze individuate. Soluzioni divide convenzionalmente in stadio (pacchetti di attività), stilato un piano d'azione, i costi sono stimati.

Il prossimo passo – monitoraggio dei progressi di attuazione del progetto e calcolo del risparmio. Se il progetto avrà successo, ci vorranno controllo dei processi ottimizzati.

L'accento è posto sugli sforzi comuni di tutte le parti interessate. Solo allora potremo parlare di successo, solo se il valore aggiunto non è solo giustificato, ma anche redditizio.

Se del caso pragmatico: per discutere peggio di sperimentare.

La prevenzione dei rifiuti non è possibile senza la creazione di potenziale risparmio. Particolarmente importante è il momento per i piccoli investimenti e crisi.