296 Shares 8126 views

Vicino dacia di Stalin: come arrivarci?

Nel quartiere occidentale di Mosca, tra l'isola protetta pineta, è un oggetto gelosamente custodito. In passato, era un cosiddetto residenza estiva prossimale di Stalin – il luogo in cui il padre delle nazioni, non solo una pausa dalla rumorosa e frenetica Mosca, ma anche lavorando incontro con i suoi colleghi del partito e prendere decisioni che spesso dipendevano le sorti del mondo.


Plot Kuncevo

Molti segreti mantiene a due piani, nascosto da occhi indiscreti edificio. Più di mezzo secolo della sua esistenza era conosciuta solo a coloro ai quali è stato necessario a causa della loro posizione ufficiale. Vicino dacia di Stalin era un luogo al tempo stesso attraente e raccapricciante. Qui inizia una carriera vertiginosa, ma da qui è andato al mondo terrificante di torri di guardia carceraria e griglie.

Dopo la mossa del governo di Mosca di Stalin come sua residenza di campagna che ha scelto l'ex tenuta petroliere Zubalovo (casa più lontano), che era in trentadue chilometri dalla capitale, ma in seguito decise di avvicinarsi. Per questo è il miglior sito adatto a Kuncevo, dove il sanatorio governo in cui Stalin volte potrebbe essere.

Costruzione di cottage

E 'noto che dacia vicino di Stalin nel Kuncevo dall'inizio costruita nel 1931 dall'architetto M. I. Merzhanova. E senza che il lavoro urgente è stato notevolmente accelerato dopo il suicidio della sua seconda moglie, Nadezhda Alliluyeva, come il leader in fretta dal Zubalovo in cui gli ricordava troppo la recente tragedia.

La casa è stata completata nel 1933, e tutto ciò che è stato realizzato con la stretta osservanza della direzione data da Stalin durante le sue frequenti visite a cantieri, ma dopo cinque anni ha perso improvvisamente la propria attrazione, e padrone di casa irritabile ha chiesto di smontare tutto e costruire di nuovo. Nei primi anni Quaranta i cottage territorio hanno iniziato la costruzione di un rifugio antiaereo-bunker sotterraneo.

Prosecuzione dei lavori di costruzione

Va notato che la riqualificazione costante e ricostruzione dell'edificio continuarono fino alla morte del suo proprietario. Inizialmente dacia di Stalin più vicina era un solo piano, ma dopo la guerra per costruire al secondo piano, progettato per gli ospiti. E 'rimasto nella sua stanza che è arrivato in visita nel 1949, il capo del Partito comunista cinese Mao Tszedun.

Sul territorio di giardino era anche una casa di servizio, dedicato alla protezione del capo e dei suoi servi. Lì, secondo le memorie dei contemporanei, collocato una vasca per pesci vivi, in modo da Stalin non utilizzare il cibo in scatola, e casi in cui il vino è stato conservato riserve. Nella stessa sala è stato dato un posto speciale per le bottiglie di vino fatto in casa (hobby, proprietario del giardino di vecchia data).

Piccola casa giardino stalinista

Insieme con la casa principale non lontano da esso è stato costruito un altro – piccola, che aveva anche un ufficio, una camera da letto e un corridoio. Ho soggiornato qui durante le loro visite al padre di sua figlia Svetlana. Stesso il proprietario vissuto qui di rado. E 'noto, ad esempio, che quando è stato estratto, insieme ad altre importanti strutture statali nel 1941 a Mosca, la resa tedeschi sembrava imminente, il prossimale Iosifa Stalina dacia. Tutti questi mesi difficili il proprietario ha vissuto proprio nella piccola casa.

Il percorso del corteo

Di conseguenza, comodo e vicino alla posizione del capitale di un corteo di automobili strada statale solito coperta Mosca – più vicina residenza estiva di Stalin di non più di un quarto d'ora. Come ricordare contemporanei macchine, che non erano più di tre o quattro, si muovono ad una velocità di ottanta chilometri all'ora, seguito da Mozhayskoe a Smolensk Piazza e in seguito alla Vecchio Arbat. Analogamente, nella direzione opposta.

Ma il solito itinerario è cambiato spesso su richiesta di Stalin. La sofferenza diffidenza patologica, temendo costantemente imboscate e attacchi, aveva l'abitudine di dire al conducente di collassare improvvisamente su una particolare strada e continuare il percorso in modi inaspettati.

corridoio interno

Dal momento che dacia prossimale di Stalin era destinato non solo per la sua residenza, ma anche per il lavoro, e, di conseguenza, per l'accoglienza dei visitatori, la sua struttura interna e gli arredi si incontrano questo scopo. Tutti coloro che venne ottenuto principalmente in grande sala di cinquanta metri, che si trova ai lati del gancio, con il maestro aveva lasciato, e nessuno dei estranei non sono stati autorizzati a usarlo.

Le pareti della sala sono stati rivestiti con pannelli in legno, e uno di loro era una mappa del mondo, dall'altro – in Europa. Al centro del gancio, progettato per gli ospiti posto un grande specchio che è sopravvissuto fino ai giorni nostri. E 'curioso che Stalin prima di lui tutti i giorni radere due barbiere. Perché nel corridoio, non in bagno o in ufficio? La risposta probabilmente sta anche nella sua diffidenza. Presumibilmente, il capo era paura di ammettere gli stranieri, anche se ovviamente di fiducia le persone all'interno della casa.

ufficio di Stalin

luogo abituale di lavoro di Stalin era una camera spaziosa, più precisamente, il corridoio a sinistra del corridoio. Era nel bel mezzo di una di grandi dimensioni scrivania, appositamente progettato per garantire che era comodo per tracciare la carta militare. Complemento lo spazio interno impostato qui per il comfort e il calore di un camino a legna e divano in pelle, lo stesso che in altri settori.

pranzo villa Arredamento

Come ha scritto nel suo libro, che è apparso in stampa nel 2011, il famoso scrittore russo e storico Sergey Devyatov, più vicina dacia di Stalin era un luogo organizzato ricevimenti e celebrazioni. Per loro è stato appositamente progettato ampio soggiorno-sala da pranzo, in cui gli ospiti si sono trovati direttamente dal corridoio. La prima cosa che ha catturato l'occhio che è venuto, erano appesi negli spazi grandi ritratti di Lenin e Gorkij tra le finestre.

Nel mezzo della sala da pranzo era un tavolo lucido, circondato da un abbastanza semplice e discreto sedie. Angolo della stanza ha tenuto una piccola ma molto elegante sala con pianoforte, e dopo la guerra è stato aggiunto alla data uno della macchina delegazione americana per la riproduzione di dischi fonografici. C'erano anche due divani.

Una caratteristica della stanza era le tende, non raggiungono il pavimento, come di consueto, ma solo per il livello di radiatori termici. Ha fatto era su ordine di Stalin. Ovviamente, non è stata dettata da considerazioni di carattere estetico, ma tutti la stessa diffidenza: brevi tende non ha permesso loro di nascondersi dietro un possibile aggressore.

oggetto rigorosamente protette

Ma in ogni caso, questo è ciò che la stanza era fatale per lui. E 'qui 5 MARZO 1953 in uno dei sofà già citato ha rotto la sua vita. Subito dopo la morte del leader, si è deciso di organizzare una residenza estiva sul territorio del museo della memoria, ma eventi successivi – discorso rivelatorio N. S. Hruschova al XX Congresso del PCUS, e una serie di pubblicazioni sono apparse sulla stampa – non è consentito per realizzare questo progetto.

Oggi, tra gli altri oggetti legati alla storia del nostro paese, un grande interesse è, vicino dacia di Stalin. "Come ci si arriva?" – una domanda che molti vorrebbero avere una risposta. Ma qui sono in attesa per la delusione. Nonostante il fatto che si trova all'interno della città, nella ben nota moscoviti Fili-Davydkovo vicino Poklonnaya montagna, area del giardino è ancora oggetto chiuso, sorvegliato da l'UST. Al fine di andare dentro e vedere in prima persona la situazione, che ha avuto luogo molti anni di vita di Stalin, si deve avere un pass speciale.