339 Shares 9973 views

La poesia "Threshold" Turgenev: sintesi, l'analisi

La poesia "Threshold" Turgenev è considerata una delle opere più singolari ed insoliti dello scrittore. Testi autore generalmente è variato in termini di materia. Tuttavia, questo lavoro si distingue e l'originalità della forma.


"Threshold" descrizione Turgenev

Questo poema in prosa è stato scritto nel 1883. La base trama è stata presa dalla storia della vita. Turgenev è stato colpito da Vera Zasulich, un partecipante del movimento rivoluzionario, che protesta sparò tre colpi in sindaco Trepov e potrebbe seriamente danneggiare lui. La donna è rimasta sconvolta dalla fine del sindaco ritagliarsi populista rivoluzionaria. Zasulich venuto a Trepov presso la reception e di fronte a testimoni gli ha sparato. Al processo, la donna è stato assolto, e il caso è stato ampiamente pubblicizzato.

Lo scrittore è stato in grado di rivestire magistralmente la realtà in forma poetica e condurre una senso filosofico, che consiste nella rivoluzionaria abnegazione e sacrificio.

sommario

La poesia "Threshold" Turgenev inizia con la frase "Vedo un enorme edificio." Cioè, il protagonista sta guardando da bordo campo. Questo edificio spalancata la porta con una soglia alta di fronte al quale è "ragazza russa". Dietro a questa porta il buio impenetrabile, che "respira gelo". sentito una voce sorda e lenta dalle profondità del palazzo.

Questa voce chiede alla ragazza se lei vuole davvero varcare la soglia e si sa, che si aspetta. In risposta, l'eroina risponde: "Lo so." Tuttavia, la voce continua a mettere in guardia: "La fame, il freddo ghigno … … prigione … e la morte stessa" E questa donna dice: "Lo so." L'eroina è disposto a portare tutti i colpi di sofferenza e di disagio.

"Threshold" Turgenev ha lo scopo di mostrare il coraggio e la dedizione delle ragazze-rivoluzionari. Pertanto, continuando a convincerla a lasciare la voce sconosciuta, a causa delle persecuzioni non sono solo dai nemici, ma anche da amici. Questo era già conosce carattere e pronti a tutto. Ma se è pronto per una vittima senza nome? Per garantire che nessuno pensava della sua morte? Ma non hanno bisogno i rimpianti ragazza e la gratitudine, perché anche a nome del suo, è pronta ad abdicare.

voce silenziosa e ha chiesto di nuovo se lei sa che può rinunciare ai propri ideali e perdere la fiducia nella correttezza della scelta. Ma l'eroina, e dice: "Lo so." Poi una voce dice: "Vieni". E qui si varca la soglia. Dopo aver sentito: "Sciocco!" E poi un'altra voce dice: "Santo"

"Threshold" Turgenev: analisi

I contemporanei dello scrittore sono avvicinati l'analisi del prodotto solo in termini di descrivere l'impresa di rivoluzionari femminili. Ma la letteratura moderna ha altre opinioni su questo lavoro. Essi prestare particolare attenzione al problema della scelta che si affaccia l'eroina, sul conflitto tra gli idealisti e gli abitanti.

Così Turgenev lo stesso non si impegna a valutare la scelta del protagonista, dando al lettore una scelta. Non per niente alla fine di due corretta valutazione delle sue azioni – "stupido" il "santo" e Questo perché il compito principale dello scrittore era quello di mostrare la complessità della selezione e la forza interiore della protagonista.

Così, la "soglia" di Turgenev – una poesia, piuttosto, sulla lotta interna dell'uomo e non della rivoluzione ei rivoluzionari.