411 Shares 1049 views

Writer Lavrenev Boris: biografia, la creatività, foto

Sembra che la vita del famoso scrittore deve essere accurata ricercatori X-ray prosvechena del suo lavoro. Ma questa è solo una visione superficiale, con la quale siamo spiacenti di lasciare il più presto si comincia a studiare i materiali disponibili. Una lista solida di lavori pubblicati, gioca, kinopostanovki; premi governativi, bonus, la maggior parte del lavoro sociale – e un minimo di informazioni della vita umana, che ha creato una galleria di personaggi pittoreschi e descritto gli eventi epocali, che aveva assistito. Il suo vero nome – Sergeev. Nome utente Lavrenev (Boris A. ha preso a causa del fatto che la letteratura è stato uno Sergeev) è diventato il nome ufficiale dello scrittore nel 1922. Sotto questo nome, ed è entrato nella storia della letteratura sovietica e russa.


I genitori: fanno origine non proletaria

I genitori del futuro scrittore erano insegnanti. Anche se la vita di ciascuno di essi può emergere in modo diverso.

La mamma, Maria Ksaverievna, proveniva da una famiglia nota cosacco Esaulova i cui antenati erano sotto il Suvorov e Potemkin. la nonna dello scrittore era un'ereditiera, le cui mani ricercato da molti. Ma si è sposata male. Il tenente Ksaveriy Tsehanovich, membro della guerra di Crimea, è diventato il prescelto. In totale ha sperperato l'eredità della moglie due anni e corse via, lasciandola con una giovane figlia in braccio – come successivamente descritto disgrazie familiari Lavrenev. Boris A. conosceva la storia dei loro antenati. Anche se la situazione della nonna ha cercato di dare a sua figlia una buona educazione. Dopo l'allenamento nel Poltava Istituto di Noble Fanciulle Masha andò a insegnare in una piccola città Borislav.

La storia del padre dello scrittore, Andrei Filippovich Sergeeva, è esattamente l'opposto – la sua famiglia non è noto. I suoi genitori sono stati uccisi in attacchi criminali sulla strada da Kherson a Mykolaiv. Chi erano – e così rimane poco chiaro. Tre bambini, che sono stati trovati nel cappotto di pelle di pecora slitta coperta, preso a se stesso una certa Sergeev – Kherson funzionario doganale. Non è un uomo ricco, che, tuttavia, è stato in grado di portarli alla gente. Andrea, il padre dello scrittore, è diventato un insegnante. Nell'anno della nascita di suo figlio, ha lavorato come assistente alla regia in orfanotrofio. Così pensava alla sua famiglia Lavrenev. Boris, la cui data di nascita è caduto il 17 luglio 1891, è nato a Kherson – un bellissimo parco-come città, sulla riva destra del Dnieper.

Infanzia: il mare, libri, teatro

Fights, contusioni, graffi e abrasioni – infanzia passata tra i bambini che vivono in un orfanotrofio, dove ha servito il suo padre. Ma ci sono stati nella sua vita e altre esperienze. E il primo di loro – è il mare. Si è aperto ad un bambino di cinque anni, con un'altezza di Baidar Pass – potente, affascinante, sconfinato. Nell'età adulta, quando un vasto pubblico sarà già noto cognome Lavrenev, Boris farà spesso riferimento al tema marino. "Canzone del Mar Nero" (1943), dedicato ai difensori di Sebastopoli, e "Per coloro che sono in mare" (1945), racconta la storia di marinai con torpediniere, – possibili fonti di queste opere si trovano negli occhi entusiasti di un piccolo Bori, per la prima volta che ha visto il Mar Nero senza fondo blu.

Con il mondo della grande letteratura incontrato il ragazzo a causa del suo padrino, Mihailu Evgenevichu Bekkeru. E 'stato sindaco di Kherson – un artiglieria in pensione e collega L. N. Tolstogo nel periodo di Sebastopoli. Con il suo patrocinio in una buona biblioteca è stata creata, che fortunatamente mi sono divertito giovane Lavrenev. Boris Works, che era in biblioteca a leggere voracemente. I suoi soggetti preferiti erano storia dei viaggi di mare, scoperte e terre lontane. Geografia conosceva a memoria. Con 10 anni ha potuto con gli occhi chiusi per mostrare qualsiasi posizione sulla mappa del mondo.

Grazie al suo padrino, era in grado di unire e al teatro – il sindaco ha avuto il suo letto vicino al palco, e Becker ha permesso di usarla per il ragazzo. Lì ho visto un giovane Boris I. M. Moskvina nella commedia "zar Fyodor Ivanovich", V. E. Meyerholda, A. Kosheverova in "Boris Godunov". Possiamo dire con certezza che il futuro drammaturgo è stata sollevata su alti esempi di vera arte teatrale.

Gymnasium: fuga verso terre lontane

Nel 1901 Boris è diventato uno scolaro. Egli non studiata molto buona, anche se in grado di essere annullato. Proprio per tutto il tempo dedicato al teatro e libri – per l'apprendimento a memoria delle materie scolastiche non ha avuto abbastanza pazienza. Quando si entra nel sesto grado non ho potuto passare l'algebra – l'annuale due, riesame e spiacevole conversazione con il padre. Il risentimento sopra toccò i suoi fallimenti hanno portato alla decisione stravagante – a fuggire. Boris è stato in grado di arrivare a Odessa, e andare avanti la barca, "Athos". Egli è venuto a terra in Alessandria – destinata ad impegnarsi un marinaio al comando di una nave che stava per Honolulu. L'avventura si è conclusa nel porto italiano di Brindisi, dove è stato il nave francese. Due carabinieri hanno preso l'adolescente al Consolato russo. Ben presto fu portato a casa. Gli alti e bassi di questo viaggio hanno costituito la base della storia di "Marina" (1923).

Dopo lo scolaro di grado 7 ° Lavrenev ha tentato di iscriversi al Naval Cadet Corps, ma riassume la visione. Tornò alla scrivania scuola nella sua nativa Kherson. Come il ricordo di quel tempo – il vecchio, immagine sovrascritti. Mamma, papà e scolaro Lavrenev. Boris foto è mantenuta per la vita come il valore più grande.

Due università: un avvocato e un mitragliere

Dopo il diploma di scuola, il futuro scrittore continuato la sua formazione presso l'Università di Mosca. Facoltà di Giurisprudenza terminato nel 1915. Durante questo periodo, ha ricoperto esordio letterario. Poesie sono state pubblicate dal quotidiano "Native Land" nel 1911 e firmato il nome Lavrenev. Boris (scrittore ancora svegliato) dolorosamente cerca la sua strada nella letteratura.

Nel 1914, una vita tranquilla si è conclusa. Il giovane avvocato è stato chiamato alle armi dopo la laurea. Manuale di tabelle di cottura in acciaio di artiglieria. Il tempo speso per la guerra, ha in seguito chiamato "l'ultimo accademia vita". Febbraio rivoluzione borghese del 1917 lo ha trovato a Mosca e ha fatto sede comandante delle forze rivoluzionarie. L'ufficio di Mosca di aiutante Comandante Generale A. N. Golitsinskogo incontrato Lavrenev 17 ottobre. Paese fatiscenti e modo abituale di vita.

Credenze: definire il percorso

Dopo la rivoluzione, il giovane ufficiale Lavrenev confina brevemente l'Esercito Volontario, ma presto tornò alla sua nativa Kherson. Qualche tempo è stato speso per la sua interpretazione degli eventi che si svolgono in Russia. Nella primavera del 1918, Boris torna a Mosca. Si è unito Commissariato del popolo – il potere sovietico bisogno di persone competenti.

Nel mese di novembre, ho visto la prima sfilata dell'Armata Rossa in onore della ricorrenza della rivoluzione. Questo evento metterà ogni cosa al suo posto alla testa dell'uomo disorientato. Una volta che c'è un esercito, poi, è lo Stato. Un mese più tardi, nelle file dei difensori della rivoluzione c'era il comandante dell'Armata Rossa con il nome Lavrenev. Boris, la cui biografia è permanentemente intreccia con le Forze Armate della giovane repubblica, immerso nel vortice di una vita turbolenta.

Due facce: Colori, vernici e scrittore

Ulteriori Lavrenev destino militare era tipico del comandante rosso tempo frenetico di conflitto civile. Come parte del comando blindato preso d'assalto il occupato Kiev Petlyura. Ha partecipato ai combattimenti nella penisola di Crimea. Quando la sconfitta della banda capo verde è stato ferito ad una gamba. Dopo l'ospedale con il servizio militare ho dovuto rinunciare. Già nel post operaio politico è stato inviato per un ulteriore servizio a Tashkent. Lavoro combinato con la gestione della sezione letteraria "verità Turkestan" nel giornale di prima linea. Asia Centrale è trasferito a Leningrado nel 1923. un anno dopo è stato dimesso. Da quel momento, ha iniziato la sua carriera letteraria professionale.

Fascino con il futurismo, che ha conosciuto un aspirante scrittore negli anni precedenti, sono passati. Nella letteratura, l'autore è venuto a l'esperienza militare e il bagaglio di osservazioni che sono diventati il fondamento della sua opera. Attivamente scrivere ha iniziato in Asia centrale. Erano per lo più materiali per i giornali. Ma allo stesso tempo la storia è stata scritta, "Wind" e un paio di altre storie. In uno di essi, la storia "The Forty-First", autore dipinge un ritratto di uno dei suoi colleghi nell'esercito zarista, e non ha nemmeno cambiare il suo rango e cognome – Govorukha-servo. La seconda storia è stato chiamato "il colore della stella". Nel 1924 sono stati pubblicati nelle riviste di Leningrado. Nello stesso anno ha pubblicato "Gala Peter" – un lavoro creato 8 anni fa. Ma poi non gli fu permesso di stampare la censura zarista.

Una vita dedicata al popolo

Da quel momento il periodo più fecondo nel scrittore. Gli eroi delle sue opere – la gente della rivoluzione. Cekista Orlov – il protagonista di "La storia delle cose semplici (1924). Evgeniy Pavlovich Adamov – generale che ha disertato Potere Popolare in "The Seventh Companion" (1927). Vita persone oneste e coraggiose descritti nelle sue opere, Boris Lavrenev. Nel 1925 ha provato la sua mano a dramma – ha scritto due non molto successo il gioco, "ammutinamento" e "Trasmissione". Avanti lavoro per il teatro – lo spettacolo teatrale "The Break", scritto per il 10 ° anniversario della rivoluzione. Divenne noto, e diverse generazioni successive di popolo sovietico poteva vederla sul palco di quasi tutti i teatri sovietici.

aziende finlandesi e l'attacco conseguente nazisti incontrati e già un famoso scrittore. Lavrenev spesso viaggiato per l'esercito come corrispondente per il giornale navale. I suoi articoli di prima linea erano vivi e vibranti – uno scrittore eroi dei suoi racconti ben noto. Dopo la guerra, gli fu affidato per guidare la sezione drammaturghi dell'Unione degli Scrittori.

Gli ultimi anni della sua vita BA Lavrenev impegnati nella traduzione in autori russi dalle repubbliche dell'Asia centrale e dei drammaturghi francesi. E un sacco di disegno. Pittura del famoso scrittore era dedicato con passione e incautamente. Le pareti del appartamento sulla strada Serafimovich erano appese le sue tele.

Boris Lavrenev cuore ha smesso di battere 7 GENNAIO 1959.