775 Shares 5569 views

Mandelshtam Nadezhda: biografia e ricordi

Mandelshtam Nadezhda … Questo incredibile donna della sua vita, morte e ricordi ha causato un grande scalpore in intellettuali russi e occidentali, che il dibattito sul suo ruolo negli anni Trenta e Quaranta difficili del XX secolo, il suo libro di memorie e l'eredità letteraria dura fino ad oggi. È riuscita a litigare e il divorzio su entrambi i lati del recinto degli ex amici. Rimase fedele al patrimonio poetico del marito scomparso tragicamente Osip Mandelstam. Grazie a lei, risparmiare un sacco del suo lavoro. Ma non solo che ha fatto la storia Nadezhda Mandelstam. I ricordi della donna per fare una vera e propria fonte storica del periodo terribile della repressione stalinista.


infanzia

Questa ragazza curiosa e di talento è nato nel 1899 in una famiglia di ebrei Khazin, che ha adottato il cristianesimo. Mio padre era un avvocato e la madre lavorava come medico. Nadia era figlia più giovane. Inizialmente, la sua famiglia ha vissuto a Saratov, e poi si trasferisce a Kiev. Ci e imparato futuro Mandel'stam. La speranza è venuto in palestra delle donne con una progressiva al momento del sistema di istruzione. Non tutti gli elementi sono stati dati a lei altrettanto bene, ma la maggior parte di tutto ciò che amava la storia. I genitori poi hanno i mezzi, di andare con la figlia di viaggiare. Così, Nadia era in grado di visitare la Svizzera, la Germania, la Francia. L'istruzione superiore non è completato, anche se lei è entrato nella facoltà di giurisprudenza dell'Università di Kiev. La speranza era affascinato dalla pittura, oltre ad anni difficili tuonato della rivoluzione.

L'amore di una vita

Questa volta è stato il più romantico nella vita della ragazza. Lavorando a Kiev in uno studio, ha incontrato il giovane poeta. Aveva diciannove anni, e lei era un sostenitore di "amore per un'ora", che era allora molto in voga. Pertanto, il rapporto tra i giovani fissato il primo giorno. Ma Osip così si innamorò di un artista brutta ma affascinante che ha vinto il suo cuore. Più tardi, ha detto che gli sembrava di sentirsi come se hanno poco tempo per godere della reciproca. La coppia era sposata, e ora si trattava di una vera e propria famiglia – Mandel'stam Nadezhda Osip. Marito terribilmente gelosa giovane moglie e non voleva separarsene. Osip conservato molte lettere alla moglie, che ha confermato le storie familiari i sentimenti della famiglia che erano tra i coniugi.

anni "nero"

Ma la vita di famiglia non era così rosea. Osip girato amorosa e adultera, Speranza era geloso. Vivevano in povertà, e solo nel 1932 ha ricevuto un appartamento di due stanze a Mosca. E nel 1934 il poeta Mandelstam è stato arrestato per poesie contro Stalin e condannato a tre anni di esilio nella città Chernyn (sul fiume Kama). Ma, come i dadi repressione poi appena iniziato a girare, Mandelshtam Nadezhda ha ricevuto il permesso di accompagnare il marito. Poi, dopo il fastidio di amici influenti, Osip pena commutata la sua proibizione a vivere nelle grandi città dell'Unione Sovietica, e la coppia è andato a Voronezh. Ma l'arresto ha rotto poeta. Divenne incline alla depressione e isteria, ha tentato di uccidersi, ha cominciato a soffrire di allucinazioni. La coppia ha cercato di tornare a Mosca, ma non ha ottenuto il permesso. E nel 1938, Osip è stato arrestato una seconda volta e ha ucciso un campo di transito in circostanze poco chiare.

La paura e la fuga

Mandel'stam Nadezhda è stato lasciato solo. Non sapendo della morte di suo marito, lei gli ha scritto una lettera in conclusione, che ha cercato di spiegare quello che vede i giochi dei bambini sono ora i loro litigi passati e lei è dispiaciuto per quei tempi. Poi sentì la sua vita miserabile perché non conoscono questo dolore. Ha conservato il manoscritto di suo marito. Aveva paura di perquisizioni e arresti, di memorizzare tutto ciò che ha creato, come la poesia, e la prosa. Pertanto, Nadezhda Mandelstam spesso riposizionare. Nella città di Kalinin ha catturato la notizia dell'inizio della guerra, e lei e sua madre sono stati evacuati in Asia centrale.

Dal 1942, vive a Tashkent, dove un finiture esterne liceo inglese insegnante e lavora. Dopo la guerra, Speranza si trasferisce a Ulyanovsk, e poi – a Chita. Nel 1955, divenne capo del dipartimento di inglese presso l'Istituto Pedagogico Chuvash, ci difende la sua tesi.

Gli ultimi anni della sua vita

Nel 1958, Mandelshtam Nadezhda Jakovlevna si ritira e si deposita nei pressi di Mosca, nella città di Tarusa. Ci sono molti ex prigionieri politici vivono e il posto era molto popolare tra i dissidenti. Fu lì Speranza scrive le sue memorie, inizia per la prima volta a pubblicare sotto uno pseudonimo. Ma le pensioni non sono abbastanza nella sua vita, e lei ottiene di nuovo un lavoro a Pskov Istituto Pedagogico. Nel 1965, Nadezhda Mandelstam ottiene finalmente monolocale a Mosca. Ha trascorso gli ultimi anni lì. Nel suo appartamento donna povera è riuscito a mantenere il salotto letterario, che rendono il pellegrinaggio non solo russa, ma anche l'intellighenzia occidentale. Allo stesso tempo, Speranza ha deciso di pubblicare un libro delle sue memorie in Occidente – a New York e Parigi. Nel 1979, ha iniziato ad avere problemi con il cuore al punto di gravi, che era stato prescritto il riposo a letto. Disposti accanto a suo dovere orologio poseli. 29 dic 1980 essa ha superato la morte. Spero di leggere il servizio di sepoltura nel rito ortodosso, e fu sepolto il 2 gennaio del prossimo anno su Troekurov cimitero.

Nadezhda Mandelstam: il libro e la reazione ad essi contemporanei

Dalla creazione di questo contatore dissidente meglio conosciuto per il suo "Memorie", che sono stati pubblicati a New York nel 1970, nonché ulteriori "secondo libro" (Parigi, 1972). Che ha provocato una reazione brusca da parte di alcuni amici di Speranza. Essi hanno scoperto che la moglie Osipa Mandelshtama distorcere i fatti e cercando di dirimere questioni personali nelle sue memorie. Poco prima della sua morte, ha visto la luce e di speranza "Terzo Libro" (Parigi, 1978). Sul loro tasse, lei intratteneva gli amici e ha comprato loro doni. Inoltre, tutti gli archivi del marito, il poeta Osip Mandelstam, la vedova consegnati Princeton University negli Stati Uniti. Lei non ha vissuto fino alla riabilitazione del grande poeta e vicino ha detto prima della sua morte che la stava aspettando. Questo è stato, Nadezhda Mandelstam. Biografia di questa donna coraggiosa ci dice che anche nei prossimi anni "neri" può essere un vero uomo decente.