83 Shares 2278 views

Kuna croata. La storia della valuta croata

La Repubblica di Croazia è recentemente diventato un pieno membro dell'UE. Tuttavia, questo stato non è incluso nella zona euro. La maggior parte dei viaggiatori prima volta in Croazia i turisti sono interessati a ciò che la valuta viene utilizzata in circolazione nel paese. La valuta nazionale è la kuna croata qui. Questi soldi sono andati allo Stato 1941-1945 ed è stato ancora una volta messi in circolazione nel 1994.


Storia di valuta

Dopo la seconda guerra mondiale in Croazia sono stati utilizzati come moneta di dinari jugoslavi. HRK Corso allora era 1-40. Vale a dire, una quarantina kun potrebbe ottenere un dinaro. Dopo aver ottenuto l'indipendenza, la leadership della Croazia del paese hanno deciso di tornare per l'utilizzo della propria moneta.

Nel 1994, il nuovo kuna croata, che sono stati scambiati per il dinaro jugoslavo al ritmo di 1-1000 sono stati messi in circolazione. Cioè, per mille dinari potrebbe ottenere uno kune. Il passaggio definitivo alla nuova valuta nazionale è stato completato da luglio 1995.

Ad oggi, il trattamento banconote e monete di diverse denominazioni utilizzato. Quindi, ci sono le banconote del valore nominale di cinque, dieci, venti, cinquanta, cento, duecento, 501 mila kune. Le monete sono disponibili in tagli da uno, due, cinque, dieci, venti e cinquanta tigli, così come uno, due, cinque e venticinque kune.

Quale valuta di prendere per la Croazia

Nella organizzazione e preparazione di un viaggio in Croazia è meglio comprare l'euro. Questa raccomandazione deriva dal fatto che il governo croato è un membro dell'Unione europea. euro di scambio per Coons è più redditizio e più conveniente rispetto, ad esempio, dollari o rubli. Inoltre, come il movimento senza ostacoli dell'Unione europea tra gli Stati, l'euro può essere necessaria nel caso di un viaggio in un tour di alcuni dei paesi limitrofi della Croazia. Si noti inoltre che lo scambio di euro per Coons non devono mostrare un passaporto, che è risparmiare notevolmente tempo turistico.

Sarà il modo per dire che la Croazia non si applica alcuna restrizione sulle importazioni di valuta estera. Tuttavia, Kuna croata non è coperto da questa regola liberale. Quindi, si può importare con non più di duemila in valuta locale. In questa denominazione non dovrebbe superare i cinquecento HRK.

Cambio valuta in Croazia

cambio valuta in Croazia è semplice. Allo stesso tempo, è ragionevole prendere in considerazione la scelta del luogo di tali operazioni. Non dappertutto è possibile trovare un tasso favorevole. Per esempio, gli alberghi si scambieranno il meno redditizio. Si consiglia di dare la preferenza a uffici di cambio specializzati e sportelli bancari. Inoltre, dovrebbe essere preso in considerazione e la commissione, che è caricato con l'attuazione delle operazioni. Tipicamente, è compreso tra 1,5 e 3%.

Sarà tra l'altro notare che oggi in Croazia ci sono più di 30 filiali di "Sberbank della Russia". Inoltre, per le strade si possono trovare molti sportelli bancomat tale istituzione.

kuna croata contro il rublo negli uffici "Cassa di Risparmio" ha un rapporto favorevole. Al momento, un rublo russo può ottenere dieci tigli croati. Va inoltre notato che al momento di lasciare il paese si raccomanda di scambiare i restanti valuta locale per l'euro o altre valute, come ad esempio dollari USA. Il fatto che la Kuna croata in Russia non è sempre accettata per lo scambio.

conclusione

In conclusione, va sottolineato che in Croazia, come in qualsiasi paese civile, si può pagare non solo in contanti croato Coons, ma con l'aiuto delle carte di plastica. Prendono in centri commerciali, ristoranti, stazioni di servizio automobilistico e di altre istituzioni. Kuna croata disponibile anche in ATM.