368 Shares 3478 views

La vita di Gesù Cristo

Nella storia umana, ci sono molte persone eccezionali le cui azioni hanno portato a sviluppi globali. Alcuni di loro – Yuliy Tsezar, Aleksandr Makedonsky, Napoleone, Iosif Stalin, Iisus Hristos … Il cognome, e oggi rimane un argomento di acceso dibattito. Alcuni lo considerano un impostore, mentre altri – una personalità eccezionale, e alcuni lo vedono come una persona di natura divina, o addirittura Dio stesso. Allora, che cosa è stato questo uomo? E se esistesse affatto come una vera e propria figura storica?


In primo luogo, prendere in considerazione il modo in cui la storia di Gesù Cristo, è interpretato dalla Bibbia stessa, dal momento che è la fonte principale da cui partire per conoscere lui le informazioni necessarie. Quindi, è un diretto discendente del re Davide, una volta monarca di Israele. Tiranno Erode di Giudea, dopo aver appreso da alcune fonti affidabili di nascita umana, che, secondo la profezia antica, destinato a diventare il re d'Israele e per preservare il loro potere e l'autorità dei loro discendenti hanno deciso di uccidere Gesù. Per fare questo, si dà l'ordine di uccidere tutti i neonati nella città dove il Cristo doveva nascere. Ma i suoi genitori sanno della catastrofe imminente e la fuga dal paese. Ritorno a casa dopo la morte di Erode. Crescendo, Gesù padronanza il mestiere del padre, è un buon falegname, e questo per vivere. E 'cresciuto molto in grado di assorbire rapidamente conoscenza, era interessato nella religione del suo popolo e in 12 anni, durante l'arrivo della sua famiglia a Gerusalemme, ha portato la discussione con i rappresentanti del clero.

Gesù la vita diventa molto intensa dal momento in cui è stato battezzato da un predicatore popolare tra la gente da Giovanni Battista. Da questo momento inizia la sua missione e le attività educative. Egli trova i suoi primi dodici discepoli, che diventano i suoi principali seguaci, trasferisce parte delle sue capacità. Svolge molti miracoli, la guarigione gravemente malato e persino resuscitare i morti. Predicando una nuova dottrina, il numero dei suoi follower sta crescendo rapidamente. Rendendosi conto che il suo lavoro – è una minaccia alla loro autorità, i capi religiosi fanno una cospirazione contro di lui. Protégé di imperatore romano in Occidente, che era allora parte dell'impero romano, Pontius Pilate hanno cercato di giustificare l'uomo, ma il clero ebraico esercita una forte pressione su di lui. Poi, cedendo al ricatto e volendo evitare una possibile rivolta, dà il consenso all'esecuzione del Messia. Gesù, esausto per la tortura, crocifisso sulla croce (o secondo alcune altre fonti – su una colonna normale senza traversa). Il suo corpo giaceva nella tomba per tre giorni, e poi scomparve. Secondo la Bibbia, la vita di Gesù è stato dato per la redenzione dei peccati umani. Dopo la sua morte, è apparso più volte ai suoi discepoli.

Così, abbiamo brevemente considerato la vita di Gesù Cristo sulla base di fonti bibliche. Ora, vale la pena menzionare la possibile testimonianza della realtà del Messia, diretta e indiretta. Antico frammento di papiro dal testo del Nuovo Testamento datato a circa 125-150 anni. DC. Sono stati trovati anche, "i rotoli di Qumran" con il testo evangelico. Questo reperto archeologico ha Rigetta la speculazione circa in ritardo la scrittura del Nuovo Testamento. Il metodo di esecuzione di Cristo storicamente autentica, confermata i ritrovamenti di resti di quelli eseguiti. Pontius Pilate, che è stato costretto ad accettare l'uccisione del Redentore, non è un personaggio mitico e una persona reale. Il suo nome è rimasto sul muro del teatro romano, scoperto durante gli scavi a Cesarea. E 'stato nominato Prefetto (piuttosto che il procuratore, come suo successore) – questa è la posizione, ed è menzionato nei Vangeli degli Apostoli. I "Antichità Giudaiche" Iosifa Flaviya possono trovare un passaggio che descrive Gesù come "uomo saggio, che conduce una vita virtuosa", ed è anche parzialmente confermato ciò che era scritto nel Vangelo. Altrove in questo stesso lavoro è una descrizione dell'esecuzione di Jacob, relativa di Gesù. Inoltre, negli scritti di autorevoli studiosi romani – Svetonio, Plinio e Tacito – di cui anche a questa persona, insieme a una descrizione delle attività dei suoi primi seguaci e persecuzioni dirette contro di loro dagli imperatori romani.

Così, la biografia di Gesù Cristo è una parziale conferma in alcune fonti storiche. I suoi insegnamenti si basano sulla obbedienza a Dio e l'amore per le persone. Ancora oggi, molte decine di milioni di persone credono che la vita di Gesù Cristo come modello da imitare.